Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  08 aprile 2020
di Nessuno
Nessuno

Dave Grohl: "Prince che canta Best of You, il mio più grande successo"

Nell'ultima storia condivisa sull'account IG "Dave True Stories", il frontman racconta la sua ammirazione per il Purple One

Il frontman dei Foo Fighters Dave Grohl sta continuando la sua serie di storie condivise sull'account Instagram "Dave's True Stories", descrivendo in dettaglio questa volta la sua ammirazione per Prince e il suo incontro con il musicista. Per capire di che considerazione stiamo parlando basti pensare che Grohl ha descritto l'esibizione di Prince al SuperBowl in cui ha eseguito "Best of You" dei Foo Fighters il "successo musicale di cui va più orgoglioso".

Il punto cruciale dell'ultima "true story" di Grohl si concentra sulla possibilità di intrattenersi con Prince a Los Angeles durante l'epica residency di 21 notti del musicista al Forum nel 2011, senza tralasciare i dettagli del contesto. L'ex batterista dei Nirvana infatti ha raccontato il "no" di Prince ai Foo Fighters per la pubblicazione della loro cover di "Darling Nikki" nei primi anni 2000 e la conseguente paura di non rientrare più nelle sue grazie. Ma ogni preoccupazione svanisce nel 2007 quando a Miami Prince si scatena sul successo dei Foo Fighters nel bel mezzo di un mix di grandi canzoni al Super Bowl Halftime Show.

"Ero sbalordito, scioccato, inondato di emozione", dice Grohl. "Mentre le mie lacrime colpivano la tastiera come la pioggia di Miami quella notte, mi sono reso conto che questo era senza dubbio il mio risultato musicale di cui andavo più orgoglioso. Tutti quegli anni trascorsi nella mia camera da letto esercitandomi da solo sui dischi dei Beatles, dormendo in posti infestati e freddi durante i tour invernali nei van. In giro per l'Europa, picchiando sui miei tamburi fino a che le mie mani non hanno letteralmente sanguinato... tutto è stato ripagato da questo unico momento. Stavo guardando il più grande artista vivente cantare la mia canzone per 100 milioni di persone come se fosse la sua (e va da sé, molto meglio di quanto io abbia mai fatto)." 

Dave Grohl: "Prince che canta Best of You, il mio più grande successo"

Anni dopo, Grohl aveva saputo che Prince era interessato a una jam, ma non era sicuro che l'offerta fosse vera. In ogni caso, il programma era andare alla serata di apertura, la prima delle 21 in programma. "Ho recuperato un autobus per feste, un gruppo turbolento di amici e abbastanza alcool per annegare Shane MacGowan (ndr: il leader dei Pogues)", ricorda Grohl, poi incontrato da un membro della sicurezza al concerto che gli ha detto che Prince sapeva che era lì e che lo avrebbe chiamato sul palco per una jam. Ma, per dirla con le parole di Grohl, "ero fottutamente sbronzo. Non certo sobrio, e non avrei mai potuto salire sul palco di Prince in quello stato."

Alla fine tuttavia Dave Grohl ebbe la possibilità di incontrare Prince nel backstage, assieme alla leggendaria percussionista Sheila E. Mentre la chiacchiera continuava, Prince si offrì di intrattenersi in privato, affermando: "Che ne dici di venerdì prossimo?"

Con il passare della settimana non ci fu chiamata e alla fine Grohl si diresse lo stesso verso il Forum ignaro di che ora avrebbe dovuto essere impegnato. Alla fine Prince si presentò e lo invitò a suonare la batteria.

"Per prendere la mano ho iniziato a suonare un groove, niente di speciale, ma scavando per trovare la mia cifra su questo muro di tamburi. A questo punto tutta la sua band si era radunata sul palco, prendendo ognuno il loro posto. Prince ha indicato al suo bassista di consegnargli il suo strumento, lo imbracciò e procedette a incendiare quel dannato affare nel modo più facile, divertente, veloce e più bello che abbia mai sentito fino ad oggi. Ero incollato a lui con lo sguardo", ha ricordato Grohl.

"Amico, hai un piede pesante', mi ha detto... Ho fatto spallucce ma dentro ero raggiante, fuori di me, accettato per sempre dalla grazia della sua eminenza", dice Grohl . Sarebbe bastato così, ma Prince prese una chitarra e iniziò anche a suonare "Whole Lotta Love" dei Led Zeppelin. "Mi sono immerso in quell'introduzione di batteria con ogni cellula del mio corpo", ricorda Grohl. "Riempii l'arena vuota e cavernosa con tutta la potenza che avrei potuto tirare fuori. E spaccai."

"Quando ho sentito che era morto, mi sono seduto in macchina da solo, piangendo", dice Grohl. "Mi sentivo sia benedetto per aver condiviso questi momenti con lui, sia distrutto perché non ce ne sarebbero stati più. Non ce ne sarà mai un altro come lui. Mi manca molto."

In fondo all'articolo trovate il video della leggendaria esibizione di Miami al SuperBowl Halftime Show di Prince del 2007.


Prince - Super Bowl XLI | Halftime Show 2007

February 4, 2007, Miami Gardens, FL Featuring Florida A&M University Marching 100 Setlist: We Will Rock You Let's Go Crazy Baby, I'm a Star Proud Mary (Creedence Clearwater Revival cover) All Along the Watchtower (Bob Dylan cover) Best of You (Foo Fighters cover) Purple Rain