Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  19 maggio 2020

Iron Maiden, è morta la ex moglie di Bruce Dickinson

Il corpo di Paddy Bowden è stato ritrovato senza vita nella sua casa di Londra

Lutto in casa Iron Maiden. E' scomparsa all'età di 58 anni Paddy Bowden, ex moglie del frontman Bruce Dickinson e madre dei suoi tre figli. Le cause del decesso non sembrano essere chiare e si parla solo di un non meglio specificato incidente.

La reazione di Bruce Dickinson

A proposito dell'incidente, il cantante degli Iron Maiden ha rilasciato un breve commento: "Si tratta di una tragedia terribile, che sembra essere un tragico incidente. I nostri figli Austin, Griffin e Kia e io siamo devastati. Non faremo altri commenti in questo momento molto difficile e doloroso per la nostra famiglia, nel rispetto di Paddy".

Dopo aver divorziato nel 1987 dalla sua prima moglie, Erica Barnett, Bruce Dickinson ha sposato Paddy Bowden nel 1990 e con lei ha avuto tre figli: Austin (1990), Griffin (1992) e Kia (1994). La coppia ha divorziato solo pochi anni fa, nel 2018, dopo quasi trent'anni di matrimonio per una cifra record stimata intorno i 90 milioni di sterline. Dickinson è attualmente impegnato con l'istruttrice di fitness Leana Dolci.

L'arrivo dei soccorsi

L'incidente è avvenuto nella villa di proprietà dei Dickinson a Chiswick, nella zona ovest di Londra nella mattinata di ieri. I soccorsi sono arrivati dopo aver ricevuto una chiamata per soccorrere una persona che, genericamente, 'non si sentiva bene'. Due ambulanze si sono recate verso la villa con la prima delle due già sul posto dopo soli due minuti, comunque non abbastanza in fretta per scongiurare la tragedia. Alcuni vicini hanno riportato alla stampa britannica di aver visto i paramedici uscire dall'ambulanza con le tutte protettive e di aver per questo pensato ad una chiamata legata al contagio da coronavirus.


Il tour rimandato degli Iron Maiden

Se le voci dei vicini sulla morte della Bowden indirizzano verso una qualche responsabilità del coronavirus, sebbene l'utilizzo delle protezioni personali per i paramedici sia solo prassi, quello che è certo è che a causa del coronavirus tutti i tour estivi sono rimandati all'anno prossimo.

Non fanno eccezione gli Iron Maiden che, inizialmente previsti in Italia per una sola data il prossimo 20 luglio 2020 all'Arena Parco Nord di Bologna per Bologna Sonic Park, hanno annunciato nelle scorse settimane lo spostamento al 2021. Per vedere gli Iron Maiden in Italia il prossimo anno, i biglietti già acquistati restano validi, bisognerà attendere il 24 giugno 2021, sempre all'Arena Parco Nord, sempre a Bologna Sonic Park. 

Iron Maiden, è morta la ex moglie di Bruce Dickinson