Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  21 settembre 2021

Jimi Hendrix e l'omaggio a Dylan di All Along The Watchtower

Il 21 settembre 1968 Jimi Hendrix pubblicava negli Stati Uniti la sua versione di All Along The Watchtower, tra l'amore per Dylan e un disastroso Brian Jones

Il 21 settembre 1968 Jimi Hendrix pubblicava la sua versione di All Along The Watchtower di Bob Dylan. Nel corso degli anni la versione elettrica incisa da Hendrix e contenuta all'interno di "Electric Ladyland" è diventata ben più famosa dell'originale e uno dei classici nel repertorio del chitarrista.

Hendrix e John Wesley Harding

Nel 1966 Bob Dylan fece un incidente in moto rimasto nella leggenda e avvolto nel mistero. Una caduta che secondo qualcuno non avvenne mai ma che servì al cantautore americano per staccare dalla sempre crescente pressione di una carriera in ascesa per riparare nella sua casa di Woodstock e dedicarsi alla famiglia.

E' lì che Dylan cominciò a buttare le basi per quello che sarebbe diventato "John Wesley Harding", il suo ottavo album in studio che sarà pubblicato nel dicembre del 1967.

Dopo la svolta elettrica, con "John Wesley Harding" Dylan cominciò a tornare verso sonorità più folk, un cambiamento che, paradossalmente, incuriosì chi dell'elettricità in quegli anni era diventato il vero portavoce.

Una canzone in particolare colpì Jimi Hendrix che era un grande fan di Dylan: All Along The Watchtower. Non si sa bene quando Jimi abbia ascoltato il brano per la prima volta ma il grande chitarrista potrebbe essere entrato in contatto con la canzone di Dylan prima dell'uscita dell'album stesso.

Secondo Michael Goldstein, portavoce di Hendrix, fu lui stesso a fargli ascoltare il brano durante una festa al Greenwich Village:"Andai a cena con il manager di Dylan, Albert Grossman, in un orrendo ristorante messicano e mi diede la cassetta con le demo. Una settimana dopo ero con Jimi ad un party e chiesi se qualcuno volesse ascoltare degli inediti di Dylan. Hendrix mi chiese di avere il nastro per poterlo ascoltare con calma a casa e glielo diedi".

Secondo un'altra versione meno romanzata, la ragazza dell'epoca di Jimi, Kathy Etchingam, sostiene che Hendrix abbia comprato il disco come ogni fan e lo amava al punto da continuare a suonarlo ripetutamente.


Le registrazioni di All Along The Watchtower

Fatto sta che, di ritorno a Londra, Hendrix continuava a mettere in rotazione John Wesley Harding e decise di registrare la cover di una delle canzoni del disco. In un primo momento la scelta cadde su I Dreamded I Saw St.Agustine poi, ritenendola troppo personale facendo riferimento ad un sogno di Dylan e bizzarra da suonare, decise di mettere gli occhi su All Along The Watchtower.

Una canzone che, per sua stessa ammissione, sembrava cucita su di lui, cosa che gli capitava spesso con le canzoni di Dylan che considerava quasi come sue canzoni che non era riuscito a scrivere.

Le registrazioni di All Along The Watchtower cominciarono nel gennaio del 1967 quando la versione di Dylan fu fatta ascoltare per la prima volta a tutti i presenti. Tra gli Experience c'erano un po'di tensioni in quel periodo e il bassista Noel Redding decise di salutare tutti per andarsene al pub, mandando a quel paese Hendrix che pensò di non eliminare la parte di basso registrando il tutto con solo batteria e due chitarre, l'altra era Dave Mason.

Durante le registrazioni, in studio si presentò un ubriaco Brian Jones, il polistrumentista dei Rolling Stones. Jones era un buon amico di Hendrix che lo invitò ad aggiungersi alla session ma quando era in quello stato, Brian era ingestibile e il tentativo di dare il proprio contributo al pianoforte si tradusse solo in un rumore fastidioso e fuori tempo.

Dopo essere collassato sul pavimento della regia, Jones si riprese e iniziò a dedicarsi alle percussioni suonando uno strumento chiamato 'vibraslap' che produceva un suono particolare con cui la band chiuse la sezione ritmica prima di inserire la voce e le chitarre elettriche di Hendrix.


Jimi Hendrix e l'omaggio a Dylan di All Along The Watchtower

L'ossessione di Hendrix e il successo del singolo

Da Londra le sessioni si spostarono a New York dove, lavorando ad Electric Ladyland, Hendrix continuava a mettere mano ai nastri di All Along The Watchtower registrando decine e decine di take, aggiungendo sempre più parti e tracce quasi in maniera ossessiva.

Hendrix passò quasi tutto l'anno ad incidere e sovraincidere il brano fino a quando non riuscì ad avere abbastanza materiale per tirare fuori la versione migliore e dare voce al suono nella sua testa.

Il 21 settembre 1968, infine, All Along The Watchtower fu pubblicata come singolo negli Stati Uniti diventando il primo e solo singolo di Hendrix ad entrare nella Top 40 di Billboard, raggiungendo la posizione numero 20 in classifica.

Il pezzo fu un successo talmente grande da riuscire a vendere più dei quattro singolo pubblicati in precedenza da Hendrix, inclusi Purple Haze e Foxy Lady.

Dylan, dal canto suo, anni dopo rivelò di essere un fan della versione incisa da Hendrix e in un'intervista del 1995 dichiarò a proposito di Hendrix:

"Hendrix riusciva a vedere delle cose all'interno delle canzoni e svilupparle. Aveva un talento immenso e riusciva a vedere cose che gli altri non vedevano".