Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  28 maggio 2021

Garbage, Shirley Manson a Radiofreccia: "Il nuovo album è pieno di opinioni e speranza"

La cantante dei Garbage Shirley Manson su Radiofreccia a 360° sul nuovo album "No Gods No Masters", sulla società e il ruolo delle donne nell'industria musicale

Cecile B ha intervistato per Radiofreccia Shirley Manson, cantante e frontwoman dei Garbage, in occasione dell'uscita del nuovo album "No Gods No Masters".

Una chiacchierata in cui si è parlato del settimo album della band in uscita l'11 giugno ma anche di tanto altro: dalla politica alla speranza nelle nuove generazioni, dal ruolo della donna nell'industria musicale al rapporto da Shirley con gli altri Garbage,  ma anche della sua amicizia con Gwen Stefani, di serie TV e ricordi italiani.

Un'intervista intensa ma anche esilarante grazie ad una Shirley travolgente e ad alcuni momenti di vita vera da lockdown e consigli di viaggio per destinazioni 'particolari'.

Un album pieno di opinioni e di speranza

Raggiunta via Zoom nella sua casa di Los Angeles la frontwoman dei Garbage Shirley Manson ha raccontato di "No Gods No Masters", settimo album della band anticipato dal singolo 'The Men Who Rule The World' attualmente nella Top 20 di Radiofreccia.

Un disco che, ci tiene a precisare Shirley, non è arrabbiato come può sembrare ma solo un lavoro critico: "Quando la gente dice che si tratta di un disco arrabbiato io rispondo dicendo 'No, è solo un album ricco di opinioni. C'è una differenza e sento di essere troppo vecchia per essere così arrabbiata. Ora sono indignata e voglio vedere un cambiamento come se l'emozione della rabbia fosse in realtà inutile per me a questo punto".

Un cambiamento che, secondo Shirley, può e deve arrivare grazie all'impegno della gente. Una speranza che traspare da "No Gods No Masters" nonostante i temi trattati non siano sempre facili: "Io credo nella tua generazione e nelle generazioni che stanno arrivando dopo la vostra" - dice Shirley Manson - "A differenza di molte persone ultimamente, io credo nella scienza, credo nell'evoluzione, credo nelle idee e credo che la società continuerà a migliorare".

"Mi sento molto speranzosa, in realtà" - conclude la cantante dei Garbage a proposito del nuovo album - "E credo che il disco sia speranzoso. Parla di cose oscure e difficili, ma penso che sia un disco pieno di speranza".

Trattata come una bambina

Shirley Manson è sicuramente una delle donne più carismatiche del rock, una persona ricca di opinioni che ha sempre lottato per affermare e rendere centrale un ruolo, quello della donna nell'industria musicale, che così come negli altri ambiti della società è ancora considerato marginale.

Una tematica che è sempre più di attualità alla luce della vicenda Marilyn Manson e di una recente intervista di Amy Lee in cui la cantante degli Evanescence ha rivelato di come la sua etichetta discografica, agli esordi della band, pensò per un momento di sostituirla con un cantante uomo considerandola poco credibile agli occhi dei fan della musica rock: "Mi chiedi se il sessismo e la misoginia nell'industria musicale vanno ancora avanti? Assolutamente sì. Ne sono stato vittima? Assolutamente sì. Ne sono ancora vittima? Sì. Sai, sono una donna di 54 anni che viene ancora trattata come una bambina il più delle volte - racconta Shirley - e molte delle mie conquiste sono attribuite alle mie controparti maschili, ai miei compagni di band uomini. Mi sento come se fossi una bambina che viene spinta in giro e presentata al pubblico, e questo di per sé è una forma di misoginia".

"Ho avuto manager, avvocati, contabili qualsiasi tipo di persona che mi ha trattato come se fossi stata meno dei miei compagni di band ed è qualcosa che penso le donne affrontino nella società in continuazione. Molti di noi ci sono abituati ma pero che non mi ci abituerò mai, lo combatterò sempre - continua la frontwoman dei Garbage - "Più invecchio, più mi sento sicura di me stessa. Sorrido meno per uno sguardo maschile, chiedo meno scusa agli uomini. Ora ho una prospettiva diversa rispetto a quando ero giovane. Quando ero giovane, mi rendevo io stessa piccola e ora dico 'Sai cosa ? Ho 54 anni e vado a prendermi il mio spazio'. Non ho più intenzione di farmi piccola. Ho finito con questa storia". 

Garbage, Shirley Manson a Radiofreccia: "Il nuovo album è pieno di opinioni e speranza"

No Gods No Masters è il nuovo album dei Garbage

Si chiama "No Gods No Masters" il nuovo album dei Garbage che uscirà l'11 giugno dopo essere stato anticipato dai primi estratti 'The Men Who Rule The World', 'No Gods No Masters' 'Wolves'.

Le tematiche affrontate dall'album spaziano da quelle di carattere più socio politico come il capitalismo e il lusso a quelle più personali della perdita e della sofferenza.

"No Gods No Masters" è stato prodotto dai Garbage e da Billy Brush ed è nato nell'estate del 2018 dopo che la band si era riunita in una casa di proprietà di alcuni parenti di Steve Marker nel deserto di Palm Springs. La prima struttura dell'album era stata preparata in sole due settimane tra jam session e sperimentazioni.

Da quella sessione sono nate le demo a cui poi i quattro componenti della band hanno iniziato a lavorare singolarmente prima di tornare a Los Angeles per incidere e concludere il disco.



Garbage @ Radiofreccia

Cecile B ha intervistato per Radiofreccia Shirley Manson in occasione dell'uscita di "No Gods No Masters", nuovo album dei Garbage