Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  15 febbraio 2021

Dave Grohl suona ancora con Novoselic e Smear come se fosse nei Nirvana

La sezione ritmica dei Nirvana a volte si riunisce per suonare insieme e - rivela Dave Grohl - hanno anche registrato del materiale insieme

Pur con un album dei Foo Fighters da promuovere, "Medicine At Midnight", Dave Grohl non può sottrarsi al suo passato ingombrante e si vede costretto a fare i conti con i suoi trascorsi come batterista dei Nirvana che, ha rivelato ad Howard Stern, riporta ancora in vita di tanto in tanto suonando insieme a Krist Novoselic e Pat Smear ogni volta che i tre si trovano nello stesso posto.

Non ci manca essere nei Nirvana perché siamo ancora una band

Nemmeno i venticinque anni di attività e i dieci album pubblicati con i Foo Fighters possono permettere a Dave Grohl di lasciarsi dietro un passato ingombrante come batterista dei Nirvana, precisa sezione ritmica alle spalle di Kurt Cobain in tandem con Krist Novoselic per una manciata di dischi che in pochi anni hanno cambiato per sempre la storia del rock. Lo stesso Grohl, però, non ha minimamente intenzione di dimenticare il passato e, pur evitando di sostituirsi all'intoccabile Kurt Cobain, ha rivelato che di tanto in tanto cerca di rievocare i vecchi tempi con Novoselic e Pat Smear, il 'quarto Nirvana' da tempo con Grohl nei Foo Fighters.

Intervistati da Howard Stern, infatti, Grohl e Smear hanno parlato di come appena possibile i tre si riuniscano per riformare tutta la sezione ritmica della leggendaria band icona del grunge:

"Ogni tanto io, Krist e Dave ci vediamo e suoniamo come se fossimo i Nirvana - ha detto Pat Smear, che per i Nirvana è stato il secondo chitarrista dal vivo tra il 1993 e il 1994 partecipando anche al leggendario "Unplugged in NY" - e no, non mi manca essere in quella band perché di fatto lo siamo ancora. Se siamo nella stessa città ci vediamo e proviamo insieme".

La vera rivelazione, però, arriva dallo stesso Grohl che racconta di come i tre si siano visti per suonare insieme l'anno scorso nella 'casa infestata' dove i Foo Fighters hanno realizzato "Medicine At Midnight" e che: "A dire il vero abbiamo anche registrato del materiale".


Come As You Are e la timidezza di Kurt Cobain

Per quanto con i Nirvana abbiano fatto la storia del rock ancora più che con i Foo Fighters, però, sia Grohl che Smear non amano pensare direttamente a quegli anni che sono stati sì gloriosi ma anche dolorosi in seguito alla morte di Cobain: "E' doloroso per noi, ci rende tristi - ha detto il frontman dei Foo Fighters -  poi succedono episodi come quando ieri seri mia figlia Harper, ha 11 anni, mi chiede di andare a fare un giro dopo mesi chiusa in casa. Saltiamo nel nostro furgone anni '60 e andiamo a zonzo per Hollywood senza meta. All'improvviso la radio passa 'Come As You Are' e lei canta, conosce tutte le parole senza che io le abbia mai fatto ascoltare quel disco. Non parliamo mai dei Nirvana ma conosceva ogni singola parola e queste cose mi fanno stare bene".

Pur non amando ripercorrere il periodo, la curiosità dei bambini è sempre disarmante e papà Grohl non ha potuto evitare che anche sua figlia gli chiedesse di Kurt Cobain :" Credo che abbiamo parlato davvero per la prima volta dell'argomento proprio ieri. Mi ha chiesto se Kurt fosse timido e le ho risposto di sì, in un certo senso. E allora ha voluto sapere se fosse timido con tutti o solo con le persone che non conosceva e ho trovato fosse interessante, è stata la prima volta in cui ha voluto sapere qualcosa di più su di lui".

Howard Stern fa allora notare che la cosa che incuriosisce è proprio il fatto che una persona così timida possa salire su un palco davanti migliaia di persone e Grohl sottolinea come Harper abbia fatto la stessa considerazione: "E' esattamente ciò che mi ha risposto lei, era colpita dal fatto che una persona timida potesse salire sul palco davanti a migliaia di persone".

Il sogno dei Nirvana

Alcuni mesi fa Grohl aveva raccontato di come i Nirvana fossero anche al centro di un suo sogno ricorrente e di come, in ogni caso, il suo rispetto per Kurt lo impediva di provare a mettersi al suo posto e cantare le canzoni dei Nirvana. Suonare i Nirvana, ha raccontato Grohl, trova senso solo in situazioni come quella di alcuni anni fa durante la cerimonia della Rock And Roll Hall Of Fame in cui lui e Novoselic hanno ricoperto il ruolo che ricoprivano nella band lasciando il microfono ad una serie di ospiti.

"Non penso mi sentirei a mio agio a cantare una canzone cantata da Kurt - ha detto l'ex batterista dei Nirvana durante un'intervista con Classic rock - mi sento bene se posso suonare la batteria, esibirmi con Krist e Pat e con qualcun altro alla voce, quello sì".

Parlando del suo rapporto con i Nirvana, Grohl ha rivelato di  continuare a pensare alla band che lo ha consegnato alla storia, nonostante abbia trascorso gran parte della sua vita come frontman dei Foo Fighters: "Continuo a sognare i Nirvana, continuo a sognare che siamo ancora una band e che c'è un'arena vuota in attesa del nostro show. Ma non mi metto a casa ad ascoltare 'Smells Like Teen Spirit' da solo, è solo un ricordo che la persona responsabile di quelle bellissime canzoni non è più tra noi, è una sensazione dolceamara".


Dave Grohl suona ancora con Novoselic e Smear come se fosse nei Nirvana

Medicine At Midnight il vinile più venduto

Intanto il 5 febbraio i Foo Fighters hanno pubblicato l'attesissimo "Medicine At Midnight", decimo album per la band guidata da Dave Grohl che subito è riuscito ad entrare ai primi posti delle classifiche di tutto il mondo.

Il successo di "Medicine At Midnight" è stato importante anche in Italia dove il nuovo disco dei Foo Fighters si è piazzato al secondo posto nella classifica Top Of The Music "Album" di GFK/FIMI come secondo album più venduto nella prima settimana dalla pubblicazione a addirittura al primo posto nella classifica dei vinili più venduti.

Grande il successo del disco anche nel Regno Unito dove i "Medicine At Midnight" ha raggiunto il  primo posto nella classifica degli album più venduti con un numero di copie vendute che supera tutte le altre nove posizioni messe insieme.

Su Radiofreccia, dove 'Waiting On A War' è nella Top 20 dei brani più passati, abbiamo dedicato a "Medicine At Midnight" l'ultimo speciale di Song To Song con Cecile B. Lo trovate qui.


Foo Fighters - Waiting On A War (Official Video)

Foo Fighters - Waiting On A War (Official Video)