Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  01 giugno 2020

Space X, gli astronauti della Crew Dragon ascoltavano AC/DC e Black Sabbath

Gli astronauti della Crew Dragon si sono preparati al lancio della navicella spaziale ascoltando musica rock

Lo scorso weekend il mondo dello spazio e della tecnologia, hanno potuto testimoniare un nuovo, storico capitolo con il lancio della navicella Crew Dragon della Space X, la compagnia del miliardario visionario Elon Musk. Stando a quanto riporta la CNN, un momento così importante ha avuto come colonna sonora due band monumentali della storia del rock che hanno accompagnato con la loro musica l'arrivo al Kennedy Space Center di Cape Canaveral dei due astronauti titolari della missione Demo-2.

La colonna sonora della Crew Dragon

Bob Behnken e Doug Hurley, questo il nome dei due astronauti impegnati in questo momento storico, la prima volta di un lancio verso lo spazio effettuato con il supporto di una società privata e il primo dal 2011 da suolo americano, hanno deciso di caricarsi ascoltando della salutare musica rock e metal prima di arrivare alla piattaforma di lancio del Kennedy Space Center in Florida e salire sulla capsula Crew Dragon.

Secondo la CNN, a caricare i due astronauti prima della missione ci sarebbero stati gli AC/DC e i Black Sabbath. Nello specifico Benkhen ed Hurley stavano ascoltando 'Back In Black' e 'Planet Caravan', canzoni estratte rispettivamente dall'omonimo album degli AC/DC pubblicato nel 1980 e dal capolavoro dei Black Sabbath "Paranoid" uscito nel 1970.

Behnken in particolare è un grande fan del genere e durante la sua ultima missione circa dieci anni fa pare abbia affrontato la missione ascoltando a manetta "Parabola" dei Tool.

Con un notevole senso dell'ironia, il giornalista della CNN John Berman ha commentato le fasi di lancio sottolineando la musica ascoltata dagli astronauti."Ci è stato detto che gli astronauti hanno ascoltato 'Back In Black' degli AC/DC lungo la strada diretta al razzo. Nello stesso stile, potremmo dire 'For those about to launch, we salute you".

La reazione di Geezer Butler

Planet Caravan è una delle canzoni più particolari dei Black Sabbath e più che appartenere al lato metal della band, si ricorda per essere uno degli episodi della loro discografia che più attinge all'immaginario e al sound psichedelico.

Il brano sembra particolarmente adatto alla situazione e racconta di alcuni misteriosi viaggiatori dello spazio che viaggiano tra le stelle e si apre con versi come "We sail through endless skies, Stars shine like eyes, the black night sighs".

Geezer Butler, bassista dei Black Sabbath e autore del testo di 'Planet Caravan', ha appreso la notizia e ha commentato un tweet di sua moglie che diceva "Sono sicura che l'ultima cosa che Geezer pensava quando ha scritto questi versi cinquant'anni fa, è che nel 2020 gli astronauti si sarebbero svegliati nello spazio con questa".

Butler ha semplicemente scritto " 'Into the void', la prossima volta " riferendosi al brano contenuto nell'album dei Black Sabbath "Masters Of Reality".


Il lancio della Crew Dragon

Il lancio della missione Demo-2 è stata un successo e la copia di astronauti Bob Behnken e Doug Hurley sono stati portati in orbita dal razzo Falcon 9 a bordo della Crew Dregon con decollo puntuale alle 21.22 di sabato 30 maggio dalla rampa di lancio 39A del Kennedy Sapce Center di Cape Canaveral, in Florida. Behmken e Hurley sono riusciti a fare ingresso nel laboratorio orbitante della ISS circa tre ore dopo l’attracco. 

Space X, gli astronauti della Crew Dragon ascoltavano AC/DC e Black Sabbath

AC/DC - Back In Black (Official Video)