Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  10 marzo 2021

Gene Simmons:"Il rock è morto, potete scommetterci"

Il bassista dei Kiss Gene Simmons continua a ripetere che il rock è morto e spera che, una volta riaperti il live club, tutti vadano a supportare le band emergenti

Il bassista dei Kiss Gene Simmons insiste nella sua crociata a supporto del claim 'il rock è morto' e dopo averne parlato alcune settimane fa in un programma radiofonico, è tornato sull'argomento in un'intervista con Heavy Consquence, il brand di Consequence Of Sound dedicato alla musica più rumorosa.

Il rock è morto

"Il rock è morto" aveva detto Gene Simmons in un numero di Esquire uscito nel 2014, dichiarando che al giorno d'oggi i cantautori non sono più supportati dalle etichette, non c'è più investimento nel rock e nei cantautori e gli unici che riescono ad ottenere un appoggio sono gli artisti pop, rap e poco altro.

Un mesetto fa il Demone era tornato sulla questione in un'intervista radiofonica, incolpando i giovani che consumano la musica senza pagare e che obbligano chi sogna di fare una carriera nel mondo della musica suonata a trovare di meglio: "Dal momento in cui è arrivato lo streaming - aveva detto - avete spazzato via la possibilità per quelle grandi band che non ci saranno mai perché non si guadagna un centesimo e i musicisti non possono lasciare il loro lavoro di tutti i giorni".

Chi sono i nuovi Beatles?

Ora Simmons è tornato sulla questione parlando con Heavy Consequence e si è detto ancora fermamente convinto di quanto precedentemente affermato: "Il rock è morto".

"Il punto è che il rock è morto davvero, sì, perché se vediamo chi c'è stato nei trent'anni che vanno dal 1958 al 1988 troviamo Elvis, Beatles, Stones, Pink Floyd e così via - sostiene Simmons - e poi se vai a vedere la parte heavy hai Metallica, Maiden, anche i Kiss, gli AC/DC. Poi U2, Prince, Bowie, Eagles, addirittura la roba disco, Madonna, la Motown. Invece, dal 1988 ad oggi, chi sono i nuovi Beatles?".

Nemmeno quelli che vengono considerati da tutto il mondo come dei monumenti viventi del rock riescono a passare la censura di Simmons: "C'è gente che mi parla dei Foo Fighters, una delle band che amo di più, ma non prendiamoci in giro! Ci sono anche le boy band, gli NSYNC, One Direction, BTS e buon per loro, hanno successo. Ma non prendiamoci in giro. Appena quelle ragazzine cresceranno andranno via da loro. Funziona come lo zucchero: lo assaggi, ti dà la botta di energia e poi va via e non ti importa più".

"Non prendetevi in giro, continua il bassista dei Kiss, non troverete certo i Beatles lì. Non scrivono canzoni loro, non suonano strumenti, niente di tutto questo. E amiamo tutti Elvis, anche se no ha mai scritto una canzone in vita sua ma non c'è niente che si possa paragonare a gente come i Beatles".


Gene Simmons:"Il rock è morto, potete scommetterci"

La colpa dello streaming

La colpa, come già detto in altri momenti, è da attribuirsi allo streaming e a chi lo usa, non certo a chi suona: "Non manca il talento, dice Simmons, ma il fatto è che ci sono dei ragazzini che vivono nella taverna dei genitori che ad un certo punto hanno deciso di smettere di pagare per la musica. Di scaricare e condividere i file ed è questo che ha cancellato le possibilità per le prossime generazioni di grandi band. Il fatto è che ora la musica è gratis e ora le band non hanno possibilità di potersi guadagnare per vivere".

Usando un paragone, Simmons mostra il suo pollice verde e spiega: "E' come con i fiori, le innaffi, ti assicuri che abbiano la luce e appena non ci presti più attenzione muoiono. E le persone poi si chiedono del perché non ci siano più quei bei fiori. Beh, perché non le innaffi. Ricevi solo ciò che paghi. Se oggi scarichi una canzone l'artista prenderà un centesimo di ogni cent e la gente sembra non rendersene conto".

"Il rock è morto, potete scommetterci - conclude il bassista dei Kiss - non perché non ci sia talento ma perché il modello di business non funziona e quindi restano solo gli show dal vivo e spero davvero che una volta che si sarò diffuso il vaccino la gente torni nei locali e inizi a supportare le band emergenti. Come un bambino che è steso sul pavimento. Prendetelo, coccolatelo, dategli amore perché quelle nuove band hanno bisogno del vostro amore".


Kiss - I Was Made For Lovin' You (Version Original 1979) (Producciones Especiales Jose @ DJ Mix)

Kiss - I Was Made For Lovin' You (Version Original 1979) (Producciones Especiales Jose @ DJ Mix)