Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  07 maggio 2021

Chris Cornell, trovato un accordo con il medico della rockstar

La famiglia di Chris Cornell aveva portato in tribunale il medico della rockstar ma avrebbe trovato un accordo

La famiglia di Chris Cornell ha raggiunto un accordo per la causa che era stata intentata contro il dottore che aveva in cura il cantante di Soundgarden e Audioslave quando è stato trovato senza vita nella sua camera d'albergo quattro anni fa in seguito a quello che è stato archiviato come suicidio.

La causa contro il medico di Cornell

La vedova di Chris Cornell, Vicky Cornell, aveva intentato causa contro Dr.Robert Koblin, il medico che aveva in cura suo marito trovato morto nella sua camera d'albergo nel maggio del 2017, per la prescrizione del farmaco Lorazepam sin dal 2015 senza aver mai fatto formalmente degli esami clinici sulla rockstar.

Stando a quanto riportato il dottore gli avrebbe prescritto più di 940 dosi del farmaco, usato per trattare gli stati ansiosi, negli ultimi 20 mesi della sua vita, senza per altro avvertirlo dei rischi, specialmente considerato  il rapporto della rockstar con le dipendenze.

In risposta alle accuse il Dr. Koblin ha sostenuto che Cornell era consapevole degli effetti collaterali derivanti dall'assunzione del farmaco  che, in soggetti con uno storico come quello del cantante, avrebbe potuto incrementare il rischio di suicidio.



Chris Cornell, trovato un accordo con il medico della rockstar

L'accordo raggiunto

Ora la famiglia del cantante di Soundgarden e Audioslave avrebbe raggiunto un accordo per chiudere la causa intentata nel 2018 presso la Corte Suprema di Los Angeles.

Le due parti - riporta Deadline - avrebbero raggiunto un accordo per risolvere la disputa che, come si legge nei documenti depositati dai legali della famiglia, resterà confidenziale:

"Dopo anni di dispute e trattative, i querelanti e gli imputati hanno raggiunto un accordo per porre fine alle rivendicazioni di ognuno".

Gli accordi resteranno confidenziali visto che, viene fatto notare,  alcune persone instabili hanno importunato i querelanti,  come spesso accade in cause che hanno come protagonisti delle celebrità.  Nelle ultime settimane sono state infatti mosse minacce alla vita e alla sicurezza dei figli della rockstar, Toni Cornell e Christopher Nicholas Cornell.

Per concludere il caso sarà necessaria l'approvazione della Corte,  vista la minore età degli eredi, e il tutto si risolverà con un'udienza prevista per il prossimo 26 luglio.

Chris Cornell - When Bad Does Good (Lyric Video)

Chris Cornell - When Bad Does Good (Lyric Video)