Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  18 agosto 2020

Bruce Dickinson e la decisione di tornare negli Iron Maiden

Il cantante della band metal ha raccontato di cosa, nel 1999, lo spinse a tornare negli Iron Maiden che aveva lasciato sei anni prima

Sono trascorsi 27 anni da quando, il 28 agosto 1993, Bruce Dickinson suonò l'ultimo show con gli Iron Maiden prima di lasciare la band. Le continue tensioni e la decisione di concentrarsi sulla carriera solista spinsero il cantante ad allontanarsi dai Maiden dopo aver concluso a fatica il Real Live Tour.

Nel 1999 il ritorno, la chiacchierata con il bassista Steve Harris, e la decisione di rientrare tra le fila della leggendaria formazione heavy metal in tempo per l'Ed Hunter tour di quell'anno e per la release del dodicesimo album, "Brave New World", uscito nel 2000.

Dell'episodio Dickinson ha parlato in una recente intervista con il magazine britannico Kerrang! al quale ha raccontato cosa lo spinse ad accettare di intraprendere una nuova avventura con gli Iron Maiden .


Il mondo ha bisogno dei Maiden

Come riportato da Ultimate Classic Rock, il cantante che da poco ha compiuto 62 anni, ha raccontato a Kerrang! di come andarono le cose: "Quando comunicai le mie intenzioni al resto della mia band da solista mi dissero tutti che sarei dovuto tornare indietro. Gli dissi che avrebbe significato che così non avrei più suonare con loro e mi risposero che non c'era problema, che avrei dovuto farlo perché il mondo aveva bisogno degli Iron Maiden. Pensai, cazzo, non l'avevo mai vista in quest'ottica ma avete ragione, il mondo ha bisogno dei Maiden. Fatevi sotto!"


Una rivelazione

Furono proprio quelle parole a far scattare in Dickinson una molla che lo spinse a prendere la decisione di tornare definitivamente negli Iron Maiden con i quali, ancora oggi, dà vita a degli spettacoli incredibili: "Il mondo ha bisogno degli Iron Maiden, ed eccoci qua - pensava Bruce sul palco con i Maiden per la prima volta dopo l'addio - Boom! Hai la sensazione di poter spostare le montagne. Mi sentivo molto più sicuro di chi fossi e del livello della mia performance. Quel periodo ho imparato tantissimo, prima non ero capace di fare un passo indietro e rendermi conto del momento ma tornare mi ha permesso di vivere una sorta di rivelazione".

Nella line up all'epoca tornò anche il chitarrista Adrian Smith che si aggiunse a Janick Gers e l'atmosfera, a detta del cantante, era fantastica e molto più rilassata con i rapporti tra i membri migliori rispetto agli anni '80: "Ora la band è più grande di quanto sarebbe mai stata se non me ne fossi andato. La drammaticità dell'andare via, poi tornare e farlo con un album come Brave New World e continuare po in quella direzione ci ha catapultato in un campionato totalmente differente. Ora non stiamo malaccio, direi! "

La nuova data degli Iron Maiden in Italia

Gli Iron Maiden erano previsti a luglio 2020 per una sola data italiana al Bologna Sonic Park ma, ovviamente, la pandemia da coronavirus ha rimandato tutti i grandi live, incluso il The Legacy Of The Beast Tour.

La leggendaria metal band britannica, però, ha già annunciato quando tornerà a Bologna Sonic Park dove troverà anche noi di Radiofreccia, radio ufficiale dell'evento.

La nuova data degli Iron Maiden si terrà il 24 giugno 2021 sempre all'Arena Parco Nord di Bologna .

Tutti i biglietti acquistati per il concerto degli Iron Maiden a Bologna rimangono validi anche per la nuova data del 24 giugno 2021. Per maggiori informazioni e aggiornamenti rimanete connessi sui canali di Bologna Sonic Park e Vertigo Concerti.

Confermati anche i gruppi di supporto inizialmente previsti.

A salire sul palco con gli Iron Maiden, anche nel 2021 ci saranno Airbourne e Lord Of The Lost.


Bruce Dickinson e la decisione di tornare negli Iron Maiden