Logo Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  25 aprile 2017

Elton John ha rischiato di morire per un'infezione

Due notti in terapia intensiva dopo il tour in Sudamerica. Concerti annullati

Paura per Sir Elton John. Alla fine di un fortunato tour del Sudamerica con James Taylor, il cantautore britannico è stato costretto a un ricovero in terapia intensiva, a Londra, per aver contratto un'infezione rara e potenzialmente letale. Elton è stato dimesso sabato scorso, ed ora è a casa in convalescenza. Intanto sono stati annullati i prossimi concerti a Las Vegas (dove è artista residente) e quello del 6 maggio a Bakersfield, California. Il suo ritorno sul palco potrebbe aver luogo il 3 giugno allo stadio di Twickenham. Ma cosa è successo? Una nota del suo ufficio stampa spiega quanto accaduto al termine della sequenza di sei date tra Brasile, Argentina e Cile: ultima tappa a Santiago il 10 aprile. Poi lo choc. "Durante il volo di ritorno da Santiago del Cile si è ammalato gravemente. Al suo arrivo in Inghilterra, è stato trasferito subito in ospedale dove è stato sottoposto a un trattamento per eliminare l'infezione. Dopo aver trascorso due notti in terapia intensiva e degenza ospedaliera John ha lasciato l'ospedale e ora riposa su consiglio dei medici". La nota precisa: "Infezioni batteriche di questa natura sono inusuali e potenzialmente mortali. Per fortuna lo staff medico di Elton l’ha identificata rapidamente e trattata con successo. Si attende un suo pieno e totale recupero". Elton stesso si è rivolto ai suoi ammiratori: "Sono fortunato ad avere i fan più incredibili e leali, mi scuso per se li ho delusi. Sono estremamente grato al mio team medico per essersi preso cura di me", ha aggiunto. 


Elton John

Il settantenne Elton John è uno stakanovista del palco: dovrebbe essere anche la star assoluta del concerto-tributo per George Michael, ma in questi giorni l'organizzazione dell'evento sembra essersi incagliata sull’opposizione della famiglia del defunto interprete di "Careless Whispers". Quanto a Elton, non è la prima volta che la salute gli invia campanelli d'allarme: lo scorso dicembre è stato costretto a cancellare due show a Dubai, e a Natale del 2015 lo si era visto a Disneyland con il marito David Furnish e il figlio Zachary: l'autore di "Your Song" era stato fotografato in sedia a rotelle. Altro stop nel 2013 per un'urgente operazione di appendicite che gli aveva impedito di esibirsi ad Hyde Park. Nell'occasione disse: "Sapevo di essere malato ma non credevo fosse così pericoloso se non dopo un'ecografia fatta dopo nove concerti, 24 voli e un party estivo. Avrei potuto morire". L'inconveniente lo indusse a valutare un rallentamento della sua attività live. "Naturalmente, la consapevolezza della tua mortalità si fa avanti. È stata come una sveglia. Non ho più 36 anni. Voglio scrivere un altro musical per Broadway e trascorrere più tempo con i miei figli. Non ho bisogno di fare tutti questi tour. I soldi non mancano. È solo che mi piace suonare. Quando mi hanno operato ho detto: 'devo fermarmi, perché sto facendo tutto questo?'. Credo fermamente nei segnali che la vita ti invia per dirti qualcosa. Sono stato fortunato a non morire di appendice, e considero questo un avviso scritto a lettere maiuscole che dice: 'per amor del cielo, datti una calmata'!".Quattro anni dopo, Elton ha avuto bisogno di altri avvertimenti. Ma ha la pelle dura.