Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  04 dicembre 2020

4 dicembre 1971: l’incendio che ispirò “Smoke on the water” dei Deep Purple

Uno dei pezzi più apprezzati dei Deep Purple, “Smoke on the water”, non esisterebbe se non fosse per un incidente che coinvolse anche un’altra leggenda del rock, Frank Zappa.

La storia del rock è costellata di avvenimenti, ricorrenze e coincidenze che molto spesso rasentano il limite del verosimile. 

Un esempio è l’incendio che devastò il teatro del Casinò di Montreux nel 1971: se non fosse per questo incidente oggi non avremmo uno dei pezzi più amati dei Deep Purple e del rock in generale, “Smoke on the water”.


Una somma di coincidenze

Prendete una leggenda del rock come Frank Zappa, aggiungete un concerto con un pubblico infuocato, una band di passaggio per registrare il nuovo album e un incidente nel corso della serata: avrete la ricetta perfetta per sfornare un successo. Ed è proprio così che è andata la storia.

Era il 4 dicembre del 1971 e i Deep Purple si trovavano a Montreux, in Svizzera, per registrare l’album “Machine Head” in una delle strutture del vicino Casinò, grazie al famoso  studio di registrazione mobile di proprietà dei Rolling Stones, il “Rolling Stones Mobile Studio”.

Per pura coincidenza, quella sera al Casinò di Montreux si esibiva Frank Zappa accompagnato dai suoi The Mothers of Invention.

Durante il concerto, però, uno spettatore sparò con una pistola lanciarazzi contro il soffitto ricoperto di rattan. Il fuoco cominciò a divampare immediatamente e il concerto venne interrotto per mettere in sicurezza gli spettatori e la band.

Per fortuna non ci furono feriti gravi, ma il Casinò di Montreux andò totalmente distrutto nell’incendio e venne riaperto solo nel 1975.


Dall’incidente alla creatività

Nessuno poteva immaginare che alla scena stessero assistendo anche i Deep Purple, comodamente affacciati alle finestre dell’hotel poco distante in cui alloggiavano.

Dal loro punto di vista, il fumo che si diffondeva sul Lago Lemano sarebbe ben presto diventato “fumo sull’acqua”, cioè “Smoke on the water”.

Il titolo del pezzo fu un’idea del bassista del gruppo, Roger Glover, al risveglio dopo un incubo in cui aveva rivissuto la notte dell’incidente. Il brano rimase però solo una bozza ancora per qualche tempo, dovendo dare la precedenza ai brani da inserire nel nuovo album.


La seconda casualità

Dato che il Casinò era ormai perso per via dell’incendio, i Deep Purple si trovarono così senza un luogo dove registrare e decisero di utilizzare momentaneamente un teatro abbandonato, per spostarsi poi al Montreux Grand Hotel, trasformandolo in uno studio improvvisato. Qui registrarono la maggior parte dei brani di quello che sarebbe stato il loro album più venduto, “Machine Head”.

Al termine delle registrazioni si accorsero però di avere bisogno di un ultimo brano per completare l’album e ripresero quindi la bozza del pezzo ispirato alla notte dell’incidente. Ne nacque un resoconto dettagliato di quella sera: “Smoke on the water”.

Il pezzo fu inserito nell’album “Machine Head” pubblicato nel 1972, ma non venne inizialmente presentato come singolo, perché il gruppo non si aspettava alcun successo da questa canzone.

Fu solo nel 1973, quando il brano venne pubblicato negli Stati Uniti e raggiunse il 4° posto in classifica che le cose cambiarono: “Smoke on the water” divenne una delle canzoni più apprezzate del gruppo e, grazie alla struttura estremamente facile e basata su quattro accordi, uno dei primi pezzi su cui si cimentano i chitarristi rock in erba.


4 dicembre 1971: l’incendio che ispirò “Smoke on the water” dei Deep Purple

La descrizione dell’incendio

Sebbene si tratti di una canzone, il testo di “Smoke on the water” rappresenta una descrizione minuziosa e dettagliata di ciò che avvenne effettivamente nel Casinò di Montreux quella notte del 4 dicembre 1971.

A seguire il testo do Smoke On The Water:

We all came out to Montreux

On the Lake Geneva shoreline

To make records with a mobile

We didn’t have much time

Frank Zappa and the Mothers

Were at the best place around

But some stupid with a flare gun

Burned the place to the ground

Smoke on the water, fire in the sky

They burned down the gambling house

It died with an awful sound

Funky Claude was running in and out

Pulling kids out the ground

When it all was over

We had to find another place

But Swiss time was running out

It seemed that we would lose the race

Smoke on the water, fire in the sky

We ended up at the grand hotel

It was empty cold and bare

But with the Rolling Stones truck thing just outside

Making our music there

With a few red lights and a few old beds

We make a place to sweat

No matter what we get out of this

I know we’ll never forget

Smoke on the water, fire in the sky


Deep Purple's Smoke On The Water (Official Film Clip)

Deep Purple's Smoke On The Water (Official Film Clip)