Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  15 settembre 2021

I Foo Fighters si danno al prog?

Dave Grohl avrebbe parlato della possibilità di una svolta prog dei Foo Fighters. Sarà vero?

Dopo aver tentato i territori disco con il progetto Dee Gees, i Foo Fighters sembrano pronti a sparigliare di nuovo le carte e produrre un disco prog-rock. A rivelarlo è stato lo stesso Dave Grohl in una recente cover story di Rolling Stone.

Un disco prog per i Foo Fighters ?

Dave Grohl è un uomo dalle mille risorse, questa è cosa nota, e di sicuro non è un personaggio abituato a starsene con le mani in mano. Ecco allora che arriva l'anticipazione di una possibile svolta nel sound dei Foo Fighters.

Già con l'ultimo album "Medicine At Midnight" la rock band americana aveva sorpreso tutti introducendo dei ritmi funky per quello che, hanno detto, è il loro "Let's Dance".

Il nuovo mood da ballare era stato portato ad un nuovo step pochi mesi fa con il progetto Dee Gees sotto il cui nome la band di Dave Grohl ha pubblicato un disco per il Record Store Day composto interamente da cover dei Bee Gees.

Ora i Foo Fighters sembrano essere pronti ad una nuova svolta, almeno stando a quanto dichiarato da Dave Grohl in una recente intervista con l'edizione USA di Rolling Stone.

"Ogni album che abbiamo fatto è stato realizzato in risposta a quello precedente" - ha detto il leader dei Foo Fighters - "Quindi ora ci sono voci di un folle album prog rock".

Non si sa se l'uscita di Grohl sia una semplice battuta o si concretizzerà, ciò che è certo è che l'ex batterista dei Nirvana si diverte all'idea di realizzare qualcosa del genere, per il semplice fatto di poterlo fare di non averlo ancora fatto:"Mi sento ancora come un ragazzo seduto per terra nella sua cameretta che suona i suoi dischi preferiti".


I Foo Fighters si danno al prog?

La band che fa video divertenti

Se i Foo Fighters si possono permettere di fare un po' quello che vogliono, però, è anche per il fatto di essere senza ombra di dubbio una delle più grandi rock band sulla faccia della terra. Un successo enorme che Grohl ha saputo portarsi sulle spalle dopo aver lasciato il ruolo di comprimario nei Nirvana per realizzare un progetto che, anno dopo anno, è diventato sempre più grosso.

In un altro passaggio dell'intervista, Grohl affronta proprio le critiche ricevute dopo lo scioglimento dei Nirvana dai fan che hanno considerato quasi un tradimento il suo continuare a fare musica, per altro con un grande successo commerciale.

"Non so se ci siamo mai sentiti cool" - ha detto parlando del pensiero comune secondo cui una band alternative smette di essere cool quando diventa famosa - "Dopo lo scioglimento dei Nirvana ho pensato che fosse inevitabile. La gente non vuole che io faccia altro e alcune persone, anche alcuni amici, si sono sentiti offesi. Ma poi mi sono detto 'Come osano?' questo è il modo in cui passerò la mia vita".

E sulle differenze di sound portate avanti dai Foo Fighters nel corso degli anni aggiunge:"All'inizio facevo le interviste e mi chiedevano se con tutte quelle chitarre distorte e i piatti volessi suonare come i Nirvana. Poi all'improvviso tutti si trovano con le cravattine sottili e ascoltano i Joy Division. In che modo c'entriamo noi? In nessuno!Siamo solo dei tizi che fanno video rock divertenti. Come la mettete allora?"


Foo Fighters - Waiting On A War (Official Video)

Foo Fighters - Waiting On A War (Official Video)