Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  10 maggio 2021

I Metallica hanno scritto più di 10 canzoni durante il lockdown

James Hetfield ha rivelato che i Metallica hanno scritto più di 10 canzoni durante il lockdown

I Metallica hanno approfittato del lockdown per lavorare ad un nuovo album e sono riusciti a scrivere più di 10 canzoni. A rivelarlo è stato il cantante e chitarrista della band James Hetfield in una recente intervista.

I Metallica in lockdown

Il cantante e chitarrista dei Metallica James Hetfield è stato intervistato dal podcast The Fierce Life al quale ha rivelato la vita in lockdown della band dichiarando che, nonostante le difficoltà causate dalla pandemia, i Metallica hanno scritto più di dieci canzoni che potrebbero essere inserite in un nuovo album.

L'ultimo lavoro in studio dei Metallica è "Hardwired...To Self Destruct" pubblicato nel 2016, al quale i Metallica hanno cercato di dare un seguito lavorando negli ultimi mesi tra call su Zoom, come tutti, e incontrandosi finalmente di persona nel loro quartier generale più recentemente: "Questa volta è stato tutto diverso rispetto al 2016", ha detto Hetfield, "Sono rimasto in casa con un po'di ansia a causa del COVID e allo stesso tempo cercavo di creare, con il desiderio di unirmi ai ragazzi. Abbiamo iniziato a fare delle chiamate settimanali su Zoom per sapere come andava e poi gli ho semplicemente detto che avevo scritto qualcosa e che lo avrei suonato e mandato a loro, avrebbero potuto farne ciò che volevano, aggiungere roba, vedere se funzionava".

Ed è proprio così che è nata la versione da lockdown del classico 'Blackened' da "...And Justice For All": "La versione 2020 di Blackened è nata proprio così - spiega il cantante dei Metallica - Sostanzialmente ho suonato qualcosa, non avevano mai sentito quella versione, e poi ci hanno suonato sopra e poi è stato sovrainciso tutto".


Dieci canzoni per un nuovo album dei Metallica

Nonostante le condizioni avverse, i Metallica si sono dovuti adattare alla realtà dei fatti e cercare di realizzare qualcosa a distanza anche se, come spiegato da Lars Urich in più occasioni, proprio la difficoltà di trovarsi faccia a faccia è stato l'ostacolo maggiore per realizzare nuovo materiale.

Nuovo materiale che, comunque, in un modo o nell'altro è arrivato: "Abbiamo iniziato a sperimentare la scrittura attraverso Zoom", racconta James Hetfield, "Io e Lars ci mettevamo insieme, oppure erano Kirk e Lars e poi cercavamo di ritagliarci degli spazi per scrivere. A causa del ritardo del suono è stato molto complicato quindi non suonavamo davvero insieme ma suonavamo usando una traccia guida e guardavamo l'altro suonare. C'era il nostro produttore che gestiva il mio computer mentre io suonavo. Lui gestiva tutto da L.A. mentre io sono in Colorado, così come Lars aveva il suo assistente che gestiva il computer da Los Angeles mentre lui era a San Francisco. Suonavamo insieme ma è stato abbastanza bizzarro".

Ciò che conta, però, è che con tutte le difficoltà del caso i Metallica sono riusciti a buttare le basi per un nuovo album: "Abbiamo iniziato a scrivere e in quel modo abbiamo raccolto più di dieci canzoni, poi finalmente ci siamo visti. Con Zoom puoi fare davvero un sacco di cose".

I Metallica hanno scritto più di 10 canzoni durante il lockdown

James Hetfield e la musica che salva la vita

Recentemente Hetfield ha parlato dell'importanza della musica per la sua vita. In un video condiviso per Little Kids Rock, un'organizzazione che si preoccupa di dare l'opportunità a tutti i ragazzi nelle scuole americane di studiare musica supportata anche dal frontman dei Metallica, Papa Het ha parlato di come la musica gli abbia salvato la vita:

"Sono qui a dimostrare come la musica possa salvare la vita. Con me lo ha fatto ogni giorno, è stata una mia passione sin da quando ero davvero piccolo - ha detto Hetfield - Guardavo i miei genitori, mio fratello, perché parlavano la mia stessa lingua ed era facile relazionarmi con loro. Anche loro suonavano, quindi c'era sempre della musica in casa e strumenti in giro" e proprio a proposito degli strumenti aggiunge: "Ho iniziato buttando le mani a casaccio sul pianoforte, penso che volessi suonare la batteria ma mia madre pensava fosse meglio il piano".

E, ancora sull'importanza della musica, Hetfield ha detto: "La musica per me è stata una valvola di sfogo, è stata un modo per connettermi agli altri, è stata la mia migliore amica per tutta la vita".

"Avere la possibilità di fare musica a scuola è importante ed è una causa che sostengo - ha concluso il frontman dei Metallica a proposito dell'iniziativa - e dare la possibilità ai ragazzi, quantomeno, di esplorare questo mondo e se poi dovessero scoprire che è ciò che fa per loro beh, sarebbe fantastico e potrebbe portarli ad una carriera incredibile".

Metallica & the San Francisco Symphony: The Memory Remains (S&M² Clip)

Metallica & the San Francisco Symphony: The Memory Remains (S&M² Clip)