Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  20 luglio 2020
di Nessuno
Nessuno

McCartney vuol cambiare nome ad un ponte

In onore di John Lewis, paladino dei diritti civili di recente scomparso, la proposta dell'ex Beatles

Venerdì 17 luglio scorso, il paladino dei diritti civili nonché eroe americano rebubblicano John Lewis è morto per delle complicazioni al pancreas. Tra i tanti omaggi resi dalle celebrities di tutto il mondo per uno strenuo difensore delle cause dei più deboli anche quella di Paul McCartney, il quale ha chiesto che il ponte Edmund Pettus venga ribattezzato John Lewis Bridge. "Possa la sua memoria rimanere nei nostri cuori", ha dichiarato il baronetto.


La storia della marcia di protesta

Il ponte Pettus non è stato scelto a caso. Nel 1965, ha ospitato uno degli eventi più vergognosi della storia degli Stati Uniti. Un venticinquenne John Lewis ha condotto lì una marcia pacifica per il diritto di voto da Selma a Montgomery, in Alabama, quando la polizia ha intrappolato i manifestanti sul ponte a cui era presente anche Martin Luther King. Un poliziotto ha aggredito Lewis con il suo bastone, fratturandogli il cranio. Lewis ha continuato a presenziare al Congresso per oltre tre decenni e, come spesso diceva, "Ho dato un po 'di sangue su quel ponte a Selma. Non sto chiedendo più a nessuno di dare del sangue. Sto solo chiedendo di andare a votare".


Il ricordo di Macca


In risposta alla sua morte all'età di 80 anni, Sir Paul McCartney ha utilizzato Twitter per onorare la sua vita e la sua eredità. Macca ha scritto:



“Triste nel sentire la notizia che la leggenda dei diritti civili John Lewis è morta ieri. Era un leader così grande che ha combattuto con onestà e coraggio per i diritti civili in America. Possa la sua memoria rimanere nei nostri cuori. Perché non rinominare il famoso Pettus Bridge che lui e Martin Luther King Jr. e altri hanno attraversato negli anni '60 per il movimento per i diritti civili e ribattezzarlo John Lewis Bridge?!!! Nancy ed io siamo orgogliosi di sostenere il NAACP e abbiamo recentemente donato al loro fondo di difesa legale". 

Il ponte prende attualmente il nome da Edmund Pettis, un ufficiale confederato e figura di spicco del Ku Klux Klan. Quindi sì, per quanto riguarda i nomi del ponte, c'è sicuramente spazio per dei miglioramenti.


L'agenda di Paul


All'inizio di questo mese, McCartney ha suonato ad un concerto di beneficenza per l'80° compleanno di Ringo Starr, i cui proventi sono stati destinati a Black Lives Matter, MusiCares, David Lynch Foundation e WaterAid. Macca ha invece festeggiato il suo di compleanno incoraggiando i suoi fan a smettere di mangiare carne e ha invitato le scuole a smettere di servire solo pranzi a base di carne. Ha recentemente annunciato un'edizione da collezione del suo album solista Flaming Pie, e ha inoltre partecipato al concerto di beneficenza live streaming della Preservation Hall.

McCartney vuol cambiare nome ad un ponte