Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  07 luglio 2021

Australia, un uomo arrestato in strada dalla polizia mentre suona (in mutande) la chitarra. Il video

La polizia australiana ha arrestato per disturbo alla quiete pubblica un uomo portandolo via mentre, in mutande, suonava la chitarra nella strada davanti casa

La polizia di Adelaide, in Australia ha arrestato per disturbo alla quiete pubblica un uomo  mentre, in mutande, suonava la chitarra elettrica nel vialetto davanti casa. Il web ha fatto partire una petizione per rendergli giustizia.

Caruso il chitarrista di strada

Gli agenti della polizia australiana devono avere una grande compostezza, altrimenti non si spiega come siano riusciti a restare seri e, anzi, fare il proprio lavoro - in maniera esagerata diremmo - davanti alla scena che si sono trovati davanti alcune settimane fa ad Adelaide.

Protagonista della vicenda è un uomo di nome Savas Caruso, chissà che origini avrà, noto anche con lo pseudonimo di Subblet Hammer, un musicista rock con una chioma in stile Slash e una grande passione per la chitarra elettrica.

Un personaggio pittoresco che ha il vizio di mettersi nel vialetto davanti casa e dare vita a delle vere e proprie performance a tutto rock che, però, devono ave stancato i vicini.

Dopo aver ricevuto delle segnalazioni per disturbo alla quiete pubblica la polizia di Adelaide, regione meridionale dell'Australia dove Caruso abita nel sobborgo di Salisbury, ha diramato un'ordine nei confronti del chitarrista intimando di non suonare più il suo strumento per tre giorni.

In caso contrario le sue azioni sarebbero state considerate atto criminale.

L'arresto di Caruso

A quanto pare Caruso ha completamente ignorato l'ordine della polizia presentandosi nuovamente a suonare nel vialetto che separa la sua abitazione della strada.

Armato di solo un paio di mutande e della sua fedele Gibson, la rockstar wannabe è tornato a dare spettacolo davanti la porta del garage scatenando la reazione degli agenti che sono accorsi subito a fermarlo, staccare la spina del suo amplificatore e portarlo via.

La scena è stata immortalata in un video abbastanza surreale in cui l'uomo, mezzo nudo, viene placcato da numerosi agenti come l'ultimo dei criminali. 

Nel video si vede il protagonista scatenato mentre suona e fa headbanging con addosso solo un paio di Converse e di mutande  fino all'arrivo degli agenti di polizia che lo circondano sottraendogli la chitarra e ammanettandolo in cinque contro uno prima di farlo accomodare sul loro furgone.


Australia, un uomo arrestato in strada dalla polizia mentre suona (in mutande) la chitarra. Il video

La difesa di Caruso.

Per quanto in molti modi le immagini dell'arresto di Caruso siano abbastanza esilaranti, l'atto di per sé è sembrato francamente esagerato.

Dello stesso avviso anche molte persone che, venute a conoscenza del caso, hanno fatto partire una petizione online su Change.org in difesa dell'uomo sottolineando come il comportamento della polizia fosse fuorilegge e condotto con un utilizzo non necessario della forza.

"La polizia non aveva il diritto di mettere piede su una proprietà privata, staccare la corrente mentre suonava e compiere uno scioccante bombardamento fisico e psicologico che chiamano arresto nei confronti di un musicista innocente che faceva arte".

Fortunatamente per lui, alla fine, anche il Giudice si è reso conto che forse non era il caso di agire in questo modo scagionando il chitarrista di strada e giudicando l'arresto come non previsto dalla legge.