Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  10 marzo 2021

Foo Fighters, Dave Grohl e il disco prodotto grazie ad un telefonata sbagliata

Il cantante dei Foo Fighters Dave Grohl ha raccontato di come il produttore di "One By One" sia stato contattato dopo aver fatto una telefonata per sbaglio

Il produttore dei Foo Fighters Nick Raskulinecz, in studio per alcuni tra gli album di maggior successo della band, ha iniziato la sua collaborazione grazie ad una banale telefonata sbagliata da Dave Grohl.

A volte il destino può essere davvero sorprendente e basta un solo momento, una 'sliding door', per cambiare per sempre il corso degli eventi in un modo inaspettato per tutti i protagonisti.

Il Nick sbagliato

Proprio questo è successo ai Foo Fighters e al produttore Nick Raskulinecz protagonisti di un episodio raccontato da da Taylor Hawkins  e dal Grohl nel corso di un'intervista con Zane Lowe per lo show di Apple Music.

Parlando con Lowe, infatti, il batterista dei Foo Fighters ha raccontato di come la loro collaborazione con Raskulinecz per l'album "One By One" del 2000 sia avvenuta sostanzialmente per un banale errore di Dave Grohl, di quelli che possono succedere davvero a tutti.

"Dave doveva fare una telefonata e ha chiamato per errore il Nick sbagliato - ha spiegato Hawkins - e alla porta si è presentato Nick Raskulinecz. Quel ragazzo ci ha supportato un sacco, è sempre stato super entusiasta per noi e alla fine ha prodotto il disco".

Un grande produttore

Ma chi era il Nick che aveva in mente il frontman dei Foo Fighters? A chiarirlo è stato lo stesso Grohl che ha spiegato come, in realtà, volesse fare un colpo di telefono all'omonimo bassista dei Queens Of The Stone Age, band con cui collaborava ogni tanto nei primi anni 2000:"In verità volevo chiamare Nick Olivieri, il bassista dei Queens Of The Stone Age, e dall'altra parte del telefono mi ha risposto il mio amico Nick Raskulinecz. Ci conoscevamo dai tempi dello studio Sound City dove ha lavorato per anni, un grande ingegnere".

Anche in queste cose Dave Grohl è uno di noi e quando Lowe gli chiede se ha fatto come chiunque fingendo di aver composto il numero giusto e chiedendogli di produrre il disco, il cantante conferma: "Esattamente, è proprio ciò che è successo" e il risultato, continua Hawkins, è che il Nick sbagliato ha finito per essere "Un grande, leggendario produttore" pur avendo prodotto un solo disco prima dei Foo Fighters.

Dopo il successo con "One By One" grazie a singoli come 'All My Life' e 'Times Like These', Raskulinecz ha finito per produrre anche il successivo "In Your Honor" .



Foo Fighters, Dave Grohl e il disco prodotto grazie ad un telefonata sbagliata

Il groove dei Foo Fighters

Un mese fa i Foo Fighters hanno pubblicato il nuovo album "Medicine At Midnight", un disco che Grohl ha descritto come un 'party album', un disco che riesce ad unire rock e groove quasi funk. Proprio in virtù di questa caratteristica dell'album che vede i Foo Fighters all'opera con musica rock da ballare, la band si è esibita pochi giorni fa sulle note di 'Shadow Dancing', brano disco pubblicato nel 1978 da Andy Gibb, il più piccolo dei fratelli membri dei Bee Gees.

L'occasione è stato l'evento streaming benefico che ha visto la band impegnata, in questo brano, con Taylor Hawkins alla voce per un risultato sorprendente.


Ospiti alcune settimane fa delle Sofa Session con Jo Whiley di BBC Radio 2, i Foo Fighters avevano già deciso di rendere omaggio ai Bee Gees, una delle band simbolo del dancefloor, con una cover della hit 'You Should Be Dancing'.

In quel caso alla voce c'era Dave Grohl che si è detto meravigliato dal risultato: "Non pensavo nemmeno di essere in grado di cantare in falsetto ma è stato facilissimo, avrei dovuto sempre cantare in questo modo negli ultimi 25 anni".