Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  03 febbraio 2020
di Nessuno
Nessuno

Il regista di Rocketman vuole fare un film sui Clash

Dexter Fletcher ha dichiarato che potrebbe prendere in considerazione l'idea di un nuovo biopic

Dexter Fletcher, il regista britannico autore di Rocketman - il film sulla vita di Elton John - starebbe considerando l'idea di buttarsi su un nuovo soggetto musicale per i suoi lavori dietro la macchina da presa, i Clash.

Nel corso dei BAFTA, i più importanti premi britannici del cinema (una sorta di notte degli Oscar europea, ennesima anticipazione della serata più importante, quella del 9 febbraio al Dolby Theatre di Los Angeles), il regista è stato intervistato sul red carpet ed ha dichiarato:

“Hanno fatto il loro film tanti anni fa, è vero, ma potrebbe essere interessante. Non ho fretta di girare altri biopic musicali, ma forse tra 10 anni i Clash saranno ancora tra noi. Sarebbe grandioso”.

È stato anche interrogato sulla possibilità di raccontare la vita e la carriera di George Michael, ma ha prontamente negato. "Non ho letto la sceneggiatura, non lo so! Di sicuro è una persona incredibile ma io, in quanto autore, devo cercare altre strade da esplorare. Non voglio dire esplicitamente: no, non farò mai George Michael, perché verrei male interpretato. Di solito leggi la sceneggiatura e cerchi di capire se c’è qualcosa di interessante. Non è facile dire: Ok, farò un film su questa persona", ha dichiarato il regista inglese.

Rocketman ha ricevuto quattro nominations ai BAFTA, tra cui quella per Miglior Attore Protagonista a Taron Eagerton, oltre a Miglior Film Britannico, Miglior Trucco e Acconciature e Miglior Sonoro.

La passione di Dexter Fletcher per la musica sembra non conoscere soste dunque, complice anche il suo subentro alla direzione di Bohemian Rhapsody, il biopic sulla vita di Freddie Mercury uscito nel 2018. La produzione aveva infatti ritenuto di allontare Bryan Singer, il regista che aveva impostato il lavoro, al quale è dovuto subentrare Fletcher per concludere le riprese. I motivi dell'allontanamento appaiono tutt'ora poco chiari: da una parte sembra che il regista non si sia presentato sul set in più di un'occasione, dall'altra Singer pare aver richiesto del tempo per gestire un problema di salute dei genitori alla 20th Century Fox, senza però ottenere alcuna licenza.

Bryan Singer rimane tuttavia l'unico accreditato alla regia di Bohemian Rhapsody, in quanto generatore dell'idea e dell'approccio iniziale alla storia. 

Tornando al possibile nuovo lavoro di Dexter Fletcher sui Clash, questo avverrebbe a distanza ormai quarantennale da Rude Boy, film documentario sulla band di Joe Strummer ripubblicato in DVD nel 2006, dopo la morte del leader della band, avvenuta nel 2002.

Per ora non c'è una data sicura ma soltanto dichiarazioni d'intenti, dunque. Non ci resta che attendere.

Il regista di Rocketman vuole fare un film sui Clash