Logo Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  31 maggio 2017

Anche gli Oasis al superconcerto di domenica a Manchester con Ariana Grande?

L'indizio in un tweet. Confermati nel cast Coldplay, Justin Bieber, Katy Perry, Miley Cyrus, Take That, Niall Horan, Pharrell Williams

Tutti lo pensano: se c'è un'occasione giusta perché i fratelli Gallagher depongano momentaneamente i coltelli e sanciscano una tregua nella loro faida tra consanguinei, è di sicuro quella di domenica prossima allo stadio di cricket Emirates Old Trafford, dove Ariana Grande è lodevolmente riuscita, in un tempo di sole due settimane, a mettere in piedi un cast stellare ed ultrapop per il superconcerto in favore delle vittime di Manchester. Con la coraggiosa performer che ha deciso di elaborare nel modo più lodevole il lutto per i 22 fan morti al suo show alla Manchester Arena, saliranno sul palco Justin Bieber, Katy Perry, Miley Cyrus, Take That, Niall Horan, Pharrell Williams e i Coldplay. Forse il cartellone più prestigioso di sempre nel campo del pop puro, con una parata di teen-idol a riaccendere il fuoco delle speranze, mostrando la determinazione che occorre per non spegnere la musica di fronte all'orrore del terrorismo. Ma sarebbe un peccato se i figli prediletti di Manchester, gli Oasis, non si riunissero (per una sola sera) per gridare al mondo che la loro città è più forte di ogni oltraggio e soprattutto è unita, anche se a volte in famiglia si litiga, come accade in casa Gallagher. Ci saranno?


Oasis

L'indizio che fa ben sperare è in un tweet di Taboo Nawasha, membro dei Black Eyed Peas, che ha postato l'immagine ufficiale di "One Love Manchester" (l'evento verrà trasmesso in diretta integrale dalla BBC) indicando tutti i partecipanti già confermati, e aggiungendovi sorprendentemente anche gli Oasis. Accadrà? Di certo, i Gallagher non sono rimasti insensibili a quanto accaduto all'Arena. Hanno provato brividi ascoltando i mancuniani che, alla veglia all'indomani dell'attentato, avevano spontaneamente intonato "Don't Look Back in Anger" in piazza, tra brividi e lacrime. E anche ieri Liam, al suo debutto live da solista, proprio nella città natale, ha acceso 22 candele sul palco e si è commosso quando il pubblico ha intonato con voce unanime "Live Forever". Tutti lo pensano, e forse anche loro si sono convinti: no, stavolta gli Oasis non possono proprio mancare. Poi, da lunedì, di nuovo ognuno per la propria strada.