Logo Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  28 febbraio 2017

28 febbraio 1942: nasceva Brian Jones

Era stato il vero fondatore dei Rolling Stones. Ancora oggi è giallo sulla sua morte

Chissà come avrebbe affrontato, oggi, il suo 75mo compleanno. Forse avrebbe ricordato sorridendo che già da bambino era un prodigio di multistrumentista: dal pianoforte al clarinetto, dalla chitarra folk al sassofono jazz. Era rimasto folgorato da Charlie Parker, solo più tardi sarebbe arrivata l'infatuazione per il blues, poi per gli esotismi del sitar e della musica marocchina. Era stato lui, Brian Jones, a fondare i Rollin' Stones (all'inizio il nome della band era con l'apostrofo), e Keith Richards vi era stato trascinato dentro, come chitarrista ritmico in prova, da Mick Jagger. Brian visse e incarnò tutta la leggendaria parabola della band negli anni Sessanta: dalle cover dei grandi padri del blues fino ai pezzi firmati (e qui Jagger e Richards, con il produttore Andrew Loog Oldham, presero il sopravvento); dalla stagione della psichedelia fino a un più asciutto, selvaggio, inimitabile marchio rock. Due arresti per droga, un ricovero in ospedale mentre la sua Anita Pallemberg scappava con Keith. Gli ultimi suoi contributi per la band sono in "Beggars Banquet", l'ultimo live è quello per il "Rock'n'roll Circus" del dicembre 1968. Poi il tragico epilogo.


Brian Jones

A giugno del 1969 Jagger, Richards e Charlie Watts incontrano Jones per chiedergli formalmente di abbandonare il gruppo, che è alle prese con sfiancanti tournée mentre lui non è neppure in grado di reggersi in piedi. Brian fa buon viso a cattivo gioco, ma il 3 luglio seguente la fidanzata Anna Wohlin lo trova esanime sul fondo della piscina della loro villa nel Sussex. La ragazza lo crede ancora vivo, ma non è così. Come muore Brian Jones? L'autopsia non rileva quantità smodate di droga o di alcol, una causa potrebbe essere l'asma, di cui il musicista soffriva dalla nascita. Anni dopo, la Wohlin sposa la tesi dell'omicidio da parte di un costruttore vicino agli Stones, Frank Thorogood, che avrebbe confessato il delitto sul letto di morte. Ma nel 2013 la figlia di Thorogood svela nuovi dettagli: quella notte nella villa c'erano stati anche Mick e Keith, e ne era nato un alterco con Brian sull'uso del marchio Rolling Stones dopo la separazione. Come sia, il 5 luglio 1969 la band (con il nuovo chitarrista Mick Taylor) omaggiò lo scomparso con un colossale concerto ad Hyde Park. Mick aprì scatole contenenti migliaia di farfalle bianche, ma queste erano quasi tutte morte per il gran caldo. Pareva una beffa postuma di Brian, membro insigne del "club dei 27".


(I Can't Get No) Satisfaction (Charlie is my Darling - Ir...

Music video by The Rolling Stones performing (I Can't Get No) Satisfaction. (C) 2012 ABKCO Films/Because Entertainment