Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  14 maggio 2020
di Nessuno
Nessuno

Elton John tra i paperoni del rock

Il Farewell Yellow Brick Road stava fruttando davvero bene per le tasche del musicista, prima dell'emergenza sanitaria

Prima dell'emergenza sanitaria, come tutti ben sappiamo, l'industria della musica dal vivo godeva di buona salute e numerosi tour erano attivi in tutto il globo. Tra questi anche il lunghissimo elenco di concerti d'addio di Elton John, un tour cominciato a settembre 2018 che doveva concludersi il prossimo 20 febbraio 2021. Nonostante lo stop imposto dalle misure di prevenzione e sicurezza tuttavia le entrate della prima parte del Farewell Yellow Brick Road Tour hanno rimpinguato le tasche di Elton John facendolo schizzare verso la cima nella classifica dei paperoni del rock.


Il Sunday Times e le tasche delle rockstars


Elton John ha goduto di un aumento delle sue entrate a seguito del suo tour di addio, spingendolo in cima alla ricca lista annuale del Sunday Times. La classifica dei musicisti britannici sul giornale britannico includeva anche membri dei Beatles, dei Rolling Stones, Pink Floyd, Queen, Genesis e Led Zeppelin, tra gli altri, con la pop star Rihanna a tallonare i primi.

Il magnate teatrale Andrew Lloyd Webber ha condiviso il primo posto con Paul McCartney, con una fortuna stimata di £ 800 milioni ($ 985 milioni). Successivamente arrivano Rihanna con £ 468 milioni ($ 576 milioni), Elton John con £ 360 milioni ($ 443 milioni) e Mick Jagger con £ 285 milioni ($ 350 milioni).

L'analisi dei ricavi del tour


Il Sunday Times ha osservato in un comunicato stampa che il tour di addio di Elton John gli ha fruttato un aumento di ricchezza di £ 40 milioni ($ 49 milioni). Le cifre sono raccolte da più fonti e rappresentano la "ricchezza identificabile", inclusi investimenti immobiliari e commerciali, ma non valori nascosti come il contante nei conti bancari. L'elenco completo per il 2020, la 32a edizione, sarà pubblicato il prossimo 17 maggio.


La classifica


Ecco di seguito la classifica riportata dal Sunday Times. A fianco del nome si trova il patrimonio stimato totale di appartenza e subito dopo, la variazione conseguente alle recenti attività (tour, vendita dischi, investimenti, ecc.)


1. Paul McCartney – £800m, + £50m 
2. Elton John – £360m, + £40m
3. Mick Jagger – £285m, + £10m
4. Olivia and Dhani Harrison – £270m, + £20m
4. Keith Richards – £270m, + £10m
6. Ringo Starr – £260m, + £20m
7. Rod Stewart – £200m, + £10m
7. Sting – £200m, no change
9. Brian May – £190m, + £30m
9. Roger Waters – £190m, + change

11. Eric Clapton – £175m, no change
12. Roger Taylor – £170m, + £15m
13. Charlie Watts – £165m, + £10m
14. Ozzy and Sharon Osbourne – £150m, no change
15. Phil Collins – £140m, + £10m
15. John Deacon – £140m, + 10m
17. Jimmy Page – £127m, + £2m
18. David Gilmour – £116m, no change
19. Nick Mason – £110m, + £5m
20. Robert Plant – £102m, - £3m
21. Ronnie Wood – £95m, + £10m
22. Pete Townshend – £84m, + £1m
23. Mark Knopfler – £76m, + £1m
Il dato singolare di questa classifica riguarda Robert Plant, unica delle voci presenti a presentare una variazione negativa rispetto al totale delle sue ricchezze.

Elton John tra i paperoni del rock