Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  27 agosto 2021

KISS, Paul Stanley ha il COVID

Il frontman dei KISS Paul Stanley è risultato positivo al COVID mentre la band è impegnata nel tour di addio

Dopo solo dieci giorni dalla ripresa dell' "End Of The Road Tour" i KISS si sono visti costretti ad interrompere nuovamente il tour di addio a causa dei problemi di salute di Paul Stanley. Nonostante tutte le precauzioni prese, infatti, il frontman della storica rock band americana, è risultato positivo al COVID.

Le condizioni di salute di Paul Stanley

Preoccupazione per i fan dei KISS dopo che nelle scorse ore sono rimbalzate notizie preoccupanti sullo stato di salute di Paul Stanley, voce e chitarra della band attualmente impegnata nel tour di addio.

L'End Of The Road Tour, interrotto nella primavera del 2020 a causa del coronavirus, è ripartito solo 10 giorni fa con le tappe nordamericane. In Italia, invece, i Kiss torneranno per uno show imperdibile l'11 luglio 2022, sempre all'Arena di Verona, una cornice unica e degna di ospitare le celebrazioni per l'ultimo tour dei Kiss.

I fan che erano accorsi per vedere il concerto della band a Burgettstown, Pennsylvania, sono stati però fermati ai cancelli e rimandati indietro perché lo show non si sarebbe tenuto.

Come spesso accade in questi casi, il web ha ingigantito alcune voci facendo temere il peggio per la salute dello Starchild che secondo qualcuno, addirittura, aveva avuto problemi di cuore.

Niente di più lontano dalla verità e a far scomparire ogni dubbio ci ha pensato lo stesso Stanley su Twitter dove ha dato aggiornamenti sul suo stato di salute.

"Gente, sto bene! Non sono in terapia intensiva e il mio cuore mi permette di fare 26 miglia al giorno sulla bici. Non so da dove sia saltata fuori questa notizia ma è senza senso".


KISS, Paul Stanley ha il COVID

Paul Stanley positivo al COVID

La realtà è un'altra e cioè che Paul Stanley, 69 anni, è risultato positivo al COVID, motivo per cui i KISS si sono visti costretti a rimandare lo show al Pavilion at Star Lake di Burgettstown.

E' ancora una volta il cantate e chitarrista di KISS a chiarire la situazione, spiegando che dopo essere risultato più volte negativo al tampone a cui si è sottoposto dopo aver riportato i sintomi di un'influenza, l'ultima analisi ha dato esito positivo obbligandolo a dare forfait:

"Sono stato male, ho avuto i sintomi tipici dell'influenza e mi sono sottoposto a più tamponi che hanno dato sempre esito negativo. L'ultimo, fatto nel tardo pomeriggio di oggi, mi ha detto che ero positivo. La crew, lo staff e tutta la band hanno fatto nuovamente il tampone e sono tutti negativi".

Alla dichiarazione di Stanley ha fatto seguito una comunicazione ufficiale che rimanda ad ulteriori aggiornamenti sulle prossime date del tour e spiega che tutte le persone coinvolte nel tour sono vaccinate e rispettano un scrupoloso protocollo per evitare il diffondersi del virus.

Solo pochi giorni fa i KISS si erano visti costretti ad annullare un'altra data a causa del devastante uragano Henri che ha colpito la costa orientale degli Stati Uniti.