Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  04 maggio 2020
di Nessuno
Nessuno

Jack Osbourne vuole tornare a vivere con mamma e papà

Il figlio di Ozzy, in caso di una nuova stagione di The Osbournes, pensa che dovrebbero tornare tutti sotto lo stesso tetto

Uno dei più grandi annunci del 2020 è stata la notizia da parte di Kelly Osbourne che The Osbournes avrebbe potenzialmente potuto fare il suo ritorno sul piccolo schermo se non fosse stato per il coronavirus. Jack Osbourne ha anche preso in considerazione la possibilità che la famiglia torni insieme per due mesi per girare le immagini.

Sebbene il Covid-19 abbia quasi paralizzato i piani di tutti per il momento, non significa che la serie sulla vita familiare del rocker non possa fare ritorno quando tutto sarà detto e fatto. "Mentirei se dicessi che le conversazioni non sono saltate fuori di recente", ha detto Jack a Variety in una recente intervista. "Penso che la nostalgia sia una parola così grande e accattivante in questo momento. In TV ci sono tutti questi spettacoli che risalgono a 20 anni fa." 

Per quanto riguarda il fatto che la famiglia non viva più insieme come facevano nei primi anni 2000 quando andava in onda, ci sono delle potenziali soluzioni. "Un pensiero che ho avuto è, perché non ci trasferiamo tutti insieme solo per due mesi?" ha suggerito il figlio di Ozzy e Sharon Osbourne. "Sono passati 20 anni; torniamo tutti insieme a casa". 

Ovviamente non esiste un orizzonte temporale certo per la creazione di una nuova serie visto che non esiste una linea temporale per praticamente nulla in questo momento. Ma una volta cessata la pandemia, Jack Osbourne ha scherzato sul fatto che ci vorrebbe comunque una forte offerta sul tavolo per accarezzare l'idea di prendere parte di nuovo al reality show.

"Immagino che (succederà) quando qualcuno mi pagherà un sacco di soldi", ha detto. "Perché la quantità di terapia che dovrò fare dopo sarà mostruosa."

Nel frattempo Ozzy Osbourne ha dovuto rivedere i suoi piani di cura ed ha annullato il viaggio precedentemente programmato in Svizzera a causa della pandemia di coronavirus che continua a paralizzare non solo il settore dell'intrattenimento, tra gli altri, ma anche quello degli spostamenti.

Il leggendario alfiere dell'heavy metal, che ha rivelato a febbraio di star combattendo il morbo di Parkinson, aveva in programma di vedere uno specialista dei sistemi immunitari all'estero, ed in particolare in una clinica svizzera. Ad Ozzy il disturbo era stato originariamente diagnosticato nel 2003 ma ha scelto di rendere pubbliche le notizie solo di recente. Il trattamento pianificato è stato progettato per aiutare il cantante a continuare il suo stile di vita di fronte alla progressiva condizione neurologica.

Jack Osbourne vuole tornare a vivere con mamma e papà