Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  17 agosto 2020

Linkin Park, Mike Shinoda commenta She Couldn't

Il demo del 1999 è uno degli inediti contenuto nella versione per i 20 anni di "Hybrid Theory", il primo album dei Linkin Park uscito nell'ottobre 2000

Il prossimo 24 ottobre "Hybrid Theory", album di debutto di Linkin Park e tra gli album rock più importante di questo secolo, festeggerà 20 anni. Per l'occasione la band americana ha annunciato una reissue celebrativa del disco con all'interno moltissimo materiale, inclusi alcuni brani inediti.

Tra questi la prima rarità svelata dai Linkin Park contestualmente all'annuncio della pubblicazione è il demo del 1999 "She Couldn't" che, come dichiarato da Mike Shinoda, è stato un punto di svolta per la carriera della band.



L'importanza di She Couldn't

Con un post su Instagram Mike Shinoda, MC della band e frontman con il mai troppo compianto Chester Bennington, ha analizzato l'importanza di 'She Couldn't' per la carriera dei Linkin Park:

"She Couldn't è stato uno dei primi demo che abbiamo fatto quando Chester è entrato nella band - scrive Shinoda - e per me ci sono due cose che emergono dalla canzone: 1) I beat programmati e incentrati su suoni di sintetizzatore e i loop della voce, ancora più delle chitarre pesanti, hanno caratterizzato il futuro della band per molti anni dopo Hybrid Theory. 2) Il ritornello 'you're not alone' quasi sussurrato mi ha ricordato che, per quanto il nostro debutto sia stato con una canzone che urlava 'shut up!' , ciò che i fan hanno scoperto è che l'empatia e il senso di comunità sono stati una parte integrante del nostro DNA sin dai primissimi tempi".



L'edizione per i 20 anni di Hybrid Theory 

Per i 20 anni di Hybrid Theory i Linkin Park pubblicheranno una versione davvero speciale del disco in uscita il prossimo 9 ottobre.

Nell'edizione per i 20 anni di Hybrid Theory oltre alle tracce standard del disco saranno presenti rarità, b-side e demo. Il disco sarà disponibile su molti formati incluso un doppio CD deluxe, un box set con triplo vinile e una prestigiosa edizione super deluxe.

Il cofanetto super deluxe conterrà 5 CD con all'interno l'album, the Reanimation Remix, B-Sides Rarities con 12 tracce dalle registrazioni dell'epoca, LPU Rarities con 18 brani disponibili prima solo attraverso il fan club Linkin Park Underground e Forgotten Demos che include altre 12 canzoni inedite, inclusa She Couldn't. Oltre che in CD, i primi tre dischi dei cinque sono nel box anche in vinile con, in aggiunta, Hybrid Theory EP per la prima volta in vinile.

Nel cofanetto anche tre DvD (Frat Party at The Pankake Festival, Projekt Revolution 2002 e i live al Fillmore di San Francisco e al Rock AM Ring in Germania, entrambi del 2001, due cassette con la riproduzione del nastro da due tracce utilizzato come promo dalla band agli esordi, un libro di 80 pagine, un poster di Chester Bennington e tre litografie con artwork di Joe Hahn, Mike Shinoda e Frank Maddocks.

Il costo? 195 euro.

Hybrid Theory

Pubblicato nell'ottobre del 2000 il debutto dei Linkin Park è stato un successo commerciale enorme grazie al mix di rock, hip-hop ed elettronica che lanciò la band nella stratosfera e che ad oggi è uno dei dischi più importante della scena rock americana degli ultimi decenni. Grazie a hit come One Step Closer, Crawling e In The End, Hybrid Theory fu il disco più venduto negli Stati Uniti nel 2001 con più di undici milioni di copie vendute.



Linkin Park, Mike Shinoda commenta She Couldn't