Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  31 maggio 2021

Corey Taylor: "La Rock & Roll Hall Of Fame è solo spazzatura"

La Rock & Roll Hall Of Fame? Secondo Corey Taylor fa schifo ed è solo spazzatura e sul possibile coinvolgimento degli Slipknot dice...

Corey Taylor si è espresso in modo critico nei confronti della Rock & Roll Hall Of Fame nel corso di una recente intervista definendola 'spazzatura' e schierandosi con quelli che nelle ultime settimane hanno criticato l'organizzazione per le poche band heavy in seguito all'esclusione degli Iron Maiden nell'edizione 2021.

La Rock & Roll Hall Of Fame è spazzatura


La Rock & Roll Hall Of Fame per qualcuno può significare il giusto riconoscimento, l'immortalità, il traguardo di una carriera importante nel mondo della musica. Per altri, invece, è solo una cosa senza senso e con questi ultimi si schiera anche il frontman degli Slipknot Corey Taylor.

Parlando di una possibile introduzione, il prossimo anno, degli Slipknot all'interno Rock & Roll Hall Of Fame, Corey Taylor infatti si espresso senza mezzi termini sulla vicenda, specialmente dopo la polemica nata in seguito all'esclusione degli Iron Maiden per l'edizione 2021: "Per prima cosa non me ne frega niente della Rock & Roll Hall Of Fame - ha detto Taylor in risposta ad Andy Hall di Lazer 103.3 - Per me fa schifo, si tratta di spazzatura, non fanno altro che celebrare solo la musica pop e hanno inserito delle vere rock band solo quando sono stati costretti dalle pressioni".

Nel 2021 una band gloriosa come gli Iron Maiden, pur nominata, non è stata introdotta nella Rock & Roll Hall Of Fame, stessa sorte toccata in precedenza ai Judas Priest. Il comportamento dell'organizzazione nei confronti di artisti più vicini all'ambito metal e hard rock ha suscitato molte polemiche e Corey Taylor è dello stesso avviso di chi pensa non ci sia poi molto rock nella Rock & Roll Hall Of Fame: " Hanno mancato di rispetto a così tante band in passato facendo preferendo altri a chi lo meritava davvero che, probabilmente, se me lo chiedessero io farei come i Sex Pistols e direi che la Hall è una vergogna, che non me ne frega di esserci dentro o meno perché non hanno minimamente idea di quale sia il vero spirito del rock'n'roll e che se la possono ficcare su per dove sanno loro".

La Rock Hall snobba il metal

Nonostante quest'anno nella Rock & Roll Hall Of Fame siano stati introdotti i Foo Fighters, i grandi esclusi - dopo essere stati nominati - sono stati gli Iron Maiden.
Una band leggendaria e fondamentale per la storia del rock e del metal la cui esclusione, per quanto ai diretti interessati pare importi poco, ha fatto piovere molte accuse sugli organizzatori.
Intervistato poco dopo l'annuncio dei nomi, il CEO della RockHall Greg Harris ha risposto a chi lo accusa di snobbare il metal, l'hard rock e le sonorità più heavy in generale:" Noi celebriamo il metal, celebriamo tutte le forme di rock'n'roll - ahveva detto Harris - Sono stati nominati, del resto. I Maiden come i Judas Priest, ci sono passati anche i Def Leppard e tra quelli che vengono nominati l'80 % alla fine poi viene inserito nella Hall Of Fame. Quindi si tratta di continuare a nominarli, metterli al ballottaggio e poi lasciare che a decidere sia chi vota. Questa volta al ballottaggio c'erano 16 artisti e non potevano entrare tutti".

Questi tutti gli artisti inseriti nell'edizione 2021 della Rock & Roll Hall Of Fame:

Categoria Performer - Foo Fighters, The Go-Go's, Jay-Z, Carole King, Todd Rundgren, Tina Turner
Ahmet Ertegun Award - Clarence Avant
Musical Excellence Award - LL Cool J, Billy Preston. Randy Rhoads
Early Influence Award - Kraftwerk, Gil Scott Heron, Charley Patton



Corey Taylor: "La Rock & Roll Hall Of Fame è solo spazzatura"

Il nuovo album degli Slipknot

Corey  Taylor ha poi parlato del nuovo album a cui gli Slipknot stanno lavorando definendo le nuove canzoni come 'fantastiche'. 

"Abbiamo scritto della musica fantastica - ha detto Taylor a proposito del successore di "We Are Not Your Kind" - ci sono cose davvero interessanti che mi hanno permesso di spingermi oltre e farmi pensare fuori dagli schemi".

Un modo di lavorare che è risultato essere particolarmente stimolante per il cantante americano che ha aggiunto: "Per me è eccitante poter esplorare cose nuove e poter parlare non solo di me ma anche di altri. Con il nuovo album degli Slipknot sto facendo proprio questo, raccontare anche le emozioni degli altri. E' un album fighissimo e non vedo l'ora che la gente possa ascoltarlo".

Le parole di Taylor fanno da eco a quanto dichiarato recentemente anche dal percussionista della band, Shawn "Clown" Crahan che a proposito del prossimo disco degli Slipknot si è detto molto soddisfatto, sottolineando come Taylor si trovi in uno stato di grazia: "Taylor canta come non ha mai fatto prima e la cosa mi fa emozionare - ha detto Clown - abbiamo scritto della grande musica, ed è stato divertente lavorare con i ragazzi, potersi concentrare con serenità su ciò che facciamo al meglio da oltre 20 anni. Sarà un disco divino".