Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  18 settembre 2020

Matt Bellamy, ascolta la cover di 'Bridge Over Troubled Water'

Il cantante dei Muse Matt Bellamy ha pubblicato una cover di 'Bridge Over Troubled Water'di Simon&Garfunkel

Da quando è iniziato il lockdown il frontman dei Muse Matt Bellamy ha approfittato della pausa della sua band per dedicarsi ad altro e regalare ai propri fan piccoli e sparsi momenti musicali firmati solo con il suo nome.

Bridge Over Troubled Water

L'ultimo, in ordine di tempo, è arrivato proprio oggi ed è una cover di 'Bridge Over Troubled Water', classico del cantautorato pubblicato da Simon & Garfunkel nel gennaio del 1970 come secondo singolo dall'omonimo album, il quinto del duo americano.

Il brano è tra le hit di maggior successo di Simon & Garfunkel raggiungendo la Top 5 nelle classifiche di ben otto differenti nazioni e vendendo più di sei milioni di copie in tutto il mondo. Tra i tanti artisti che nel corso degli anni hanno reso omaggio al brano facendone una cover ci sono nomi come Elvis Presley, Johnny Cash ed Aretha Franklin.

Nella sua versione di Bridge Over Troubled Water, Matt Bellamy prende l'originale arrangiamento incentrato sul pianoforte e lo sostituisce con una chitarra acustica sulla quale poggia la sua voce sempre intensa e potente.



Gli altri brani pubblicati in solitaria

Nel corso dell'anno Matt Bellamy ha pubblicato alcuni piccoli momenti musicali sotto il suo nome. Il primo, lo scorso maggio, è stato il pezzo a pianoforte 'Tomorrow's World', seguito un mese dopo da tre nuove versioni di 'Unintended', singolo pubblicato dai Muse vent'anni fa come estratto del debut album 'Showbiz'.

Per ultimo è arrivato 'Behold The Glove', un trip anni '80 su tappeto di synth che era stato già utilizzato in tour da Muse come apertura degli show e che è stato rimaneggiato da Bellamy accompagnandolo da un video che lo mostra come un cavaliere spaziale. Il tutto si inserisce all'interno del progetto cinematografico Simulation Theory, il film che Bellamy ritiene essere il suo 'The Wall'.



Simulation Theory - il film

Pubblicato lo scorso 21 agosto sia in digitale che in alcuni cinema selezionati in tutto il mondo, non in Italia, il film "Simulation Theory" è nato inizialmente come film concerto per documentare gli show dei Muse alla O2 Arena di Londra per il "Simulation Theory Tour". Il progetto si è poi sviluppato diventando qualcosa di diverso. La pellicola, diretta da Lance Drake che si era già occupato di tutti i video per i singoli estratti dall'album Simulation Theory, espande il semplice discorso live diventando un vero e poprio film ispirato all'immaginario degli anni '80. La trama racconta di un team di scienziati che indagano l'origine di un anomalia paranormale che si manifesta in tutto il mondo in una storia in cui la fiction e le immagini del concerto si fondano in una sola entità mischiando virtuale e reale.


Matt Bellamy, ascolta la cover di 'Bridge Over Troubled Water'