Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  01 settembre 2020

Corey Taylor e l'importanza della musica durante la pandemia

La voce degli Slipknot, alla prova solista, racconta di come la pandemia lo abbia caricato di responsabilità da entertainer

Non è più una notizia, il frontman di Slipknot e Stone Sour Corey Taylor è pronto al suo debutto solista con l'album "CMFT" in uscita fra un mese esatto anticipato dai singoli "CMFT Must Be Stopped" e "Black Eyes Blue", attualmente nella Top 20 di Radiofreccia

L'artista americano sta raccontando questa fase della sua vita artistica in numerose interviste con i media stranieri e, intervenendo allo show radiofonico Full Metal Jackie, ha raccontato di come la pandemia abbia contribuito a cambiare i suoi piani in maniera differente rispetto a molti colleghi spingendolo ad anticipare la release del suo album solista.

"CMFT" era previsto per il 2021

"CMFT", racconta Taylor, era inizialmente programmato per il 2021 ma la situazione creata dal diffondersi del coronavirus lo ha convinto ad anticipare tutto per poter dare ai fan nuova musica in un momento così difficile: "I miei piani iniziali, racconta Corey Taylor, erano di fare tutto nei primi mesi del 2021 ma il COVID mi ha fatto cambiare tutto. La cosa divertente è che so di aver parlato di questo progetto a più riprese negli ultimi dieci o dodici anni, ma non era qualcosa che avevo mai, davvero, pensato seriamente di fare. La prima volta che ho iniziato a parlare di un album solista era in realtà collegato ai JBKB, uno dei miei tanti side project, che poi non è mai davvero decollato. Poi ho iniziato a pensarci davvero un paio di anni fa ma avevo intenzione di mettermici su il prossimo anno e poi mi è sembrato avesse più senso farlo subito".

L'importanza degli entertainer

Parlando dell'importanza della musica in un momento così particolare come quello creato dal pandemia da coronavirus, la voce degli Slipknot non ha dubbi, per quanto possa sembrare banale, la musica è importante e lui è qui per dare una mano: "Si tratta di fare quel poco che si può per la gente, perché ora sono tutti feriti e io non starò di certo qua con le mani in mano a lamentarmi della situazione perché so bene che c'è gente là fuori che ha perso il proprio lavoro o che rischia di perdere la propria casa. Sono queste le situazioni in cui torna utile il nostro lavoro come entertainer. La cosa più importante da fare è dare alla gente almeno della musica a cui potersi rivolgere, avere qualcosa di positivo e dargli un messaggio che gli faccia capire che, tenendo duro per ancora un po', le cose torneranno alla normalità".

"Ora per me è davvero importante, più di altre volte - aggiunge Corey Taylor - essere sicuro di riuscire ad intrattenere le persone e dar loro quella felicità di cui hanno bisogno. A volte tutto ciò che abbiamo nella vita è la musica. L'unica cosa che io abbia mai avuto è la capacità di condividerla con le persone e, forse, fare la differenza nelle loro vite e questa è la cosa più importante di tutte".

Recentemente Corey Taylor ha anche registrato una versione acustica di Black Eyes Blue per la TV giapponese, potete vedere l'inedita versione dell'ultimo singolo di Corey Taylor in basso.



Corey Taylor e l'importanza della musica durante la pandemia