Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  27 febbraio 2020
di Nessuno
Nessuno

Iron Maiden, Paul Di'Anno: "hanno fatto bene a licenziarmi"

L'ex cantante della band dal '78 al '81 ha parlato della chiusura del suo rapporto con i Maiden

In un'intervista a Metal Hammer UK, Paul Di'Anno, l'ex frontman degli Iron Maiden negli anni che vanno dal 1978 al 1981 (presente in Iron Maiden - il disco di debutto - e Killers) ha detto la sua a proposito della sua sostituzione alla voce del gruppo a favore di Bruce Dickinson. Il cantante ha raccontato quali sono state le cause del suo allontanamento e la comprensione nei confronti di Steve Harris (il bassista e fondatore) per aver preso quella decisione.

"Comprendo perché abbiano deciso di liberarsi di me. Avrei voluto contribuire di più alla band, nonostante fosse guidata da Steve. Col passare del tempo, tutto ciò mi ha fatto perdere entusiasmo e motivazione. Non riuscivo più a dare il 100% agli Iron Maiden. Non era giusto né per la band, né per gli appassionati, né per me stesso”. Ed ha aggiunto: “in passato ho assunto dosi massicce di cocaina. Ero abituato a sniffare per 24 ore al giorno, senza alcuna sosta.”

Ragione per cui definisce condivisibile la scelta della band di cercare una nuova voce al suo posto, scelta che si rivelerà fortunata perché con Bruce Dickinson al microfono nel 1982 gli Iron Maiden pubblicheranno The Number of The Beast, immenso successo commerciale nonché pietra miliare dell'heavy metal britannico e mondiale.

Nonostante il dispiacere per aver lasciato la band così presto, Paul Di'Anno si dichiara felice del contributo dato nei primi due album, definiti "seminali" per l'intero genere. "Più avanti nella mia vita, quando conobbi Metallica, Pantera e Sepultura e mi dissero che quegli album erano ciò che li ha portati a fare musica, questo mi rese incredibilmente orgoglioso ."

Dopo essere stato cacciato dalla band, Paul Di’Anno ha continuato a fare musica con i Battlezone, i Gogmagog e i Killers, oltre ad aver creato il progetto Di’Anno e ad aver inciso 11 album da solista. Quest'anno suonerà con i vecchi compagni di band sotto il nome di Idles of March per commemorare il quarantesimo anniversario di Iron Maiden, il disco di debutto, durante il Beermageddon Festival Worcestershire 2020, il prossimo 30 Agosto.

Per quanto riguarda la formazione attuale degli Iron Maiden, la band di Steve Harris, Bruce Dickinson, Nicko McBrain, Dave Murray, Adrian Smith e Janick Gers sarà di scena al Bologna Sonic Park il prossimo 20 Luglio per uno spettacolo incredibile. 

Radio Freccia è radio partner del Bologna Sonic Park.

Read More: Paul Di'Anno: I Don't Blame Iron Maiden for Firing Me | https://loudwire.com/paul-dianno-iron-maiden-right-for-firing-me/?utm_source=tsmclip&utm_medium=referral

Iron Maiden, Paul Di'Anno: "hanno fatto bene a licenziarmi"