Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  11 giugno 2020

Alice Cooper racconta a Radiofreccia delle avventure con Dalì e Lennon, di Detroit e dei 'Vampires'

Il grande rocker di Detroit ci ha parlato del singolo 'Don't Give Up',del prossimo album "Detroit Stories", degli Hollywood Vampires e ha svelato aneddoti unici

Immaginate di dover incontrare, anche se a distanza, Alice Cooper. Il grande Alice Cooper, il re dello shock rock, un maestro del palco e del rock, uno che nella vita ne ha viste e fatte di ogni e che ha costruito una carriera strizzando l'occhio segnato dal trucco dark all'iconografia dei film horror

Ecco, ora immaginate che il fuso orario tra Italia e Stati Uniti vi obblighi a orari che in una qualsiasi altra situazione si sarebbero potuti rivelare scomodi ma che per un'intervista ad Alice Cooper sembrano perfetti.

Immaginate di essere in una stanza, le lancette indicano la mezzanotte, e avere dall'altra parte dello schermo live dall'Arizona Mr.Alice Cooper, può andare meglio di così? No, decisamente no, ed è proprio quello che è successo al nostro Nessuno che per l'occasione ha sfoggiato la sua maglietta a tema Dracula preferita e ha fatto una lunga chiacchierata con Alice parlando di Detroit, degli Hollywood Vampires e delle scorribande fatte durante la sua vita con personaggi leggendari come Salvador Dalì e John Lennon.

In apertura una emozionatissima TiTania che si è innamorata del rock proprio grazie ad Alice Cooper, e che è anche riuscita ad immortalare il suo volto nel video per 'Don't Give Up', ultimo video del rocker di Detroit attualmente nella Top 20 di Radiofreccia. Noi vi consigliamo però di buttare un occhio anche ai primi minuti per vedere il suo sguardo che sarà sicuramente immortalato in qualche meme.


Don't Give Up e Detroit Stories

Proprio a proposito della risposta dei fan per il video di Don't Give Up e all'impatto avuto anni fa sul pubblico italiano, Alice Cooper rivela che i contributi degli ammiratori per partecipare al video sono stati tantissime, decisamente molte migliaia in più di quanto previsto e sul pubblico italiano ha aggiunto: "Sai, per molto tempo l'Italia suonava un sacco dance. Poi abbiamo iniziato ad arrivare assieme ad altre band rock ed è nata una nuova generazione di hard rockers."

Il brano è un invito rivolto al popolo americano a reagire contro il coronavirus e una lettera diretta al responsabile della pandemia:

"I casi stanno diminuendo, come in Italia. Mi sono stancato di sentirmi una vittima per cui ho deciso di parlare direttamente al virus e dirgli 'noi siamo gli uomini, tu sei solo un virus'. Durerai un mese al massimo e noi saremo ancora qui. Prenderemo il toro per le corna e non ci sentiremo più vittime. Passiamo al contrattacco. Ora ti veniamo a prendere.

Rock di sicuro è la città di Detroit che ha dato i natali a Mr.Cooper, Iggy Pop, Jack White e tanti  altri artisti e alla quale sarà dedicato il prossimo album "Detroit Stories": "Ci saranno su tutti musicisti di Detroit. Gente degli MC5, Mitch Ryder (Detroit Wheels), tutti di Detroit. In USA, il suono di L.A. è sempre stato quello dei Doors, sexy rock band. San Francisco invece, aveva i Grateful Dead e Jefferson Airplane. New York, gli Young Rascals. Detroit era la capitale dell'hard rock. Iggy, Alice, Teg Nugent, Bob Seger, MC5. Niente soft rock. Quindi ho deciso di togliermi il cappello di fronte al suono di Detroit e ai suoi musicisti."


I racconti di Alice Cooper su Salvador Dalì e John Lennon

La vita di Alice Cooper è stata fantastica, piena di incontri pazzeschi, di frequentazioni da libri di storia e allora abbiamo deciso di mostrare al padre dello shock rock alcune foto, la prima lo ritrae incoronato da uno dei più grandi artisti di sempre, Salvador Dalì.

"Forse la persona più insolita che abbia mai conosciuto - dice Cooper a proposito dell'artista spagnolo - Ho lavorato con lui a un ologramma mobile. Era il 1972 e nessuno a parte lui sapeva cosa fosse un ologramma. Mi ha chiesto di fargli da modello. Ho passato 7-10 giorni con Dalì. Era unico. Quando ero a scuola, studiavo arte per cui Dalì era "i miei Beatles". Era bizzarro ma alla fine era il più bravo pittore ad olio di tutti i tempi. Girava con dei calzini che gli aveva regalato Elvis. Girava sempre con le calze di Elvis Presley. Ovviamente gli ho dato delle cose anche io, chissà se le ha mai messe." 

Alice ne ha anche per gli Hollywood Vampires, sia il 'club di bevute' originale che la superband composta con Joe Perry e Johnny Depp. A far parte del club originale c'era davvero chiunque, abbastanza materiale pare comporre la più grande band della storia, da Keith Moon a John Lennon e proprio dell'ex Beatles, protagonista di un'altra foto, racconta: "Io e John bevevamo un sacco. Lui era 'politico'. Quando beveva, ancora di più. Era divertente, aveva un grande senso dell'umorismo. Ci trovavamo bene, a parte quando gli dicevo: io non sono "politico". Io sono la fuga dalla politica. Mi spingeva sempre verso la politica, io dicevo: 'John, io sono la scappatoia dalla politica'. "

Ma Lennon non era l'unico Beatles ad avere un rapporto con Alice che recentemente ha raccontato di come, pur conoscendolo da anni, Paul McCartney gli incuta sempre un po' di timore reverenziale e rispetto e a noi ha detto di quando gli spedì un regalo :

"Conosco Paul da 35-40 anni, sono stato a casa sua in Scozia. Gli ho mandato un regalo una volta, un gigantesco letto rotondo. Un letto che Groucho Marx mi ha regalato. Paul aveva costruito una veranda rotonda e mi disse: 'questa sarà la mia stanza per meditare'. E io gli ho detto: 'ho un regalo per la casa, te lo mando'. Nel messaggio ho scritto: 'Caro Paul, spero tu abbia più fortuna di noi con questo. Groucho e Alice'. Mi ha detto che lo ha messo nella veranda e i bambini lo usavano come trampolino per saltare. Quindi non è più stata una stanza per meditare, ma per molte altre cose Ed è ancora lì!".


Gli Hollywood Vampires e la bravura di Johnny Depp

Parlando, invece, degli Hollywood Vampires di oggi Alice racconta dell'atmosfera all'interno di una superband:" Negli Hollyood Vampires c'è Johnny Depp, maschio alfa, Joe Perry, maschio alfa, Alice Cooper, maschio alfa. Siamo assieme da sei anni e non c'è mai stata una discussione. Ci ascoltiamo e diciamo, ok proviamo questo o quello. Nessun problema di ego, facciamo quello che ci va. È così bello lavorare con queste band perché non c'è stress. È tutto divertimento. Sul palco io sono in mezzo, Joe Perry è da un lato, Johnny Depp è dall'altro e tutte le ragazze guardano Johnny. Lui è una rockstar e suona benissimo. La gente è sorpresa da quello che fa, ma è bravo come tanti chitarristi rock sulla piazza. Adesso sta lavorando con Jeff Beck. Non ci lavori se non sei capace. Nel film 'Chocolat' interpretava un gitano e suonava Django Reihnardt, jazz gitano. Nel film fa molte cose e la gente non credeva fosse lui a suonare. Joe Perry ha sentito e gli ha chiesto: "Com'è che fai? Io non lo so fare". E Johnny si è messo ad insegnare a Joe questi passaggi intricati. Joe era meravigliato. Quindi, quando suonano le loro parti soliste, non è così dura per Johnny".

E se siete fan dei Vampires non temete, stanno lavorando per voi:  "Sto scrivendo adesso per i Vampires. Johnny Depp sta scrivendo, anche Joe Perry e Tommy Henriksen. Abbiamo tutto questo tempo e sono sicuro che presto uscirà un nuovo disco. Uno è in Svezia, uno in Svizzera, uno a Los Angeles, Nashville, Phoenix, siamo tutti sparsi. Ma con Pro Tools facciamo tutto. i Vampires dovevano fare 5 settimane in Europa e quindi anche in Italia. È solo rimandato, ci rivedremo ! "


Per vedere tutta la chiacchierata di Nessuno con Alice Cooper per Radiofreccia e scoprire altri racconti del rocker di Detroit non vi basta che andare a fondo pagina e vedere l'intervista ! 

Alice Cooper racconta a Radiofreccia delle avventure con Dalì e Lennon, di Detroit e dei 'Vampires'

Alice Cooper interview @RadioFreccia

Puoi seguire RADIO FRECCIA in RADIOVISIONE sul canale 258 del digitale terrestre, 738 di Sky, in FM, Digital Radio, dal sito internet ufficiale, dall’App e dai nostri social!   Sito internet: http://www.radiofreccia.it Facebook: https://www.facebook.com/radiofrecciaufficiale/ Twitter: https://twitter.com/RadioFrecciaOf Instagram: https://www.instagram.com/radiofrecciaof/