Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  08 novembre 2020

Foo Fighters, ascolta il nuovo singolo 'Shame Shame'

Shame Shame è il singolo che anticipa il decimo album dei Foo Fighters "Medicine At Midnight" in uscita a febbraio 2021

Come previsto i Foo Fighters hanno annunciato il nuovo album, il decimo della loro carriera, durante l'ospitata di ieri sera al Saturday Night Live. La band di Dave Grohl ha presentato il nuovo singolo 'Shame Shame' durante il celebre programma televisivo, per la puntata post elezioni USA condotto da Dave Chapelle, confermando il titolo del disco e la data di pubblicazione.

Medicine At Midnight

L'album numero dieci dei Foo FIghters, che nel 2020 hanno festeggiato i 25 anni di attività, si chiamerà "Medicine At Midnight" e sarà pubblicato il 5 febbraio 2021 per Roswell Records/RCA. L'album è stato prodotto dalla band stessa e dall'ormai fedele collaboratore Greg Kurstin, già all'opera sul precedente "Concrete And Gold"(2017), registrato da Darrell Thorp e mixato da un altro pezzo da 90 del settore, Mark "Spike Stent.

Il disco sarà composto da 9 tracce per un totale di 37 minuti anticipate dal primo singolo 'Shame Shame' lanciato ieri sera durante lo speciale del SNL in cui i Foo Fighters hanno trasformato gli studi in un rock club suonando il nuovo inedito e il classico 'Times Like These'.

"Medicine At Midnight" è già disponibile in pre-order sul sito ufficiale della band in CD, vinile nero classico e vinile a tiratura limitata di colore viola marmorizzato.




Tracklist “Medicine At Midnight”

1. Making a Fire

2. Shame Shame

3. Cloudspotter

4. Waiting on a War

5. Medicine at Midnight

6. No Son of Mine

7. Holding Poison

8. Chasing Birds

9. Love Dies Young

Il disco

I Foo Fighters, che nel 2020 hanno festeggiato 25 anni dalla pubblicazione dell'omonimo album di debutto, hanno concluso le registrazioni dell'album già lo scorso febbraio come aveva rivelato lo stesso Dave Grohl in un'intervista e, addirittura, avevano già fatto ascoltare i primi pezzi ad un ristrettissimo e selezionato gruppo di giornalisti inglesi. Sull'album, che ha avuto una sessione di registrazione apparentemente disturbata dai fantasmi, c'è anche un riff che Dave Grohl ha tenuto nel cassetto per 25 anni senza riuscire mai ad utilizzarlo a dovere dopo averlo suonato per la prima volta nel suo scantinato di Seattle.

Sugli ospiti inattesi Dave Grohl aveva raccontato alcuni mesi fa di alcuni strani fenomeni che si erano verificati nella villa del 1940 usata per fare le registrazioni a Encino, California.

"Non sentivamo delle vere e proprie voci o qualcosa di davvero decifrabile ma di sicuro succedeva qualcosa lì. Il suono c'era, ma c'erano anche cattive vibrazioni. Appena abbiamo iniziato a registrare lì ci siamo accorti di qualcosa che non andava, il giorno dopo tornavamo in studio e le chitarre erano tutte scordate. Oppure se facevamo dei settaggi sul banco trovavamo tutti i livelli a zero. C'erano delle tracce che non avevamo mai messo lì e sulle quali non era registrato nessuno strumento, solo un microfono aperto che prendeva i suoni della stanza." 

La band alla fine ha deciso anche di installare dei monitor, come quelli usati per controllare i neonati, in modo da provare a intercettare le presenze che non riuscivano a spiegarsi. La casa ha, in effetti, una storia misteriosa ma il proprietario ha fatto firmare alla band un contratto che li obbliga a non raccontarla perché sta cercando di mettere l'immobile in vendita: "Quindi, non posso dirvi cosa è successo lì nel passato  - ha detto Grohl a Mojo - ma questa serie di episodi accaduti in un periodo di tempo così breve ci hanno spinto a concludere l'album il più velocemente possibile".


Le voci sul nuovo disco dei Foo Fighters

Nei giorni scorsi i Foo Fighters hanno fatto partire la campagna virale di lancio per il decimo album. Alcuni fan hanno condiviso sui social gli avvistamenti del logo FF dei Foo Fighters seguito dal numero romano X, dieci, in diverse location della California. il tutto è stato accompagnato da un video di una bara in fiamme che appariva anche suonando alcuni vecchi brani della band sulle piattaforme di streaming.

A stretto giro, poi, i canali ufficiali dei Foo Fighters hanno iniziato a pubblicare dei clip che si aprivano con l'immagine a fumetti dei vari membri della band e un traccia audio, ad ogni clip si aggiunge uno strumento, un percorso che è facile ipotizzare si concluderà proprio in occasione dell'esibizione di sabato sera.

I Foo Fighters si esibiranno in Italia per una sola data il 12 giugno 2021 al MIND, Milano Innovation District per gli I-Days, spettacolo che recupera la data annullata quest'anno a causa del coronavirus




Foo Fighters, ascolta il nuovo singolo 'Shame Shame'

Questo il testo di Foo Fighters - Shame Shame 


If you want to

I'll make you feel something real just to bother you

Now I got you

Under my thumb like a drug I will smother you

I'll be the one

Be the moon

Be the sun

Be the rain in your song

Go and put that record on

If you want to

I'll be the one

Be the tongue that will swallow you

Shame, shame, shame, shame

Shame, shame, shame, shame

Another splinter under the skin

Another season of loneliness

I found a reason and buried it

Beneath the mountain of emptiness

Shame, shame, shame, shame

Who, what, where, when 

Just move along

Nothing wrong

Until we meet again

I'll be the end

I'll be the war at your door

Come and let me in

I'll be the one

Be the moon

Be the sun

Be the rain in your song

Go and put that record on

If you want to

I'll be the one be the tongue that will swallow you

Foo Fighters - Shame Shame (Audio)