Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  08 luglio 2020
di Nessuno
Nessuno

Jethro Tull: il disinfettante lanciato per beneficienza

La band di Ian Anderson ha prodotto un sanificatore i cui proventi verranno devoluti a Helping The Heroes

"Wash your hands" è stato uno dei richiami più diffusi durante i primi periodi di quarantena ed anche le celebrità della musica hanno dato il loro contributo per aumentare la consapevolezza dell'importanza di un gesto semplice ma fondamentale per arginare la diffusione del contagio. Di recente, sull'onda del fenomeno, i Jethro Tull hanno lanciato un disinfettante per le mani con finalità benefiche che sta aiutando a raccogliere fondi negli Stati Uniti per l'organizzazione benefica Helping The Heroes.


In the shuffling madness

Il prodotto è stato approvato dallo stesso Ian Anderson ed i proventi delle vendite andranno ad aiutare le piccole imprese, i veterani, i primi soccorritori, gli operatori sanitari e altri bisognosi attraverso i seguenti enti di beneficenza: il fondo per piccole imprese di proprietà dei veterani con disabilità e la Fondazione internazionale senza scopo di lucro Helping the Heroes.

“Una piccola goccia di roba forte! Ovviamente solo per le mani", afferma Anderson in una dichiarazione. "Mantieniti al sicuro, e facendo così tieni al sicuro anche gli altri. Tutto per una buona causa quindi scegli questo. L'unico sanificatore approvato ufficialmente dai Jethro Tull. "

Il disinfettante è attualmente disponibile solo in America poiché attualmente DHL, FEDEX, UPS e USPS non consentono la spedizione di disinfettante per le mani a clienti al di fuori degli Stati Uniti. Il disinfettante inizia la spedizione il 20 luglio. Le bottiglie costano $ 9, una confezione da quattro bottiglie viene venduta per $ 32 e una confezione da sei bottiglie per $ 48.

Il disinfettante dei Jethro Tull si può preordinare cliccando su questo link.


La salute prima di tutto


Non sorprende che il cantante e flautista della band sia attento alle questioni sanitarie. Di recente infatti, Ian Anderson ha rivelato di soffrire di BPCO (broncopneumopatia cronica ostruttiva), malattia che gli ha compromesso la condizione polmonare e che gli è stata diagnosticata un paio di anni fa. Il leader dei Jethro Tull ha partecipato al nuovo episodio di The Big Interview di Dan Rather, dove ha dichiarato: "Sto per dirti una cosa che non avevo mai detto a nessuno in pubblico prima, soffro di una malattia polmonare incurabile che mi è stata diagnosticata un paio di anni fa.


Jethro Tull: il disinfettante lanciato per beneficienza