Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  10 giugno 2021

55 anni fa l'esordio di Janis Joplin con i Big Brother & The Holding Company

Il 10 giugno 1965 Janis Joplin saliva per la prima volta sul palco con i Big Brother & The Holding Company all'Avalon Ballroom di San Francisco

Venerdì 10 giugno 1966 Janis Joplin saliva per la prima volta sul palco dell'Avalon Ballroom di San Francisco come cantante dei Big Brother & The Holding Company, l'inizio di un'avventura che avrebbe travolto tutti grazie alla sua impressionante presenza e ad una voce blues da brividi.

L'esordio di Janis

Sono passati esattamente 55 anni da quel 10 giugno 1966 in cui una delle più grandi vocalist nella storia del rock, Janis Joplin, salì per la prima volta sul palco con i Big Brother & The Holding Company.

Janis Joplin riuscì in poco tempo a lasciare un'impronta indelebile nella storia della musica, una vita breve ma intensa che ha fatto di 'Pearl' una delle cantanti più iconiche di tutte i tempi.

Janis era nata a Porth Arthur, una città del Texas, e già da molto giovane iniziò ad interessarsi alla musica e in particolare al blues cominciando anche a cantare nel coro della città.

Nel 1963 decise di lasciarsi alle spalle tutto e andare via raggiungendo San Francisco in autostop. Lì, un anno dopo, incontrò e fece amicizia con Jorma Kaukonen - futuro chitarrista dei Jefferson Airplane - con cui iniziò a registrare una serie di standard blues.

Preoccupati per il suo costante abuso di droghe pesanti, i suoi amici spinsero Janis a tornare in Texas per cercare di rimettersi in sesto con l'aiuto della famiglia. Cosa che cercò di fare mettendo da parte droghe e alcol e iscrivendosi all'università. Intanto cercava di farsi un nome come musicista suonando in alcuni club locali accompagnandosi solo con la chitarra e registrò anche un demo di sette tracce.


55 anni fa l'esordio di Janis Joplin con i Big Brother & The Holding Company

L'incontro con i Big Brother & The Holding Company

Ma quando decollò davvero la sua fama? Se bisogna individuare un momento esatto in cui Janis Joplin passò dall'essere una ragazzina del Texas a vera stella, beh, quel momento è sicuramente la serata dell'Avalon Ballroom.

In qualche modo la sua musica arrivò alle orecchie dei Big Brother And the Holding Company, band psichedelica di San Francisco che si stava facendo un nome nell'area.

Il promoter Chet Helms decise di far incontrare le due parti colpito dalla sua voce blues che reputò essere perfetta per i Big Brother.

In un primo momento i membri della band erano titubanti, quantomeno sospettosi nei confronti di questa ragazza completamente diversa da loro, una sempliciotta, mentre loro erano degli hippie con pretese da rockstar.

Janis dal canto suo aveva un fragilità di fondo che si portava dagli anni della scuola, dall'essersi sempre sentita una diversa e trattata come tale, un'insicurezza che si rifletteva anche nella considerazione su se stessa filtrata attraverso il pensiero degli altri.

Proprio le differenze tra Janis e la band non permisero di iniziare con il piede giusto e del resto come poteva essere altrimenti? I Big Brother erano una band rock, tra le migliori di quelle emergenti in una città che era in grande fermento. Club pieni, giornali locali che gli davano spazio e ora questa ragazza campagnola che pretendeva di arrivare e dettare legge mentre loro, pensavano, gli stavano facendo solo un favore.

Proprio questo contrasto però si rivelò essere interessante come apparve evidente il 10 giugno del 1966 sul palco dell'Avalon.

Janis non era ancora la Janis che conosciamo tutti, sarebbe servito ancora qualche mese per creare quel mostro di energia che stregò tutti a Monterey Pop, ma era brava, molto brava.

I Big Brother erano rumorosi e rischiavano di sommergere quella ragazza che si era parata davanti a loro ma proprio quel sound fece decollare Janis, le fece capire che era proprio quello ciò che stava cercando.

Il folk era bello ma, in fondo, Janis era rock ben prima di iniziare a suonarlo, una voce intensa e sporca che in questo nuovo contesto diventava una bestia a parte.

Un primo passo, un tassello che portò i Big Brother e Janis a registrare il primo album di debutto a fine anno e suonare, suonare, provare fino a quel fatidico live al Monterey Pop Festival del 1967 in cui Janis mostrò a tutti di che pasta era fatta e consacrò per sempre il suo mito.