Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  19 gennaio 2021

Foo Fighters, guarda il video dell'ultimo singolo 'Waiting On A War'

Guarda il video di 'Waiting On A War', l'ultimo singolo dei Foo Fighters da "Medicine At Midnight", il decimo album della band in uscita il 5 febbraio

Dopo aver pubblicato 'Waiting On A War' la scorsa settimana, il giorno in cui Dave Grohl ha compiuto gli anni, i Foo Fighters hanno reso disponibile poche settimane fa il video ufficiale del nuovo singolo da "Medicine At Midnight" che sostituisce il visualizer utilizzato come tampone temporaneo.

Il video di Waiting On A War

Nel video di 'Waiting On A War', secondo singolo ufficiale dopo 'Shame Shame' ad anticipare l'uscita del decimo album dei Foo Fighters "Medicine At Midnight", un gruppo di ragazzi cerca di vivere la propria vita tra città diroccate e sorrisi di carta tra le mura domestiche mentre i membri della band accompagnano mesti la loro ricerca di una luce.

Il brano, come raccontato dallo stesso Grohl, è una riflessione molto attuale sul futuro al quale i giovani possono aspirare, sull'incertezza che circonda il mondo e che mette anche i più piccoli nella condizione di avere sincera difficoltà nello scorgere qualcosa all'orizzonte che possa supportare la loro voglia di fare.

Waiting On A War per mia figlia e tutti i bambini che meritano un futuro

L'idea per 'Waiting On A War', ha raccontato Grohl, è arrivata al leader dei Foo Fighters dopo una conversazione avuta in auto con sua figlia Harper, di soli 11 anni, preoccupata per una guerra imminente.

"Stavo accompagnando mia figlia a scuola quando si è girata verso di me e mi ha chiesto 'Papà, scoppierà una guerra?' - ha raccontato Grohl - e ho sentito un peso sul cuore nel momento in cui ho realizzato che stava vivendo sotto la stessa nube scura che si era posata su di me 40 anni fa. Ho scritto Waiting On A War quel giorno stesso".

Grohl, che ha raccontato di come il fatto di vivere a stretto contatto negli inaccessibili luoghi del potere americano abbia reso la sua vita nei sobborghi di Washington D.C. un'eterna attesa di attacchi e guerre: "Aspettare tutti i giorni che il cielo venga giù, c'è qualcosa di più? C'è qualcosa più grande di stare lì ad aspettare che scoppi una guerra da un momento all'altro? Perché ho bisogno che ci sia altro, tutti noi ne abbiamo bisogno - ha concluso il frontman della band - Questa canzone è stata scritta per mia figlia, Harper, che si merita un futuro, proprio come ogni bambino".


"Medicine At Midnight" esce il 5 febbraio

Uscirà il prossimo 5 febbraio "Medicine At Midnight" decimo album dei Foo Fighters che, dopo uno stop causato dalla pandemia, è stato annunciato alcuni mesi fa con la pubblicazione del primo singolo 'Shame Shame'.

Allo scoccare del nuovo anno, poi, i Foo Fighters hanno condiviso anche un altro brano dall'album, 'No Son Of Mine', che però, è stato utilizzato solo come 'street single'.

Secondo Grohl, "Medicine At Midnight" sarà il disco funky dei Foo Fighters, un vero e proprio party record che non avrebbe problemi a definire come ciò che per David Bowie è stato "Let's Dance". "Amiamo le band che fanno canzoni in levare, dischi quasi ballabili - ha detto il cantante e chitarrista - e ci hanno ispirato a fare il disco che abbiamo fatto. Per me dentro ci si può trovare un sound che richiama David Bowie e Sly & The Family Stone".



Foo Fighters, guarda il video dell'ultimo singolo 'Waiting On A War'

Le partnership dei Foo Fighters

Non solo musica per i Foo Fighters che, in occasione dell'uscita di "Medicine At Midnight", hanno annunciato già due collaborazioni: una con il noto brand di abbigliamento street Vans e un'altra con un'azienda produttrice di sakè, la Tatanokawa.

Per chi ama le scarpe, infatti, la Vans ha messo in commercio un modello completamente brandizzato con il logo dei Foo Fighters presenti con le parole Foo e Fighters dietro i talloni e con il marchio FF stampato sul fianco della caviglia.

In contemporanea all'uscita di "Medicine At Midnight", invece, l'azienda giapponese Tatanokawa renderà disponibile un particolare sakè creato seguendo i gusti dei Foo Fighters e ribattezzato proprio in onore del disco "Hansho" che in giapponese significa, appunto, 'midnight', mezzanotte.