Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  13 febbraio 2020
di Nessuno
Nessuno

Brian May si scaglia contro un reporter troppo invadente

Il chitarrista ha perso le staffe in Australia nei confronti di un "telefono cellulare"

Anche i grandi perdono la pazienza: è successo in Australia, dove i Queen si trovano in questi giorni di tournée assieme ad Adam Lambert, ed in particolare dove si esibiranno da headliner nel concerto benefico Fire Fight Australia per raccogliere fondi a favore delle foreste, popolazioni animali ed umane duramente colpite dagli ultimi incendi.

Non appena atterrato in terra australiana, Brian May è stato accolto da una schiera di fan e tra questi anche da alcuni addetti stampa. Tra questi anche la crew di Channel 7,  che a quanto pare si è distinta per la poca sensibilità nella figura di uno dei suoi reporter. Quest'ultimo infatti avrebbe deliberatamente infastidito il chitarrista britannico continuando a riprendere le interazioni tra lui ed i fan, nonostante il ripetuto invito di Brian May di smettere.

"Yeah, you’ve got to stop that, because I ain’t doing this ", avrebbe detto al giornalista che stava riprendendo. A quanto pare, in seguito alla minaccia, quest'ultimo avrebbe messo giù la camera ma avrebbe continuato a riprendere col telefono cellulare sul quale il chitarrista si sarebbe scagliato con uno schiaffo, facendolo volare via, anche se aveva manifestato più volte la richiesta di essere lasciato in pace dalle immagini riprese.

Brian May ha postato l'episodio sul suo canale instagram ed ha descritto l'accaduto:

"Il mio benvenuto a Brisbane! Innanzitutto GRAZIE a così tanti di voi che sono riusciti a trovare un modo per inviarmi messaggi di supporto mentre stavo tranquillamente cercando di farmi strada attraverso i sentimenti generati dall'incidente accaduto all'aeroporto di Brisbane, pochi istanti essere sbarcato in Australia. No, non sto bene. Ma lo sarò. Certamente mi ha rovinato la giornata, e se è quello che volevi, Channel 7, allora ce l'hai fatta. C'è una linea sottile tra rabbia e depressione, e ho lottato con tutto questo da quando sono stato oggetto di un'imboscata e molestato da un team di TV News, appena sceso dall'aereo dalla Nuova Zelanda. Ora, ovviamente, non sono un principiante in questo ... Ho interagito letteralmente con migliaia di giornalisti, fotografi e cameraman negli ultimi 50 anni. Non sono esattamente noto per essere aggressivo, anche di fronte alla provocazione, ma questo ragazzo mi ha sorpreso alla sprovvista - uno dei cameraman video più rozzi e irrispettosi che abbia mai incontrato. Mentre uscivamo dall'aeroporto, ho notato un piccolo gruppo di ragazzini con album dei Queen in mano, che salutavano con affetto. Trovo difficile passare oltre in un caso come questo. Sì, avrebbero potuto essere fastidiosi cacciatori di cimeli per e-bay che cercavano solo di guadagnare un po 'di soldi, ma questi ragazzi sembravano fan molto genuini. Questa roba conta ancora per me. Quindi abbiamo fermato la macchina e sono uscito per firmare il loro materiale Queen, e mi hanno gentilmente regalato regali tipici tipici australiani. Bello. In mezzo ai ragazzi c'era un ragazzo con un'enorme telecamera. Lo avevo notato, ovviamente, ma non avevo idea di chi fosse, se faceva parte della situazione o di altre parti. Gli ho lasciato filmare per i pochi momenti in cui stavo firmando gli album. Ma questi ragazzi sono stati chiaramente molto commossi dall'incontro, e ho sentito che meritavano di avere alcuni momenti che NON venivano girati per la condivisione pubblica. Quindi, nel miglior modo possibile, mi sono rivolto al cameraman e ho chiesto se avesse potuto smettere di girare, ora aveva la sua storia e ci concedeva alcuni momenti privati. Ha rifiutato. Ha continuato, e ha puntato in modo aggressivo la telecamera sul mio viso. Questo, per me, sembrava una deliberata invasione del mio spazio e decisamente ostile. In quel momento, tutto è cambiato. Ho chiesto al cameraman almeno altre due volte di posare la macchina fotografica, e così hanno fatto i ragazzi. Uno di loro ha detto "Ho aspettato metà della mia vita per incontrare Brian e non voglio che venga rovinato da te". Il tizio ha continuato le riprese, e poi gli ho detto fermamente di mettere via la macchina fotografica, altrimenti si sarebbe trasformato in un brutto incidente. Alla fine ha puntato la fotocamera verso l'alto, ed era abbastanza ovvio che era ancora acceso, registrando il suono. Ora, mi ci vuole un sacco a scuotermi ma stavo cominciando a bollire. Ognuno ha un punto di non ritorno, penso. Ho continuato a parlare con i ragazzi, cercando di ignorare la presenza invasiva, ma poi ha tirato fuori il suo iPhone e ha iniziato a filmarci con quello. Questa è stata l'ultima goccia per me. Mi sono diretto verso di lui con l'intenzione di separarlo temporaneamente dal suo telefono, e in realtà ci ho messo una mano prima che il mio addetto alla sicurezza mi dissuadesse delicatamente. E poi mi sono reso conto di essere entrato dritto in una trappola. Il ragazzo ora aveva ciò che voleva. Poteva ricamarlo in una storia in cui sono stato ritratto come un aggressore su una vittima innocente di un giornalista. Possedeva l'unico filmato dell'incidente, così lui o i suoi capi potevano modificarlo come volevano, per farmi sembrare come se avessi perso gli stracci senza motivo. E quello, prevedibilmente, è esattamente quello che ha fatto Channel 7. Avrebbero potuto raccontare una storia su come ci saremmo preparati a fare la nostra parte per Fire Fight Australia la prossima settimana, o sul prossimo spettacolo di massa tutto esaurito a Brisbane, o anche su come avremmo avuto un bel benvenuto da alcuni fan in aeroporto. Ma no... hanno pubblicato la "storia" con un'introduzione compiaciuta su Brian May che "attacca" un cameraman, seguito da una versione abilmente modificata del filmato che ha girato, in cui mi imbatto in un aggressore. Ma ero arrabbiato nei confronti di quella che considero una grave provocazione e per me il comportamento del cameraman e del Team di notizie di Channel 7 è squallido e vergognoso. Vorrei scuse da parte di tutti, ma ovviamente le possibilità sono piccole. Non so se sia stata tutta una messa in scena dall'inizio - forse così - o se si sia comportato deliberatamente come un asino per creare una storia, ma in entrambi i casi, ho avuto difficoltà a non sentirmi abusato e sgradito . Sono abbastanza sensibile da sapere che la stragrande maggioranza delle persone qui non è in alcun modo simile a lui. Oggi ho trascorso il pomeriggio con i miei cugini, naturalizzati australiani da 45 anni e ho sentito un grande calore. E molti di voi hanno capito quanto devo sentirmi di merda e mi hanno contattato ... Sono eternamente grato. Ho sempre amato il Queensland, e questo non cambierà mai ... ho vissuto alcuni dei momenti migliori della mia vita sulla Barriera Corallina e ho pianto secchi di lacrime vedendo la tragedia dei Koala e dei Canguri negli ultimi incendi. Stasera mi sento ancora ammaccato, ma finalmente riuscire a scrivere questo è un tipo di terapia. Ho dovuto far conoscere il mio lato della storia. Essere così irrispettosi pubblicamente richiede un po 'di tempo per essere metabolizzato.

Ma ora è finita. E domani mattina mi alzerò e farò i miei preparativi, con l'intento di fare una delle migliori esibizioni della mia vita, alimentata dalle nuove lezioni apprese e dalla determinazione a trarre il meglio da tutto ciò. E la determinazione di dare ai nostri meravigliosi fan a Brisbane la migliore notte della loro vita !!! Ci vediamo lì! 

Bri

Post scriptum: Sono in contatto con Cooper Simmons, il giovane ragazzo che vedi nella foto. Sia lui che i suoi genitori sono stati molto gentili e molto critici nei confronti del comportamento di Channel 7. Ma non sono stato in grado di rintracciare gli altri fan ... mandami un messaggio se leggi questo, ragazzo."


Brian May si scaglia contro un reporter troppo invadente