Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  07 febbraio 2020
di Nessuno
Nessuno

Amy Lee non ci sta e pubblica un post anti Trump

Su Twitter un commento fiume alla situazione politica attuale: "Ci stanno manipolando"

Amy Lee, voce e volto degli Evanescence, ha recentemente postato una foto sul suo profilo Twitter in cui si rammarica dello stato del suo paese e delle recenti vicende politiche, scagliandosi in particolar modo contro il presidente degli Stati Uniti d'America Donald Trump e con la speranza che si possa trovare un punto d'incontro tra le parti. Ecco il testo pubblicato:


"Non ho mai parlato pubblicamente delle mie opinioni politiche. Posso rispettare le cose con cui non sono d'accordo e ho sempre voluto che la mia musica fosse un posto libero dove persone di tutte le convinzioni, di tutti i colori, di tutti i sessi potessero unirsi e avere qualcosa in comune. Ma non posso stare ferma e zitta quando la libertà del mio paese viene portata via. Non si tratta di una storia, di una parte o di una festa contro un'altra. Si tratta semplicemente di giusto e sbagliato, cosa è accettabile e cosa non lo è. Questo non è abbastanza buono per me e non è abbastanza buono per nessuno di noi. Meritiamo di meglio. Non accetto menzogne, imbrogli o bullismo da parte del mio governo. Abbiamo ereditato un paese libero, ma le voci di molti sono divelte e annegati da pochi che stanno al potere. Non mi inchinerò mai di fronte ad un dittatore. È difficile pensare di essere arrivati fino a questo punto come americani, ho sempre avuto il privilegio di credere nella protezione del mio paese e nell'idea che se qualcuno avesse abusato di questo potere per arrivare alla Casa Bianca, noi avremmo dovuto avere una forza ancora più grande per alzarci ed impedirlo. È la nostra nazione. Non possiamo permettere a qualche avaro vestito elegante di rubarcela. Di dividerci. Repubblicani e democratici, non siamo nemici. Siamo stati intenzionalmente divisi in modo da poter essere conquistati. Siamo TUTTI manipolati e usati e l'unico modo per salvarci è di rompere i confini della partigianeria e riunirci per lottare per la verità. Dobbiamo cercare la verità per noi stessi . Non fidarti di qualcuno in TV perché è al potere. Le persone cattive salgono al potere tutto il tempo e se è permesso mentire, ti diranno quello che vuoi sentire. I bugiardi cercheranno sempre di creare far sembrare qualcosa di semplice, confuso. Ma eccone una semplice: chiunque si rifiuti di ascoltare le parole dei testimoni non sta chiaramente cercando la verità. Accettare questo abuso significa dire che va bene per i nostri leader mentirci, ingannarci, prendere decisioni senza il nostro contributo e zittirci quando proviamo a parlare. Non si tratta delle vostre politiche o credenze, si tratta della nostra libertà. Pensa per te stesso. Cerca la verità. Usa la tua voce". 

Amy Lee non ci sta e pubblica un post anti Trump

In questa ultima settimana si sono succeduti molti pareri a seguito degli eventi di politica interna americani e se qualcuno normalmente mansueto come Amy Lee ha sentito per la prima volta l'esigenza di esprimersi, Patti Smith, che non ha mai nascosto la sua antipatia per il tycoon, ci ha tenuto a ribadire da che parte si schiera con un post sul suo profilo Instagram che ritrae la senatrice Nancy Pelosi mentre straccia il discorso di Trump dopo lo speech allo stato dell'Unione, con la didascalia "this is my hero today".