Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  14 luglio 2021

Jethro Tull, pronti per il nuovo album

Uscirà nel 2022 "The Zealot Gene", il primo vero album dei Jethro Tull in 20 anni dopo la firma di un nuovo contratto discografico da parte della band di Ian Anderson

I Jethro Tull di Ian Anderson hanno annunciato di aver firmato un nuovo contratto discografico e di essere pronti a pubblicare quello che sarà il primo album in 20 anni.

Il nuovo contratto dei Jethro Tull

Si chiamerà "The Zealot Gene" il prossimo album dei Jethro Tull, il primo in 20 anni per la storica formazione prog guidata da Ian Anderson. L'ultimo album effettivo dei Jethro Tull è "J Tull Dot Com" del 1999, se si fa eccezione per "The Jethro Tull Christmas Album" del 2003, raccolta di cover di brani natalizi e vecchi brani della band.
L'album sarebbe già pronto e ora, grazie alla firma di un contratto discografico con InsideOut Music e Sony, i Jethro Tull prevedono di pubblicarlo nella prima metà del 2022.
Ian Anderson, unico membro storico dei Jethro Tull, leader e mente assoluta del progetto, ha voluto commentare la firma del nuovo contratto che gli permetterà di pubblicare "The Zealot Gene".

"Dopo aver trascorso 54 anni nel mondo dell'industria discografica, annuncio con grande piacere la firma dei Jethro Tull con un'etichetta che, in molti modi, mi ricorda la vecchia Chrysalis" - ha detto Anderson facendo riferimento alla label che ha pubblicato tutti i dischi della band fino a metà anni '90 - "Qui abbiamo trovato dei veri ragazzi appassionati di musica con una passione per le cose migliori e creative della musica rock. Ci aspettiamo una lunga e profittevole collaborazione e future pubblicazioni".

Jethro Tull, pronti per il nuovo album

The Zealot Gene

Se ancora non si sa una data esatta per l'uscita di "The Zealot Gene", l'unica certezza è che l'album uscirà nella prima metà del 2022, salvo complicazioni. Anderson aveva anticipato la creazione dell'album alcuni mesi fa in un'intervista con l'edizione USA di Rolling Stone.

Nel corso della chiacchierata il leader dei Jethro Tull aveva rivelato di aver iniziato a lavorare sul disco nel 2017 e di aver quasi completato il tutto.

Negli ultimi anni i Jethro Tull hanno pubblicato alcune riedizioni dei loro album classici, mentre Anderson ha fatto uscire svariati dischi a suo nome.

Lo scorso anno Ian Anderson, che compirà 74 anni ad agosto, ha rivelato di soffrire di una malattia cronica ai polmoni.

Cosa non di poco conto se si considera sia l'età del musicista sia il suo caratteristico utilizzo del flauto. In un'intervista fatta a maggio 2020 Anderson ha rivelato, infatti, di soffrire di COPD (Chronic Obstructive Pumonary Disease), una malattia incurabile ai polmoni che può solo tenere sotto controllo e che, secondo lui, è stata causata da tanti anni a contatto con le macchine del fumo sul palco.
"Ci sono momenti in cui prendo un'infezioni che diventano bronchiti molto gravi" - aveva detto - "Mi capita di dover affrontare due o tre settimane di durissimo lavoro per poter salrie sul palco e suonare"