Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  12 aprile 2020
di Nessuno
Nessuno

Liam Gallagher: un concerto gratis per il personale medico

Il cantante ha annunciato un concerto gratuito per medici e infermieri: "siamo fortunati ad averli"

In tutto il mondo migliaia di medici, infermieri e operatori del settore sanitario sono in prima linea per combattere l'epidemia di Covid-19 e molti di esseri sono stati contagiati e alcuni purtroppo ne sono diventati vittime. Nel Regno Unito sono morti almeno 19 uomini del Servizio sanitario nazionale. L'ex frontman degli Oasis, Liam Gallagher, ha voluto dimostrare il proprio sostegno al prezioso lavoro del personale medico e al coraggio e la dedizione dimostrati in questi giorni annunciando un concerto gratuito completamente dedicato a chi si trova a fronteggiare la pandemia.

L'evento si svolgerà il prossimo autunno, il 29 ottobre, presso la O2 Arena, impianto che accoglie 20.000 posti situato a Londra. Come ha pubblicato su Twitter, Gallagher sarà affiancato da ancora "ospiti speciali".

"È un onore annunciare che farò un concerto per il Servizio Sanitario Nazionale e gli operatori sanitari presso l'O2 di Londra il 29 ottobre", ha scritto Gallagher. "Fanno un lavoro incredibile, siamo molto fortunati ad averli."

Le informazioni di ticketing non sono state annunciate. Al momento, non è chiaro se gli organizzatori chiederanno la prova dell'occupazione nel settore sanitario o accoglieranno la gente sperando nella buona fede, fronte che apre le porte a possibili frodi e abusi. Tutti questi dettagli saranno probabilmente elaborati nelle prossime settimane.


Entro la fine dell'anno, l'ex voce degli Oasis pubblicherà l'album che contiene la registrazione della sua esibizione all'MTV Unplugged del 2019. Questa sarà la sua seconda uscita live dell'anno, dopo l'EP di Acoustic Sessions uscito lo scorso gennaio. Sfortunatamente, l'esibizione dal vivo che entusiasmerebbe maggiormente i suoi fan - una sognata reunion della band con il fratello Noel - rimane improbabile. Secondo Liam, "l'avaro" Noel ha recentemente rifiutato un'offerta di 130 milioni di dollari. All'ennesima provocazione il fratello ha tuttavia replicato con toni decisamente poco accondiscendenti, come si legge nel tweet di risposta.


"Chiunque volesse saperlo, non sono a conoscenza di alcuna offerta da parte di nessuno per qualsiasi somma di denaro per riformare il leggendario gruppo rock' n roll di Manchester, Oasis. Sono pienamente consapevole del fatto che qualcuno ha un singolo da promuovere, quindi forse è qui che sta la confusione."

Lo stesso Noel, parlando al podcast "Funny How?" della sua reazione al lockdown da Coronavirus che nelle ultime settimane ha caratterizzato anche il popolo britannico dopo un primo periodo di sottovalutazione del problema, ha dichiarato che la sua reazione immediata è stato l'acquisto compulsivo di alcool. "Mi sono fatto prendere dal panico e ho comprato un sacco di alcol. Ora che i pub sono chiusi, l'unica cosa da fare è superare questo periodo bevendo".

Liam Gallagher: un concerto gratis per il personale medico