Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  17 dicembre 2020

David Bowie, a gennaio un vinile con cover di Dylan e Lennon

A gennaio in arrivo un vinile con cover di Lennon e Dylan fatte da Bowie e un'edizione celebrativa per i 45 anni di "Station To Station"

In occasione di quello che sarebbe stato il suo 74° compleanno, il prossimo 8 gennaio 2021 uscirà un singolo a tiratura limitata di David Bowie contenente due cover mai ufficialmente pubblicate prima d'ora.

La notizia è arrivata in contemporanea all'annuncio di un'altra uscita discografica relativa al Thin White Duke, l'edizione celebrativa di "Station To Station" per il 45° anniversario dalla pubblicazione.

David Bowie e le cover di Lennon e Dylan per il compleanno

Uscirà l'8 gennaio 2021 "Mother/Tryin'To Get To Heaven", un singolo disponibile su vinile 7'' a tiratura limitata e contenente le versioni registrate da Bowie di due cover: 'Mother' di John Lennon e 'Tryin' To Get To Heaven' di Bob Dylan.

Le versioni da studio delle tracce non sono mai state ufficialmente pubblicate prima e saranno disponibili solo su vinile a tiratura limitata. Delle 8147 copie complessive messe sul mercato, 1000 saranno ancora più rare e caratterizzate da un vinile color crema.

La cover di 'Mother', brano registrato da Lennon per il primo album solista "John Lennon/Plastic Ono Band", era stata inizialmente incisa da Bowie con la produzione di Tony Visconti nel 1998 per un album tributo all'ex Beatles che non si è mai concretizzato.

'Tryin' To Get To Heaven' è invece un brano pubblicato da Bob Dylan per l'album del 1997 e vincitore dei Grammy "Time Out Of Mind".

Bowie registrò la sua versione nel febbraio del 1998 durante le sessioni di mixaggio dell'album "LiveandWell.com".

In occasione degli 80 anni di John Lennon, recentemente sul canale Youtube ufficiale di David Bowie è stata pubblicata una versione restaurata dell'omaggio fatto dal Duca bianco l'8 dicembre 1983 durante lo show all'Hong Kong Coliseum. Tre anni dopo la morte dell'ex Beatles e durante una tappa del Serious Moonlight Tour, Bowie decise di ricordare l'amico con una sua versione di uno dei brani più iconici della sua carriera solista : 'Imagine'.




I 45 anni di Station To Station

A gennaio ci sarà un'altra uscita speciale per i fan di David Bowie, ovvero l'edizione celebrativa per l'anniversario dei 45 anni di "Station To Station", decimo album in studio di Bowie pubblicato il 23 gennaio del 1976.

Il 22 gennaio 2021 uscirà, solamente nei negozi di dischi indipendenti, un'edizione celebrativa dell'album che portò in vita il personaggio del 'Thin White Duke', il Duca Bianco e fece da raccordo tra l'era soul di "Young Americans" e l'inizio della trilogia berlinese con "Low" nel 1977.

All'interno dell'edizione per il 45° anniversario di "Station To Station" che sarà a tiratura limitata e denominata "Bricks & Mortar", non ci saranno sorprese dal punto di vista della tracklist ma i fan più accaniti del camaleontico artista inglese potranno trovare i vinili eccezionalmente stampati in colore rosso o bianco. Le copie saranno distribuite solo nei negozi indipendenti di dischi in modo casuale senza, quindi, il colore del vinile segnalato in copertina.

Questa la tracklist di "Station To Station" che contiene brani diventati classici come il primo singolo 'Golden Years' e che fu un successo in tutto il mondo, specialmente negli Stati Uniti dove divento il primo album in studio di Bowie a raggiungere una posizione più alta in classifica, piazzandosi al terzo posto, rispetto al Regno Unito dove si classificò quinto.:


  1. Station To Station
  2. Golden Years
  3. Word On A Wing
  4. TVC 15
  5. Stay
  6. Wild Is The Wind 




Metrobolist e The Man Who Sold The World

A novembre, per i festeggiare i 50 anni di "The Man Who Sold The World", è diventata disponibile un'edizione particolare del terzo album in studio di David Bowie. La nuova versione dell'album, remixata interamente da Tony Visconti, ha la particolarità di essere caratterizzata da un artwork a fumetti interamente incentrato sulla prima idea dell'album che, originariamente, si sarebbe dovuto chiamare "Metrobolist".

Le grafiche dell'edizione 2020 di "The Man Who Sold The World" sono state create da Mike Weller, già dietro l'edizione originale del disco. David Bowie aveva espresso il concept dietro l'idea di "Metrobolist" poi scartata dall'etichetta, un lavoro che può essere meglio apprezzato ora nell'edizione 2020.

"Mick Weller ha ideato questa specie di cartone animato sovversivo e ci ha messo dentro alcuni elementi biografici - aveva detto Bowie nel 2000 - L’edificio sullo sfondo del cartone animato è infatti l’ospedale dove il mio fratellastro era stato internato. Per questo motivo è per me un elemento con una forte rilevanza personale.”



David Bowie, a gennaio un vinile con cover di Dylan e Lennon