Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  30 giugno 2020

Come As You Are, riapre la mostra dedicata ai Nirvana

Riapre le porte giovedì a Firenze la mostra fotografica dedicata ai Nirvana interrotta a causa del coronavirus

Riaprirà i battenti giovedì 2 luglio a Firenze la mostra fotografica dedicata alla scena grunge, a Kurt Cobain e i Nirvana dal titolo “Peterson – Lavine. Come as you are: Kurt Cobain and the Grunge Revolution”. La mostra era stata inaugurata il 7 marzo e costretta a fermarsi subito a causa dell'emergenza sanitaria

La mostra, inizialmente prevista dal 7 marzo al 14 giugno è stata posticipata dal 2 luglio al 18 ottobre, periodo in cui si potrà andare a visitarla al Palazzo Medici Riccardi nel capoluogo toscano. 


Come As You Are

In esposizione nella mostra curata da ONO Arte Contemporanea oltre 80 scatti che documentano un periodo unico degli anni '90 che ha visto nel grunge un rifugio per molti e in Kurt Cobain il suo sacerdote. Le immagini sono firmate da Charles Peterson, già dietro la macchina per la storica label SubPop, e Michael Lavine che ha lavorato a stretto contatto con i Nirvana per tanti anni. Non solo Nirvana, però, nelle opere esposte al Palazzo Medici Riccardi di Firenze ma anche tutta la nascita del grunge, la Seattle di inizio anni '90 con tutti i contrasti dell'epoca e gli altri alfieri della scena come Mudhoney, Soundgarden e Pearl Jam.

La mostra resterà aperta fino al 18 ottobre tutti i giorni, ad eccezione del martedì e del mercoledì, in Via Cavour 1 a Firenze. Biglietti: 10 euro, ridotto 6 euro, gratuito per i giovani fino a 17 anni.


Le foto in esposizione

Gli scatti di Peterson, documentano la nascita della scena grunge di Seattle, i primi Nirvana, i concerti, mentre i ritratti di Lavine vengono dai tanti posati scattati per i servizi fotografici delle riviste, due momenti diversi della vita di Cobain e soci che vengono accostati, come a voler sottolineare il cambiamento rivoluzionario che in quegli anni portò una scena di nicchia a diventare l'epicentro del rock mondiale. 

Michael Lavine immortala i Nirvana in studio in quattro diversi momenti, dai mesi della loro prima formazione, fino agli anni del successo mondiale, quando accanto al leader della band c’era la moglie Courtney Love: scatti che sono diventati simbolo di un’era. La sua amicizia con Cobain gli permette di creare una vera registrazione visiva del gruppo, che accompagna in studio in tutti i diversi momenti della propria parabola, fino a pochi giorni dalla scomparsa del suo leader - si legge nella nota stampa - L’apporto di Charles Peterson risulta invece fondamentale non solo per la storia dei Nirvana ma anche per la nascita del grunge. Utilizzando uno stile personale crea un proprio marchio di fabbrica, inconfondibile: i suoi flash, molto potenti per poter squarciare il buio dei club, al tempo stesso sono in grado di isolare i soggetti in modo classico e iconico; il suo è un Cobain ritratto in immagini intime, che pienamente mostrano come il peso del successo avesse provato l’artista.


Crediti foto: ©Michael Lavine 2020



Come As You Are, riapre la mostra dedicata ai Nirvana