Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  12 aprile 2021

60 anni fa Yuri Gagarin era il primo uomo nello spazio, cinque canzoni spaziali per ricordarlo

60 anni fa, il 12 aprile 1961, Yuri Gagarin diventava il primo uomo nello spazio. Vogliamo ricordarlo con cinque canzoni spaziali, da David Bowie a Brian May

Sono passati esattamente 60 anni da quel 12 aprile 1961 in cui Yuri Gagarin diventò il primo uomo nello spazio facendo uno sprint tra le stelle nella corsa allo Spazio che vedeva rivali Stati Uniti e Unione Sovietica.

60 anni fa il primo volo in orbita attorno alla Terra, quello del sovietico Yuri Gagarin, un episodio che fu storico nella contingenza - eravamo nel bel mezzo della Guerra Fredda - ma ancora più importante per tutta l'umanità che da quel momento aprì una porta verso l'universo dando il via alle esplorazioni spaziali.

A bordo della Vostok 1 Gagarin consegnò il suo nome alla storia diventando un vero e proprio eroe, non solo in Unione Sovietica, una figura celebrata a più riprese anche dal mondo dell'arte, della scrittura e della musica.

Un tema, quello dello spazio in generale, che da sempre è fonte di ispirazione per i musicisti e che vogliamo ricordare con cinque canzoni pensate con la testa fra le stelle.

David Bowie - Space Oddity

La nostra 'Gagarin playlist' dedicata ai viaggi nello spazio non poteva iniziare che con lui, David Bowie, l'alieno, l'uomo caduto sulla Terra che sin dal primo successo con 'Space Oddity' decise di evidenziare la sua fascinazione per l'universo. La vista della Terra dallo spazio è affidata ad uno dei primi personaggi di Bowie, Major Tom, un astronauta che racconta la sensazione di fluttuare nella sua piccola navicella mentre la Torre di controllo cerca di stabilire un contatto. Una figura che tornerà anche in futuro in 'Ashes To Ashes' dove si scoprirà che l'eroico Major Tom era in realtà un tossico che fluttuava nel 'suo'spazio.

Il brano fu pubblicato proprio a ridosso della missione di Neil Armstrong e Buzz Aldrin che con l'Apollo 11 furono i primi uomini a mettere piede sulla luna il 20 luglio del 1969.

L'altra famosissima canzone spaziale di Bowie è sicuramente 'Life On Mars?' che recentemente ha registrato anche un giovane artista come Yungblud. Proprio la versione fatta da Yungblud in un evento per celebrare i 5 anni dalla scomparsa di Bowie è stata utilizzata dalla NASA Come colonna sonora dell'atterraggio del rover Perseverance sul Pianeta Rosso.


Police - Walking On The Moon

A proposito di passi sulla luna anche i Police di Sting si sono lasciati ispirare dal satellite in uno dei brani più famosi della band, 'Walking On The Moon'. Il brano, inserito nell'album del 1979 "Regatta De Blanc" è stato il secondo singolo della trio britannico a raggiungere il numero uno in classifica.

Con un sound fortemente reggae, 'Walking On The Moon' inizia descrivendo la sensazione dell'assenza di gravità, i passi 'giganti' che gli astronauti compiono somigliano - per Sting - a quelli che sembra di fare quando si è innamorati, quando si ha la sensazione di camminare a mezz'aria come era successo a lui per una delle sue prime fidanzate.


Brian May and Tangerine Dream - Supernova

Quella del chitarrista dei Queen Brian May per lo spazio è più di una fascinazione, è una vera e propria passione che lo ha portato a studiare e diventare astrofisico, un ruolo con il quale ha anche scritto libri e collaborato con la NASA.

Nel 2011 May prese parte allo Starmus Festival di Tenerife per celebrare i 50 anni dal viaggio di Yuri Gagarin nello spazio e per l'occasione collaborò con la band elettronica di culto dei Tangerine Dream per una canzone inedita e uno show diventato un doppio album dal titolo "Starmus - Sonic Universe". Lo spettacolo si aprì proprio con l'inedita collaborazione tra Brian May e i Tangerine Dream dal titolo 'Supernova', un mix psichedelico di beat elettronici e feedback di chitarra dedicato a Gagarin.



60 anni fa Yuri Gagarin era il primo uomo nello spazio, cinque canzoni spaziali per ricordarlo

Deep Purple - Space Truckin'

Contenuta in uno degli album più famosi dei Deep Purple, "Machine Head", 'Space Truckin'' è una vera e propria cavalcata spaziale che chiude il disco. Se l'album si apre con 'Highway Star' che, a dispetto della stella nel titolo, parla della velocità on the road, 'Space Truckin' vuole quasi idealmente segnare un passaggio dalla Terra all'infinità della galassia. Un viaggio a tutta velocità tra i pianeti del sistema solare caratterizzato dalle bordate di Ritchie Blackmore e dal ritmo ossessivo di Paice alla batteria.



Public Service Broadcasting - Gagarin

I Public Service Broadcasting, la band inglese che ha fatto propria la caratteristica delle sonorizzazioni utilizzando strumenti ma anche sample e sound library con rumori e suoni di archivio, ha pubblicato nel 2005 un album interamente dedicato alla corsa allo spazio e intitolato "The Race For The Space". Un disco ispirato dalla sfida spaziale tra USA e URSS dove ogni brano è legato alle missioni spaziali e che ha il suo apice proprio nel singolo 'Gagarin'.