Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  04 agosto 2020
di Nessuno
Nessuno

HI-FIVE: 5 CANZONI ISPIRATE AI LIBRI

Le playlist improbabili di Radio Freccia, valide per qualsiasi occasione probabile d'estate: cinque canzoni ispirati ai libri da ombrellone

Abbiamo sempre poco tempo a disposizione per leggere e l'estate è una buona opportunità per recuperare le pagine perdute. Una buona colonna sonora potrebbe esservi d'aiuto, soprattutto se in linea con le letture che programmate da tempo di completare. In questa classifica troverete classici della letteratura e della musica, perché ogni tanto affidarsi all'usato fa bene allo spirito. Soprattutto d'estate, quando c'è voglia di un relax rassicurante. Apriamo il primo capitolo e vediamo insieme cosa c'è alla quinta posizione. 


5. Led Zeppelin - Ramble On

In questo trascinante successo del dirigibile forse non tutti sanno che risiede l'ispirazione de il Signore degli Anelli con vere e proprie citazioni all'interno. “Ero nelle profondità più oscure di Mordor, ho incontrato una ragazza così onesta, ma Gollum e il cattivo si avvicinarono e scivolarono via con lei" recita il testo della canzone. Si trova in quinta posizione non perché meriti meno delle altre ma perché se in spiaggia portate un tomo da 1200 pagine forse è proprio tanto che non leggete.



4. Nirvana - Scentless Apprentice

Da Profumo di Suskind hanno ricavato un film magnifico con Ben Whishaw, Alan Rickman e Dustin Hoffman, ma anche la musica si è lasciata guidare per creare suggestioni sonore. In questo caso quelle dei Nirvana di Scentless Apprentice, contenuta all'interno dell'ultimo disco della band "In Utero". 

"Come la maggior parte dei pupi odorano di burro , il suo odore odorava come nessun altro. E’ nato inodore e senza senso. E’ nato un apprendista inodore."



3. Bob Dylan - Desolation Row

Sul terzo gradino del podio troviamo la perfetta sintesi di musica e scrittura perché il suo protagonista è un campione indiscusso da anni in entrambi i campi, tanto da conseguire anche il più alto riconoscimento in materia, il premio Nobel per la Letteratura, nel 2016 "per aver creato nuove espressioni poetiche all'interno della grande tradizione della canzone americana." È al terzo posto solo perché nel suo catalogo questa canzone non è forse tra le prime per celebrità, ma non ha nulla da invidiare a successi commerciali maggiori o più blasonati. È il capolavoro del 1965, ispirato a Angeli di desolazione di Jack Kerouac.



2. Rolling Stones - Sympathy for the Devil

Il sabba che diventa samba, tribale e magnetico del male. Chi non mai intonato "Please allow me to introduce myself" muovendosi come un Mefisto seducente, provando ad imitare le contorsioni di Jagger e la spavalderia che incendia il mondo alla fine degli anni Sessanta. Il grande successo delle Pietre che Rotolano deriva anch'esso da un classico della letteratura, Il maestro e Margherita di Bulgakov.



1. Metallica - For Whom The Bell Tolls

L'importante è chiudere col botto, diceva qualcuno e "la campana" suona per i Metallica e il loro piede pesante su cassa, linea di basso e volo leggero ed elettrico di chitarra. Ding Dong, giochi chiusi. Chissà cosa avrebbe detto Hemingway nel sentire come Hetfield, Ulrich, Trujillo ed Hammett hanno reso il messaggio del suo classico Per chi suona la campana. Forse avrebbe ordinato un altro dei suoi celeberrimi cocktail, un po' come noi. Cheers.


HI-FIVE: 5 CANZONI ISPIRATE AI LIBRI