Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  22 febbraio 2021

Cinema, il 22 febbraio 2007 usciva nelle sale italiane il film dei fratelli Coen "Non è un paese per vecchi"

Usciva quattordici anni fa in Italia “Non è un Paese per Vecchi”, film dei fratelli Coen che valse ai due registi statunitensi l'Oscar come miglior film dell'anno

Compie oggi quattordici anni “Non è un Paese per Vecchi” dei fratelli Coen. Considerata uno dei migliori film del ventunesimo secolo, la pellicola è l'adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo di Cormac Mc Carthy, pubblicato due anni prima, nel 2005.

Non è un paese per Vecchi

Llewlyn Moss è un soldato americano sopravvissuto alla guerra del Vietnam. La sua vita si muove lentamente lungo il confine tra il Texas e il Messico tra battute di caccia e polverose ombre proiettate dal sole del deserto. Durante un pomeriggio del 1980, il protagonista si imbatte in un gruppo di cadaveri di malavitosi locali accanto ai quali trova un'ingente somma di denaro che decide di rubare per dare una svolta alla propria vita e a quella di sua moglie.

Questa scelta sarà l'inizio di un viaggio contro il tempo costellato da momenti di inaudita violenza e terrore. Il denaro rubato attirerà, infatti, un infinito susseguirsi di personaggi senza scrupoli disposti a tutto per impossessarsene. Il vero incubo sarà l'incontro con lo spietato e disturbato Anton Chirugh, killer senza ombra di umanità accecato dal desiderio di appropriarsi dei soldi rubati da Moss.

L'unica figura che in tutto il film cercherà di aiutare il protagonista in nome di un vecchio codice d'onore sarà Ed Tom Bell, anziano e saggio sceriffo della Contea di Terrel. Anche lui, utilizzando i mezzi in suo possesso si unirà alla corsa disperata e senza meta su cui tutto il film si sviluppa, nel tentativo di salvare un giovane uomo dal suo funesto destino.


L' accoglienza

"Non è un Paese per vecchi" ha complessivamente incassato 171 milioni di dollari di cui 74 solo negli Stati Uniti e 9 in Italia. Il film è stato presentato al Festival di Cannes senza ottenere alcun premio. Ha in compenso ottenuto numerose candidature e riconoscimenti sia in ambito americano che europeo. In Italia è, infatti, stato vincitore del David di Donatello 2008 per il “Miglior film straniero”.

Agli Oscar 2008 “Non è un Paese per Vecchi” ha ricevuto sette nomination, vincendo in quattro categorie: “miglior film”, “migliore regia”, “migliore sceneggiatura non originale” e “migliore attore non protagonista” premio assegnato a Javier Bardem grazie alla sua straordinaria interpretazione del personaggio di Anton Chigur.




Il titolo del film

Il titolo del film, e del romanzo a cui si ispira, proviene da una poesia del 1928 di William Butler Yeats intitolata “Sailing to Byzantium” - “Navigando verso Bisanzio”. Il senso del poema è quello di utilizzare la città dell'antico Impero romano d'Oriente per evocare la metafora di un viaggio spirituale che abbia come obiettivo il raggiungimento della pace interiore.

“Sailing to Byzantium” si apre con i seguenti versi:

That is no country for old men. The young (Non è un paese per vecchi. I giovani)

In one another's arms, birds in the trees (si stringono fra le loro braccia come uccelli sugli alberi)

Secondo molti critici esiste un forte collegamento tra la poetica espressa da Butler Yates e lo sviluppo dei personaggi all'interno del film dei Coen. Se da una parte viene espressa l'amarezza di un uomo che si vede estraneo a un mondo perché ormai “vecchio”, dall'altra viene rimarcata una critica verso le scelte non sagge dei giovani, come ad esempio quella del protagonista di rubare il denaro, che sembrano non voler riconoscere la saggezza e l'esperienza messa a disposizione dalle generazioni precedenti.


Cinema, il 22 febbraio 2007 usciva nelle sale italiane il film dei fratelli Coen "Non è un paese per vecchi"