Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  24 agosto 2021

Iron Maiden paranoici per il nuovo album "Senjutsu"

Bruce Dickinson ha rivelato che la band non ha ascoltato il nuovo album "Senjutsu" per due anni per paura che qualcuno potesse copiarlo e distribuirlo in rete

Gli Iron Maiden torneranno a settembre con il nuovo album "Senjutsu", diciassettesimo lavoro in studio per la storica band metal britannica. Un ritorno che arriva a distanza di tempo dall'effettiva registrazione dell'album, un periodo lungo che la band ha vissuto non senza qualche preoccupazione, come raccontato da Bruce Dickinson a Metal Hammer.

La paranoia degli Iron Maiden

Parlando con la rivista, il frontman degli Iron Maiden ha spiegato che dopo aver registrato l'album nel 2019 a Parigi con l'ormai fidato produttore Kevin Shirley, la band ha vissuto i mesi che separavano dalla pubblicazione con una discreta dosa di paranoia dovuta alla paura che qualcuno potesse mettere in rete le nuove canzoni.

Una paura talmente grande da far conservare le tracce sotto chiave per circa due anni al punto che nessuno potesse ascoltarle, nemmeno i Maiden stessi.

"Alla fine delle registrazioni, tutti erano tornati a casa quindi, sostanzialmente, eravamo rimasti io, Steve Harris e Kevin Shirley in studio" - ha spiegato Dickinson -"Abbiamo ascoltato l'album un paio di volte per essere sicuri che fosse tutto ok e quella è stata l'ultima volta in cui l'ho ascoltato in circa due anni. Nessuno di noi aveva una copia del disco, nessuno! Steve, in particolare, era così in paranoia che qualcuno potesse pubblicare il disco in rete, e forse a ragion veduta, che lo ha fatto mettere sotto chiave in una cassetta di sicurezza".



Il ritardo nella pubblicazione di Senjutsu

Se i Maiden hanno fatto in tempo a tornare on the road per le date sudamericane del Legacy Of The Beast Tour dopo aver registrato l'album, il COVID ci ha messo del suo per ritardare ancora le cose.

Dopo aver aspettato un po', la band ha deciso che era impensabile aspettare fino all'estate del 2022 per pubblicare il nuovo album e ha annunciato l'uscita di Senjutsu, anticipata dal grande battage virale del Belshazzar's Feast in supporto al primo singolo "The Writing On The Wall".

Proprio The Writing On The Wall, anzi l'acronimo TWOTW, ha dato altro stress alla famiglia dei Maiden quando si sono resi conto che le lettere che compongono il titolo del brano erano finite nell'artwork per l'album dal vivo "Nights Of the Dead: Live In Mexico City". Un errore che ha seminato il panico e il timore che, in qualche modo, qualcuno potesse risalire al nuovo disco.

Per fortuna così non è stato e, anzi, l'errore sulla copertina del live album è stato uno degli elementi che ha aiutato a comporre l'intricatissimo puzzle di indizi lasciati dalla band nelle settimane precedenti all'uscita del primo singolo. Una strategia di comunicazione che è stata decisamente azzeccata per aumentare il buzz sul ritorno degli Iron Maiden a distanza di sei anni dal precedente "The Book Of Souls".

Un album, come detto dallo stesso Dickinson, non tanto lungo nella creazione quanto nell'attesa.

Intanto la scorsa settimana gli Iron Maiden hanno deciso di dare un altro assaggio del disco pubblicando il secondo brano da "Senjusu" intitolato 'Stratego', dal sound più vicino a quello dei classici Maiden:


Iron Maiden paranoici per il nuovo album "Senjutsu"

Il nuovo album Senjutsu

'Senjutsu è ' il diciassettesimo album degli Iron Maiden in uscita il prossimo 3 settembre. Il riferimento è, come si intuisce dal nome, decisamente orientale e le influenze emergono anche dalla copertina che mostrano la mascotte della band Eddie in versione Samurai, come già visto nel video del primo singolo 'The Writing On The Wall'.

Il titolo si può tradurre come 'tattiche e strategia' mentre la copertina è stata disegnata ancora una volta da Mark Wilkinson su un'idea di Steve Harris.

Senjutsu, si legge in una nota, avrà al suo interno dieci canzoni per una durata di poco meno di 82 minuti e sarà disponibile a partire dal 3 settembre in formato doppio CD o triplo vinile.

A proposito della location scelta per le registrazioni del diciassettesimo album degli Iron Maiden Steve Harris ha detto:"Abbiamo deciso di registrare al Guillaume Tell Studio in Francia ancora una volta perché quel posto ha un'atmosfera rilassante. Il setup dello studio è perfetto per le nostre necessità e l'edificio ha un'acustica perfetta grazie ai suoi soffitti così alti, perché prima era un cinema".

E sul disco aggiunge: "Abbiamo registrato l'album nello stesso modo in cui abbiamo fatto The Book Of Souls, nel senso che abbiamo scritto una canzone, l'abbiamo provata e poi registrata subito mentre avevamo ancora tutto fresco in mente. Ci sono alcune canzoni molto complesse sull'album che hanno richiesto un sacco di lavoro difficile per ottenere esattamente il sound che volevamo, quindi tutto il processo è stata davvero una sfida. Ma Kevin (il produttore ndr) è davvero fantastico nel riuscire a catturare l'essenza della band e penso che ne sia valsa la pena. Sono molto orgoglioso del risultato e non vedo l'ora di farlo ascoltare ai fan".
A proposito di Senjutsu, che è già possibile acquistare in pre-order, Bruce Dickinson ha dichiarato :"Siamo molto euforici per questo disco. Lo abbiamo registrato a inizio 2019 durante una pausa dal Legacy Tour, quindi abbiamo potuto massimizzare lo sforzo, pur avendo ancora tanto lavoro da fare dopo per quanto riguarda artwork e video per un album grandioso. Ovviamente la pandemia ha ritardato un po' le cose, davvero tanto rispetto ai nostri piani. Le canzoni sono molto varie tra di loro e alcune molto lunghe. Ci sono anche un paio di canzoni che hanno un sound davvero diverso rispetto al nostro stile classico e credo che i fan dei Maiden ne rimarranno sorpresi. Spero in bene!"

Senjutsu sarà disponibile in diversi formati: 2 CD Digipak, 2CD deluxe a libro, Triplo vinile 180 g, Super Deluxe Boxset con CD, Blu-Ray e cimeli, e due versioni a tiratura limitata del Triplo Vinile. Una in colorazione nero e argento e una in colorazione rosso e nero.



La tracklist di Senjutsu

1. Senjutsu (Smith/Harris) 8:20

2. Stratego (Gers/Harris) 4:59

3. The Writing On The Wall (Smith/Dickinson) 6:13

4. Lost In A Lost World (Harris) 9:31

5. Days Of Future Past (Smith/Dickinson) 4:03

6. The Time Machine (Gers/Harris) 7:09

7. Darkest Hour (Smith/Dickinson) 7:20

8. Death Of The Celts (Harris) 10:20

9. The Parchment (Harris) 12:39

10. Hell On Earth (Harris) 11:19

Gli Iron Maiden live in Italia

Per ascoltare per la prima volta dal vivo anche le nuove canzoni degli Iron Maiden i fan italiani dovranno aspettare l'unica data della band in Italia, quella di Bologna Sonic Park 2022.

Per vedere nuovamente dal vivo la band di Bruce Dickinson e Steve Harris in Italia bisognerà attendere l'estate 2022 ma l'appuntamento è sempre lo stesso, quello di Bologna Sonic Park all'Arena Parco Nord di Bologna dove saremo presenti anche noi di Radiofreccia.

Gli Iron Maiden suoneranno all'Arena Parco Nord di Bologna per Bologna Sonic Park il 7 luglio 2022, concerto che recupera la data inizialmente prevista per il 20 luglio 2020 e, poi, per il 24 giugno 2021.

Ecco di seguito i dettagli della nuova data degli Iron Maiden in Italia:


IRON MAIDEN

+ Airbourne

+ Lord Of The Lost

07.07.2022 BOLOGNA SONIC PARK c/o Arena Parco Nord

I biglietti rimangono validi per la nuova data del 2022 e sono disponibili su ticketone.it.

Tutte le informazioni sul sito ufficiale di Bologna Sonic Park.

Radiofreccia è la radio ufficiale di Bologna Sonic Park.


Bologna Sonic Park ha confermato la presenza per il 2022 di tutti gli artisti inizialmente previsti per l'edizione 2020.

A salire sul palco di Bologna Sonic Park 2022 saranno:

4 giugno 2022 - My Chemical Romance

3 luglio 2022 - Deep Purple

7 luglio 2022 - Iron Maiden

9 luglio 2022 - The Chemical Brothers