Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  01 aprile 2021

1° aprile: Quando il pesce d'aprile diventa rock

Anche i musicisti non si lasciano scappare la possibilità di celebrare il 1° aprile con un bel pesce d'aprile. Ecco qualche esempio di pesce d'aprile rock

Il 1° aprile, si sa, è sinonimo di scherzi e burle di ogni tipo, il 'pesce d'aprile' - o 'april fools' come lo chiamano gli anglosassoni - un giorno dell'anno dedicato al tirare scherzi, a volte brutti a volte meno, a chiunque. Anche i musicisti della scena mondiale non si sono mai risparmiati in tal senso e attraverso comunicazioni su propri canali ufficiali, dichiarazioni o addirittura eventi, hanno preso in giro i propri fan, la stampa o l'opinione pubblica.

In questo articolo vi raccontiamo di alcuni artisti burloni che non si sono fatti scappare l'occasione per realizzare il loro personalissimo pesce d'aprile.

Il party di David Bowie per il libro immaginario

David Bowie non era solo un uomo di grande intelligenza ma anche di spirito e non è una sorpresa che, a modo suo, anche lui abbia deciso di seguire l'onda del pesce d'aprile.

Nel 1998 il Duca Bianco si unì allo scrittore William Boyd per un pesce d'aprile rivolto a tutto il mondo della cultura. Boyd pubblicò un libro per la casa editrice di Bowie su un pittore, Nat Tate, morto suicida negli anni'60. Bowie organizzò un grande party nello studio di Jeff Koons a Manhattan per lanciare il libro invitando artisti, giornalisti e rappresentanti della cultura.

Peccato che, in realtà, Nate non fosse altro che un personaggio inventato da Boyd, una grande truffa che fu appoggiata anche da altri personaggi come David Lister, critico d'arte dell'Independent, che chiese agli invitati i loro ricordi sul grande Tate e molti, ignari dello scherzo, raccontarono di quando lo avevano incontrato negli anni '60 visitando le sue mostre.

L'incidente dei Tool

In pieno stile Tool lo scherzone fatto dalla band di Maynard James Keenan nel 1997. Un pesce d'aprile circondato da un'ironia alquanto dubbia che non poche preoccupazioni addusse ai fan della band. Utilizzando il loro sito semi-ufficiale, il 1° aprile i Tool comunicarono di aver avuto un brutto incidente automobilistico con il tour bus. I dettagli erano vaghi e l'unica cosa che si sapeva era che le condizioni di salute di almeno tre membri della band erano gravi, ricoverati in situazione critica avrebbero dovuto annullare le date del tour previste per i mesi successivi.

Se per i Tool lo scherzo era sembrato un pesce d'aprile perfetto e divertentissimo, i fan della band non furono dello stesso parere e iniziarono a preoccuparsi seriamente per i loro beniamini al punto che la band e la loro etichetta discografica furono costretti ad emettere una nuova nota, questa volta ufficiale, scusandosi pubblicamente per il tiro mancino.


1° aprile: Quando il pesce d'aprile diventa rock

Quei poco seri dei Coldplay

Nonostante il loro aspetto sempre piuttosto serio, nel corso degli anni i Coldplay si sono dimostrati abbastanza sensibili al pesce d'aprile, una traduzione che hanno voluto onorare in più occasioni. Una volta, nel 2009, la band di Chris Martin ha annunciato sul proprio sito ufficiale che avrebbe fatto qualcosa mai fatto prima da un musicista: registrare in un ambiente senza gravità. I Coldplay si sarebbero imbarcati su un aero Boeing 727 modificato, con tanto di tute personalizzate, per suonare a gravità zero mentre Brian Eno li avrebbe registrati utilizzando un mangianastri degli anni '60.

"Abbiamo cercato per anni l'ambiente giusto per registrare il rullante in modo perfetto e sembra che il modo migliore sia in assenza di gravità" avevano scritto i Coldplay, ovviamente era tutto falso.

L'anno dopo si erano anche prodigati in qualcosa di meno cervellotico come il lancio della loro fragranza "Angst by Coldplay", un profumo fatto di 'sangue, sudore e lacrime' realizzato da produttori equo e solidali con un packaging disegnato da Brian Eno.

C'era anche un cartellone pubblicitario con il chitarrista Jonny Buckland trasformato in fisicatissimo modello.


Björk cantante dei Led Zeppelin

La potenza vocale del folletto islandese Björk è senza ombra di dubbio. Un'artista che, però, ha sempre fatto della sperimentazione e dell'avanguardia il proprio credo e che ha sempre poco avuto a che fare con il classic rock. Per questo motivo e anche per la boutade assolutamente improbabile fece ridere il pesce d'aprile che nel 2009 l'artista di album culto degli anni '90 come "Post" ed "Homogenic" ha fatto comunicando attraverso i proprio canali ufficiali di essere diventata la nuova cantante dei Led Zeppelin.

Björk avrebbe dovuto unirsi ai Led Zeppelin al posto di Robert Plant per un tour estivo con la pretesa di suonare solo ed esclusivamente canzoni da "Led Zeppelin I" e "Led Zeppelin IV".


Gli Hanson dello Iowa

Ricordereste sicuramente gli Hanson, band americana composta da tre fratelli che negli anni '90 salirono ai primi posti delle classifiche grazie alla hit mondiale 'Mmmbop'. Quello che forse non sapete, invece, è che i biondi ragazzi autori di una delle più grandi hit pop dei 90s decisero di cambiare totalmente genere per fare il loro pesce d'aprile nel 2011. Lo scherzo dei fratelli Hanson, infatti, consisteva in un annuncio improbabile, quello di un album di cover composto interamente da reinterpretazioni delle canzoni degli Slipknot.

Pensate brani come The Heretic Anthem e Skin Ticket rifatti in chiave pop dagli Hanson, probabilmente una cosa davvero spaventosa.

Per rendere il tutto più credibile gli Hanson pubblicarono anche un video rubato dalle sessioni di registrazione del disco in cui venivano ripresi mentre lavoravano alla cover di Wait and Bleed, primo singolo ufficiale degli Slipknot.