Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  08 giugno 2021

Jim Morrison e l'impatto sulla carriera del padre

La sorella di Jim Morrison racconta di come il padre, ufficiale dell'esercito, pensò di dare le dimissioni a causa del figlio.

Anne Morrison Chewning, sorella di Jim Morrison, ha parlato in una recente intervista di quando il padre del cantante dei Doors che lavorava come ufficiale dell'esercito statunitense, pensò di dare le dimissioni a causa del figlio, diventato ormai un simbolo della controcultura.

Un comportamento sopra le righe

Seguire le orme del padre non è sempre cosa facile, anzi, spesso e volentieri i figli prendono la direzione opposta ai loro vecchi, un traiettoria opposta che in alcuni casi può causare problemi.

E' quello successo, pare, anche al frontman dei Doors Jim Morrison e suo padre, George Stephen Morrison, un pluridecorato ufficiale dell'esercito a stelle e strisce in forza alla U.S. Navy dal 1938 al 1975.

Se il padre di Jim rappresentava in pieno le istituzioni, aveva combattuto in Vietnam, in Corea, durante la Seconda Guerra Mondiale, un ammiraglio con anni di carriera alle spalle, il frontman dei Doors era tutto ciò che la vecchia guardia temeva.

Parlando con il locale Del Mar Times, Anne Morrison Chewning, sorella minore di Jim, ha ricordato che la rockstar era conosciuta per il suo comportamento sopra le righe ben prima di entrare in una band: "Jim era davvero molto divertente - ha detto - faceva in continuazione scherzi e cose stupide e quando eravamo nella base della U.S. Navy ci mettevamo sempre nei guai. Nostra madre gli vietò di entrare in casa se non si fosse tagliato i capelli, credo che quello sia stato l'ultimo taglio di capelli per molto tempo".


Fedele a se stesso

Se Jim e suo padre, che tra le passioni aveva quella del pianoforte, avrebbero potuto avere nella musica un punto di contatto, lo scetticismo nei confronti del talento del piccolo Morrison portò anche a delle tensioni: "Nostro padre non capiva la poetica di Jim ed evidentemente non era un fan del rock'n'roll. Una volta gli scrisse una lettera intimandolo di abbandonare ogni tipo di rapporto con la musica o con il cantare in una band perché non aveva alcun tipo di talento".

Jim, però, era testardo e seguendo la sua strada raggiunse la fama con i Doors diventando un simbolo di controcultura, un personaggio scomodo per le forze dell'ordine, al punto da spingere il padre a rendersi disponibile a lasciare l'esercito a causa dei comportamenti di suo figlio: "Ho scoperto questa cosa solo dopo - ha rivelato Anne, che ha curato anche il libro su Jim in uscita questa settimana - ma pare che mio padre si fosse offerto di dare le dimissioni dalla Marina se ciò che Jim faceva infastidiva i superiori, e mio padre amava il suo lavoro, era qualcosa di davvero speciale per lui. Non voleva in alcun modo far arrabbiare la U.S. Navy ma, alla fine, non fu necessario".

La sorella del frontman dei Doors rivela poi un aneddoto che, alla fine, in qualche modo bilancia tutto: "Dopo essere andato in pensione mio padre si mise a studiare greco antico. Quando la tomba di Jim a Parigi diventò vittima dei vandali nostro padre ne fece fare un'altra con su scritto, in greco, 'Fedele a se stesso'. Penso proprio che quello fosse l'opinione definitiva di papà su Jim, e in qualche modo decise di renderla immortale attraverso la lapide".


Jim Morrison e l'impatto sulla carriera del padre

The Collected Works of Jim Morrison

Esce intanto oggi per Harper Collins "The Collected Works of Jim Morrison: Poetry, Journals, Transcripts and Lyrics", un libro che raccoglie al suo interno tutta la poetica del cantante dei Doors.

Il testo, infatti, promette di essere la più completa raccolta di scritti, poesie e versi messi nero su bianco dal 'Re lucertola' Jim Morrison mai data alle stampe.

Un'idea, quella di un testo che raccogliesse tutte le sue opera, che Morrison aveva avuto già in vita tanto da scrivere nel luglio del 1971, pochi giorni prima della sua morte, una nota che diceva 'Piani per un libro'.

, "The Collected Works of Jim Morrison: Poetry, Journals, Transcripts and Lyrics" conterrà al suo interno ogni tipologia di testo scritto dall'iconico frontman dei Doors per un totale di 600 pagine compilate con il supporto del Jim Morrison estate. Al suo interno sia gran parte di materiale già pubblicato, dai testi delle canzoni alle poesie già note come 'Horse Latitudes' e 'The Celebration Of The Lizard', a tutti il materiale pubblicato postumo.

Circa metà libro, però, è composto principalmente da testi mai pubblicati prima, compresi i versi di canzoni pensate ma mai registrate e estratti scritti a mano da 28 agende scoperte recentemente e 160 tra disegni e foto, inclusi alcuni rari ritratti di famiglia.