Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  14 dicembre 2020

AC/DC, la canzone più odiata da Angus Young

Angus Young ha rivelato in un'intervista qual è la canzone degli AC/DC che odia di più

Gli AC/DC sono tornati il mese scorso con il nuovo, attesissimo album "Power Up", ultimo capitolo di una lunghissima e onorata carriera in cui, secondo il chitarrista Angus Young, c'è stato anche qualche scivolone. Il membro fondatore della leggendaria rock band australiana ha infatti parlato in una recente intervista di quale canzone degli AC/DC odia di più

Quale canzone degli AC/DC odia Angus Young?

Parlando in una recente intervista, il chitarrista e membro fondatore degli AC/DC Angus Young, ha risposto a chi gli chiedeva quale fosse la canzone della band australiana di cui più si è pentito in carriera.

Per trovare quello che secondo Angus Young è il brano che gli AC/DC non avrebbero mai dovuto pubblicare bisogna fare un salto fino agli esordi con il primo singolo pubblicato nel 1975 come primo estratto dall'edizione australiana dell'album di debutto, 'Love Song'.

"Sul nostro primo album, 'High Voltage', abbiamo fatto una canzone che si chiamava 'Love Song' - racconta Angus - che era qualcosa che non ci rappresentava molto. Non saprei dire se il nostro fosse un tentativo di fare il verso alle canzoni d'amore dell'epoca, perché i versi erano opera di Bon Scott. Sinceramente non ricordo nemmeno i versi".


Il successo di una B-Side

'Love Song' è un brano che Angus Young odiava davvero perché non rappresentativo di ciò che gli AC/DC avevano in mente e, fortunatamente, il tentativo andato a vuoto dell'etichetta discografica di allinearsi a ciò che all'epoca si ascoltava in radio: "Ricordo quella canzone principalmente perché il tizio che lavorava per la nostra etichetta ci disse che era quello che all'epoca andava sulle radio locali, musica soft. Pensò di pubblicare il pezzo nel tentativo di ottenere passaggi in radio e ricordo di aver pensato 'Quale persona mai sana di mente vorrebbe pubblicare una roba del genere?'".

E infatti la storia racconta di una canzone che non finì per definire gli AC/DC ma, anzi, aiutò la band a prendere un'altra strada e dare successo alla b-side del singolo: "Siamo stati molto fortunati, perché i responsabili delle stazioni radio ci avevano visto dal vivo e sapevano che noi non eravamo quelli. Quindi i programmatori musicali delle radio iniziarono a girare il disco e scegliere la b-side, una cover di uno standard blues chiamato 'Baby, Please Don't Go'. Quindi la verità è che siamo riusciti a fare il nostro primo successo con una B-side. Per noi è stata una salvezza".


L'ultimo video degli AC/DC

La scorsa settimana gli AC/DC hanno pubblicato un nuovo video da "Power Up", quello che accompagna il singolo 'Demon Fire'. Il video, in computer graphic, mostra una corsa automobilistica diabolica su quella che è a tutti gli effetti una 'Highway To Hell', un'autostrada per l'inferno con tanto di segnaletica. Tra i cartelli che pubblicizzano Power Up a bordo strada, in un clima demoniaco a tinte rossonere, c'è anche un omaggio a Malcolm Young, il chitarrista e fratello di Angus scomparso tre anni fa, che viene ricordato nel cartello che riporta la scritta "This One's For You Mal".

"Power Up" è stato uno dei ritorni più attesi da tutta la comunità rock mondiale che ha premiato il diciassettesimo album della rock band australiana facendolo arrivare nella prima settimana al primo posto delle classifiche degli album più venduti in ben 18 paesi differenti.

Con "Power Up" gli AC/DC sono diventati gli unici artisti australiani a raggiungere il primo posto nella loro terra di origine in cinque decenni differenti: da "Back In Black" del 1980 ad oggi.


AC/DC, la canzone più odiata da Angus Young