Logo Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  13 febbraio 2017

La furia di James Hetfield dopo il live dei Metallica con Lady Gaga ai Grammy

Chitarra scagliata nel backstage. Miglior canzone rock "Blackstar" di David Bowie

Non è mancato il vibrante momento rock alla cerimonia per i Grammy Awards allo Staples Center di Los Angeles. Innervosito da un guasto al microfono, James Hetfield ha letteralmente scagliato la chitarra dietro le quinte al termine dell'attesissimo duetto dei Metallica su "Moth into flame" con una grintosa Lady Gaga, tornata di fronte a una platea televisiva globale dopo l'Halftime Show del Superbowl. Tra i riconoscimenti della serata, quello postumo per David Bowie: la sua "Blackstar" è stata indicata come Best Rock Song. Altri quattro premi all'ultimo album del Duca Bianco sono stati ritirati dai suoi musicisti. Best Rock Album è "Tell me I'm Pretty" dei Cage The Elephant, la miglior perfomance metal è dei Megadeth. L'evento dello Staples è vissuto di altri momenti critici per i big: come quando Adele, impantanatasi in "Fastlove" per omaggiare George Michael, ha fermato l'orchestra e ha chiesto di ricominciare da capo l'esecuzione, perché "non posso fare casino su questa, per rispetto a George", ha spiegato, confortata al termine da una standing ovation. Per Adele è stato comunque un trionfo nella categoria pop: la cantante britannica ha vinto cinque Grammy, tra cui quello per la miglior canzone ("Hello") e album ("25"). Adele, emozionatissima, ha voluto comunque speso parole di grande ammirazione per Beyoncè (che ha proposto un godibile minishow con il pancione), vincitrice in due categorie.

James Hatefield (Metallica)

Un altro tributo è stato quello per Prince, grazie a Bruno Mars, sorprendente anche per l'assolo di chitarra in "Let's Go Crazy". Demi Lovato ha omaggiato i Bee Gees, John Legend gli artisti scomparsi lo scorso anno. Rivelazione della serata è stato Chance The Rapper, il nome nuovo dell'hip hop (due Grammy per lui) , del tutto ignorati Kanye West, Justin Bieber e Rihanna. A bocca asciutta gli italiani nominati, da Laura Pausini ad Andrea Bocelli fino ad Ennio Morricone.