Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  20 agosto 2020

In America la musica si ascolta con le scarpe

Da un brand di Los Angeles arrivano le scarpe che permettono di ascoltare la musica anche attraverso i piedi

Se avete sempre giudicato la potenza di un concerto dalle vibrazioni che fanno tremare tutto il corpo sarete tra quelli pronti a festeggiare per una nuova invenzione che arriva dall'America. Droplabs, un'azienda originaria di Echo Park, Los Angeles, e specializzata in audio, ha creato un nuovo tipo di scarpa che ha l'intenzione di far ascoltare la musica non solo attraverso le orecchie ma anche attraverso...i piedi.

Con il nuovo modello prodotto dall'azienda americana, infatti, la musica in ascolto potrà essere percepita anche nella parte bassa del corpo grazie a dei sensori appositamente studiati.


La Triple Black Edition EP 01

Aggiornando il modello di sneaker EP 01 già prodotto, DropLabs ha creato la Triple Black Edition che utilizza una tecnologia brevettata inserita al centro della suola. La traccia audio può arrivare in stereo direttamente ai piedi attraverso la connessione della scarpa con qualsiasi dispositivo via bluetooth in modo da percepire i bassi in maniera profonda attraverso tutto il corpo.

Ovviamente, per quanto a noi interessi principalmente utilizzarle per ascoltare la musica, lo stesso effetto funziona nel gaming o quando si guardano dei film e ci sono dei settaggi specifici per ogni modalità di ascolto.

Tra le altre caratteristiche della scarpa c'è l'impermeabilità e una batteria della durata di oltre sei ore.



Un'esperienza completamente nuova

Susan Paley, CEO di DropLabs, ha detto: "La piattaforma ci consente di continuare a migliorare l'esperienza e fornire una customizzazione sempre più personale. Abbiamo sviluppato una nostra tecnologia che abbiamo integrato con la suola della scarpa e che converte il segnale audio in vibrazioni. Quando queste vibrazioni arrivano al piede in sincro con ciò che si ascolta con le orecchie, l'esperienza del digital entertainment si trasforma completamente. Inizialmente avevamo immaginato il progetto per ricreare la sensazione della musica dal vivo ma ora abbiamo portato tutto ad un livello successivo adattandolo anche al gaming, ai film e alla realtà virtuale".


Micrashell

Non è la prima volta che recentemente la tecnologia, l'abbigliamento e la musica si sono incontrati con l'intenzione di rendere l'esperienza dell'ascolto qualcosa di diverso. In piena pandemia, sempre dagli Stati Uniti ovviamente, era arrivato il progetto Micrashell una tuta 'spaziale' che, sulla carta, dovrebbe consentire di partecipare ai concerti e agli eventi dal vivo in maniera completamente sicura per affrontare il rischio di contagio da COVID-19.

Micrashell è composta da una tuta aderente e leggera, guanti iper sensibili, un casco solido fatto di materiali protettivi e facili da pulire, cuciture sigillate, led luminosi, tasche specifiche per smartphone e batteria, videocamere e altri piccoli oggetti, degli speaker e un sistema di respirazione integrato.

All'interno del casco, infatti, è integrata una maschera N95 con filtro anti particolato e sistema di areazione e, addirittura, un dispositivo speciale che consente di inserire i drink e berli da una cannuccia senza dover rimuovere le protezioni del viso e degli ingressi specifici per poter svapare senza togliersi l'elmo.

Il casco è equipaggiato anche con dei microfoni per poter interagire con l'esterno, con la possibilità di regolare i volumi in base alla sorgente desiderata e un sistema audio che consente di ascoltare i suoni in diverse modalità.

In America la musica si ascolta con le scarpe