Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  07 agosto 2020

Hi Five: 5 canzoni per darsi la carica mentre si affronta il buffet

Le playlist improbabili di Radiofreccia, valide per qualsiasi occasione probabile d'estate: cinque canzoni per affrontare il buffet e sopravvivere

Con le norme vigenti la visione di un buffet estivo affollato non è più possibile ma nell’immaginario il ricordo è sempre vivido e ben impresso nella memoria collettiva. Un girone dantesco fatto di bambini urlanti, padri con l’approccio da hooligan tra il banco dei primi e il dessert e madri con metodi di una volta da ‘mangia che cresci’. Sono situazioni che potete trasportare praticamente in qualsiasi contesto ci sia un minimo di libertà, dal villaggio al party, l’importante è che – come spesso accade nella vita – prevalga la legge del più forte.

L’impresa a volta può essere ardua, quindi in questo Hi-Five vogliamo darvi il ritmo giusto per riuscire ad afferrare in tempo l’ultimo piatto.

The Beatles –Savoy Truffle

George Harrison scrisse questo brano contenuto nel ‘White album’ dei Beatles dedicandolo ad Eric Clapton ed alla sua passione per il cioccolato. Un testo a grande contenuto calorico tra praline, dessert vari e grandi quantità di zuccheri. La canzone ideale per farci preparare alla battaglia ed entrare nel mindset adatto ad affrontare banchetti e tavolate con grande agilità. Se Clapton fosse stato napoletano come il sottoscritto il chitarrista dei Beatles avrebbe attaccato i primi versi con qualcosa come “Crocché, pizza and montanarina” ? Non lo sapremo mai.



Survivor – Eye Of The Tiger

Se c’è una canzone nella storia della musica che è sinonimo di allenamento, sudore e concentrazione prima di mettere gli occhi sul bersaglio è questa. Come Rocky, pronti a cadere per l’ottenne che si fionda sui piedi e rialzarsi subito in vista della meta. Una hit che racchiude in quattro minuti tutta l’epicità di cui avrete bisogno per vincere l’incontro e sopravvivere.




Boston – Don’t Look Back

La storia raccontata dalla band americana è un attimo diversa, ma la componente del non pensare a ciò che si è lasciato dietro è ben presente. Proprio questo è ciò che dovrete fare, non guardarvi mai indietro, dritti con l’obiettivo dritto nel mirino, non sono ammesse distrazioni o rallentamenti di sorta che possano essere fonte di distrazione, la decisione è stata presa, andate e non fate prigionieri!



Ben Harper - With My Own Two Hands

In questo brano contenuto su "Diamonds On The Inside" Ben Harper ci dice tutto quello che riesce a fare con la sola forza delle mani, un pezzo motivazionale, un canzone sulla forza che ognuno di noi ha per cambiare le cose. "Posso cambiare il mondo con le mie mani, posso renderlo un mondo migliore" canta Ben Harper, grande musicista e persona di spessore e dai sani principi.

Noi però ci appropriamo del suo inno e gli diciamo che è tutto vero ma noi ci accontentiamo di usare le nostre mani per afferrare quanti più piattini nel minor tempo possibile.


James Brown - I Feel Good

Il cibo, il c.d. comfort food in particolare, è uno dei maggiori produttori di felicità. Chi, dopo uno sforzo, una giornata di lavoro massacrante, dopo un periodo estenuante non prova benessere nel rifugiarsi nel proprio cibo preferito? Se poi siete riuscite a fare bingo e portare a tavola tutti i piatti del buffet dopo una fatica tale da darvi la sensazione di aver procacciato ogni pietanza come nella giungla, cosa c'è di meglio di gioire al ritmo di Mr.James Brown?




Hi Five: 5 canzoni per darsi la carica mentre si affronta il buffet