Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  20 novembre 2020

Green Day, ecco l'EP dei The Network

Si chiama Trans AM l'EP dei The Network il side project dei Green Day

Circa due settimane fa è apparso online un nuovo lavoro dei The Network, una side project dei Green Day che è allo stesso tempo uno scherzone tra la band e i loro fan e che oggi ha pubblicato il nuovo EP dal titolo "Trans AM". The Network sono stati creati nel 2003 dai Green Day come sfogo 'elettronico', un divertimento dalle intense tinte new wave che, però, hanno sempre rinnegato dicendo di non essere loro a celarsi dietro le maschere indossate dai The Network, pur condividendo qualsiasi cosa facciano. 


Trans AM

Il nuovo EP dei The Network è composto da quattro tracce, incluso il brano pubblicato a inizio novembre Ivankkka Is A Nazi, ed è accompagnato da un video dal sapore sci-fi per la titletrack. Dopo il primo album del 20023 "Money Money", il secondo capitolo della saga, l'album "Money Money 2020 Part II: Told Ya So!" è in uscita il prossimo 4 dicembre.

A proposito del disco The Network hanno detto: "Nel 2003 noi, The Network, abbiamo messo in guardia l'umanità sulla sorte che gli sarebbe toccata nel 2020. Non siamo sorpresi che il 2020 sia arrivato e sia esattamente come avevamo predetto. Come ultimo avvertimento il 4 dicembre pubblicheremo Money Money 2020 PT II: We Told Ya So!".

Questa la tracklist di Trans AM:

  1.  Trans AM
  2.  Flat Earth
  3. Fentanyl
  4. Ivankkka Is A Nazi



The Network

Pur rispondendo a nomi diversi come Fink, Van Gough, The Snoo, personaggi celati dietro a maschere da wrestling messicano o giù di lì, i The Network sono i Green Day con l'aggiunta di alcuni amici che Jason White, musicista che accompagna da tempo i Green Day in tour o Jason Freese, tastierista dei Green Day e fratello minore di Josh Freese, batterista dei Devo. Proprio nel sound anni '80 dei Devo e nel mix di punk e sintetizzatori è da ricercare l'ispirazione massima per questo progetto di Billie Joe Armstrong e compagni.

A inizio mese la band aveva condiviso un altro video per il brano - perfetto per il periodo elettorale - Ivankkka is a Nazi.


I No Fun Mondays di Billie Joe

Considerato il tour annullato e il tantissimo tempo a disposizione durante il lockdown, Billie Joe Armstrong ha deciso di non stare con le mani in mano e, dopo aver pubblicato a febbraio l'ultimo album dei Green Day, "Father Of All...", appena prima che scoppiasse la pandemia da coronavirus, si è dedicato alla musica da cameretta.

Il frontman dei Green Day, infatti, ha trascorso la quarantena condividendo con i suoi fan una serie di cover home made e decisamente, inclusa una sua versione di 'Amico' di Don Backy in cui si cerca di cantare nella lingua dei suoi antenati, l'italiano.

Tutte le cover registrate da Billie Joe, saranno raccolte ora in un album dal titolo "No Fun Mondays" che sarà disponibile a partire dal 27 novembre. Oltre alla pubblicazione in formato originale, la raccolta di Billie Joe Armstrong uscirà anche in una speciale edizione in vinile azzurro con una cover che si illumina al buio.

I Green Day hanno pubblicato l'ultimo album "Father Of All Motherfuckers", il tredicesimo della loro carriera, lo scorso febbraio ma il trio punk californiano si è già messo al lavoro durante il lockdown come rivelato da Armstrong a Kerrang! a marzo : "Ho scritto un sacco di musica - aveva detto il leader dei Green Day alla rivista britannica - e avevo un sacco di melodie nella mia testa quindi ho scritto qualcosa come sei canzoni dall'inizio di questa storia. Non so quando mi incontrerò con i ragazzi ma gli ho detto di stare al sicuro così poi potremo tornare insieme in studio".

I Green Day recupereranno le date previste per il 2020 in Italia il prossimo anno e suoneranno, se tutto va bene, il 16 giugno 2021 a Milano per il Milano Summer Festival e al 17 giugno 2021  a Firenze per Firenze Rocks.

Green Day, ecco l'EP dei  The Network