Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  05 giugno 2020

Giornata mondiale dell'ambiente: una playlist da World Environment Day

In occasione della giornata mondiale dell'ambiente 2020 una selezione di canzoni a tema ambientale

Al grido di "It's Time For Nature", "E' il momento della natura", si celebra oggi il World Nature Day, la Giornata Mondiale dell'Ambiente proclamata dall'ONU nel 1972 che per l'edizione 2020 pone l'accento sulla perdita della biodiversità nel pianeta.

La giornata mondiale dell'ambiente  (World Environment Day)

Come ogni anno, è il 5 giugno la giornata individuata per accendere i riflettori sulle tematiche ambientali che vanno dal riscaldamento globale alla sostenibilità, dall'inquinamento dei mari alla protezione degli animali. La Giornata Mondiale dell'ambiente è un appuntamento che ogni anno unisce le attività e le iniziative di circa 150 paesi del mondo e che, forse, per quest'anno assume un significato ancora più particolare che in passato a causa della pandemia che ha avuto, inevitabilmente, un impatto importante anche sulla questione ambientale.

A proposito dello slogan lanciato per il 2020, L'ONU pubblicato una nota che dice: "La biodiversità è una preoccupazione urgente ed esistenziale, è la base su cui si fonda tutta la vita sulla terra e nelle acque e riguarda ogni lato della salute umana" e sull'emergenza causata dal COVID-19 sottolinea che : "Quando distruggiamo la biodiversità, distruggiamo il sistema che sostiene la vita umana. Le stime ci dicono che oggi, a livello globale, sono circa un miliardo i casi di malattia e milioni i morti causati da malattie provocate da coronavirus e circa il 75% di tutte le malattie infettive che emergono nellì'uomo sono trasmesse dalle persone agli animali. La natura sta cercando di inviarci un messaggio" .


In occasione della Giornata Mondiale dell'Ambiente abbiamo scelto alcune canzoni per una playlist da World Environment Day:


Joni Mitchell - Big Yellow Taxi

Gli anni '70 sono stati un periodo abbastanza prolifico per le canzoni di protesta a tema ambientale ma probabilmente il più famoso è stato il maggior successo di Joni Mitchell, 'Yellow Big Taxi', vero e proprio inno. L'ispirazione arrivo alla Mitchell da un viaggio alle Hawaii nel 1969 in cui, tra immagini da paradiso e palme lussureggianti vide un enorme parcheggio di cemento, episodio che ispirò i versi 'They paved paradise and put up a parking lot'.


Neil Young - After The Gold Rush

Dello stesso periodo è l'album "After The Gold Rush" pubblicato nel 1970 da Neil Young che conteneva all'interno un brano con lo stesso titolo. Sebbene in un primo momento, interrogato sul significato della canzone, Young abbia detto di non esserne sicuro e che, anzi, dipendeva solo da quali droghe stesse prendendo al momento della scrittura, ha poi confermato il tema ambientale nella sua biografia. Nel libro parla del testo come ispirato da una sceneggiatura che parla gli ultimi giorni della California dopo una catastrofica inondazione: "E' una canzone ambientalista, quando guardo fuori dalla finestra penso a che aspetto potesse avere questo posto un centinaio di anni fa".


The Doors - When The Music's Over

Uno dei primi esempi di rock con versi dalle tematiche ambientali, invece, arriva dal 1967 e per la precisione da un brano contenuto in "Strange Days" dei Doors, 'When The Music's Over'. Tra i vari riferimenti alla cultura dei nativi americani c'è in particolare uno dei passaggi scritti da Jim Morrison si pone il grande quesito: "Cosa hanno fatto alla terra?" per poi continuare "Cosa hanno fatto alla nostra sorella giusta? Saccheggiata, depredata, stracciata, presa a morsi. Piantata con dei coltelli nel fianco dell'aurora l'hanno costretta in un recinto e buttata giù". 


The Beatles - Mother Nature's Son

Ispirata dai testi sulle natura donati a Paul McCartney dal guru Maharishi Mahesh Yogi durante il periodo indiano dei Beatles, 'Mother Nature's Son' è contenuta all'interno del 'White Album'. Il brano, in verità, è opera del solo McCartney con il supporto al basso del prodtutore George Martin ed è stato scritto a Liverpool mentre gli altri membri della band lavoravano su altre tracce in uno dei periodi di maggiore tensione per la band. Lennon contribuì dando una mano su alcuni versi ma una forte influenza, per stessa ammissione di Macca, arriva da 'Nature Boy' di Nat King Cole, brano molto amato da McCartney, da sempreattento a queste tematiche.



Metallica - Blackened

Anche il metal fa la sua parte a modo suo e in 'Blackened' i Metallica descrivono uno scenario apocalittico ricordando come la morte della Terra non preveda rinascite. Nel brano contenuto in "...And Justice For All" diventa tutto nero, blackened, nessun essere vivente sul pianeta distrutto e colorato di nero dall'inquinamento che porterà alla fine della razza umana e della Madre Terra.

Recentemente, durante la quarantena, i Metallica hanno anche riproposto il brano in una versione acustica a distanziamento sociale chiamandolo 'Blackened 2020'.



Giornata mondiale dell'ambiente: una playlist da World Environment Day